EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Umani 2016-11-27T11:24:53+02:00

 

Originari del pianeta

Terra, sono la specie senziente più recente ad essere entrata nella Comunità Galattica, e sta conoscendo una rapida e notevole espansione territoriale e tecnologica. Questo grazie alla scoperta di un database
Prothean su Marte nel 2148, che diede una notevole spinta tecnologica, e alla scoperta poco dopo dei Portali Galattici.

La specie Umana si è unita sotto il vessillo dell’

Alleanza dei Sistemi, istituzione nata come patto politico-economico per la sicurezza coloniale collettiva.

Nel 2165, l’Umanità divenne membro associato del Consiglio della

Cittadella, ma solo nel 2183 ottenne la piena affiliazione, con un seggio nel Consiglio, fino ad allora composto solo dai rappresentanti di
Asari
Turian.

Essendo l’”ultima arrivata”, l’Umanità riscuote ancora molta diffidenza, anche a causa di attriti con le alcune specie della Galassia.

 

Biologia

La fisiologia Umana è considerata mediamente forte tra le razze conosciute. La loro struttura interna e sistema riproduttivo, sono tipici della maggior parte dei mammiferi bipedi.
Posti a confronto con le specie del Consiglio, gli Umani sono fisicamente molto simili per forza fisica, ai Turian. Un Umano in buona forma, infatti, è in grado di mettere al tappeto un Turian senza assistenza.
Le femmine Umane ricordano molto le Asari, e pur essendo queste mediamente più forti e agili, un Umano maschio ben allenato risulta fisicamente più forte di una Asari.
I Salrian sono fisicamente più deboli degli Umani, ma decisamente più agili, grazie al loro metabolismo estremamente veloce.
Come la maggior parte delle specie organiche, tra gli umani esistono individui con capcità biotiche, ma spesso vanno incontro a complicazioni mediche.

La recente evoluzione della medicina ha portato alla scomparsa di quasi tutte le malattie genetiche conosciute, e al prolungamento della vita media Umana fina a circa 150 anni di età. Tuttavia, l’entrata nel panorama Galattico e l’introduzione di nuove tecnologie potrebbe incrementarne ulteriormente la prospettiva di vita.

Nel XXII secolo l’ingegneria genetica era considerata una pratica assolutamente normale, a tale punto migliorata da permettere, a chi ne aveva la possibilità economica, di aumentare a piacimento forza, intelligenza o puramente migliorare l’aspetto fisico dei nascituri. Con l’esplorazione dei pianeti, e la scoperta di forme di vita uniche, si diede una nuova importanza alla biodiversità terreste, e ai rischi che poteva comportare la creazione di ibridi con modifiche genetiche aliene.
Nel 2161 venne così ratificato dal Parlamento dell’Alleanza il trattato sull’Eredità Genetica di Sudham-Wolcott, che da una parte limita fortemente l’uso indiscriminato dell’ingegneria genetica, e dall’altro sovvenzione con fondi governativi la ricerca per applicazioni considerate utili, come la cura di malattie genetiche, o il potenziamento di capacità naturali.
Aumentare la forza fisica o l’agilità è concesso, e per i soldati dell’Alleanza è anche gratuito, mentre sono considerati fuorilegge tutti gli interventi che forniscono talenti particolari o comunque non naturali. Il processo di miglioria è comunque un processo lungo negli adulti, e possono passare anni prima di ottenere i risultato desiderati.

L’età adulta viene considerata raggiunta attorno ai diciotto anni di vita, quando l’educazione accademica è alla fine e possono entrare nella forza lavoro o imparare una professione.

È stato notato che rispetto alle altre specie della Comunità Galattica, gli Umani possiedono una maggiore diversità genetica, con molti picchi e depressioni. Ciò rende gli Umani interessante materiale biologico per esperimenti.

 

Storia

Nel 2069 l’Umanità creò il suo primo insediamento sulla

Luna: l’Avamposto Armstrong, nei pressi del cratere Shakleton, fondato ufficialmente il 24 luglio, il giorno del centesimo anniversario del primo sbarco sulla Luna.
Mentre nel 2103 venne creato il primo insediamento Umano su Marte, Lowell City, nella fenditua di Eos.
Quarantacinque anni dopo, nel 2148, alcuni esploratori trovarono su Marte le rovine di un osservatorio Prothean, da cui, secondo i dati rinvenuti, i Prothean stavano studiando l’Uomo di Cro-Magnon.
Solo un anno dopo, la traduzione dei dati trovati su Marte consentì agli Umani di scoprire l’esistenza dei Portali Galattici, trovando il Portale Galattico di Caronte nell’orbita di Plutone.
L’attivazione del Portale portò alla scoperta di Arcturus. Venne fondata l’Alleanza dei Sistemi, che coordinò l’espansione dell’Umanità in altri sistemi, attivando i Portali che venivano man mano scoperti.

La Guerra del Primo Contatto

La Guerra del Primo Contatto, o, come viene ricordato dai Turian, L’Incidente del Portale 314, fu il primo contatto della razza Umana con una specie aliena, e attirò l’attenzione della Comunità Galattica sulla specie Umana, fino ad allora sconosciuta. Un breve ma intenso conflitto con la specie Turian che ha lasciato ferite ancora aperte in entrambe le parti.

Nel 2157 una flotta di esplorazione Umana stava tentato di attivare un Portale Galattico, ignara dell’illegalità dell’azione nello spazio del Consiglio della Cittadella. Scoperta da una pattuglia Turian, questa non esitò ad aprire il fuoco sulla flotta. L’unica nave umana a scampare all’attacco ripiegò verso la colonia di Shanxi.
I Turian inseguirono la nave e costrinsero le forze militari restanti sul pianeta ad arrendersi, e occuparono la colonia, sicuri di aver sconfitto la maggior parte delle forze Umane. Ma la seconda flotta dell’Alleanza, sotto il comando dell’Ammiraglio Kastanie Drescher contrattaccò, prendendo i Turian di sorpresa e allontanandoli da Shanxi.
I presupposti per l’inizio di una lunga guerra erano presenti da entrambe le parti, e il Consiglio decise di intervenire, portando la pace tra Turian e Umani, e presentando questi ultimi alla Comunità Galattica.

Grazie al suo importante ruolo nella vicenda, l’Alleanza divenne la principale portavoce internazionale della razza Umana.

Nel 2165, l’Umanità ottenne un’ambasciata nella Cittadella per il suo veloce sviluppo e crescita nell’ambito Galattico, attirando però su di sé anche le invidie delle altre specie, che avevano atteso decenni per tale riconoscimento.

L’Umanità continuò a espandersi in zone limitrofe ma non reclamate dallo Spazio del Consiglio della Cittadella, entrando in competizione con i

Batarian.
Nel 2170 gli schiavisti Batarian attaccarono la colonia di Mindoir, e nel 2176 avvenne l’attacco di Skylian da parte di una flotta di pirati e schiavisti, che attaccarono la città capitale della colina, Elysium. L’anno dopo per ritorsione la flotta dell’Alleanza annientò un esercito di schiavisti Batarian sulla luna di Torfan.

I Batarian tentarono di rivendicare davanti al Consiglio della Cittadella la zona del confine di Skylian come “zona di interesse Batarian”, ma fallirono.
In seguito a ciò, i Batarian chiusero la propria ambasciata sulla Cittadella, mentre le tensioni tra Alleanza e schiavisti continua. I Batarian ritengono gli Umani la causa della loro caduta in disgrazia.

 

Cultura, religione e commercio

Gli Umani sono generalmente visti dalle altre specie come una razza imprevedibile. Molto intelligenti, ambiziosi e individualisti, la loro curiosità e desiderio di migliorare sé stessi ha spesso preso di sorpresa le altre specie del Consiglio, spesso esasperate dalla loro impazienza.

L’economia umana è ancora piccola rispetto a quella delle altre razze, ma degna di rispetto vista la relativamente recente entrata nel panorama Galattico. Il pianeta Terra, grazie alle colonie che forniscono risorse, e ad avamposti industriali fiorenti, sta vivendo una nuova epoca d’oro.

Militarmente l’Umanità ha una potenza che non sfigura accanto all’esercito Turian, nonostante solo il 3% della popolazione Umana decida di entrare nella Marina dell’Alleanza ed entrare nella vita militare. Una percentuale ben più bassa rispetto alle altre specie.

La capacità di tener testa alle forze Turian nella Guerra del Primo Contatto ha causato in molte specie un forte apprensione nei confronti dell’Umanità, specie nella prospettiva di un nuovo conflitto Turian-Umano.
Fortunatamente, grazie all’intervento tempestivo del Consiglio, tra le due razze è stata costituita un’alleanza, e nonostante molti individui provino ancora risentimento da entrambe le parti, la collaborazione è molto promettente, come dimostra la realizzazione basata su un progetto Turian-Umano del vascello SR1 Normandy.

 

Governo interno e politica galattica

L’Alleanza dei Sistemi, inizialmente nata come patto politico-economico per la sicurezza coloniale collettiva, è diventata, in seguito agli eventi della Guerra del Primo Contatto, l’istituzione rappresentativa della società Umana.
Dal 2165 ha un’ambasciata nella Cittadella, e piena affiliazione con un seggio nel Consiglio nel 2183.

Ciononostante, alcuni gruppi non vi si riconoscono, ma anzi provano un certo rancore verso l’Alleanza, specie coloro che fondando colonie nei sistemi Terminus, lontano dallo Spazio del Consiglio e dell’Alleanza, i quali si sentono abbandonati e non difesi nel migliore dei modi. Nonostante i tentativi di riappacificazione dell’Alleanza attraverso il dono di armi a scopo difensivo, sospetto e sfiducia continuano a essere presenti.

Nonostante l’unificazione sotto il nome dell’Alleanza, però, la Terra è ancora divisa in stati nazionali, dove il divario tra nazioni ricche e povere è sempre più profondo. Le regioni più povere possiedono una tecnologia simile a quella del XX secolo, e al contrario delle nazioni più ricche, dove le città sono sempre più spesso costituite da altissimi grattacieli, i centri popolati hanno l’aspetto di enormi baraccopoli sovrappopolate.

In seguito alla Guerra del Primo Contatto, venne fondato il Partito Nazionalista Terrestre, il cui intero programma politico si basa sul principio di limitare e combattere le influenze Aliene sull’Umanità, in qualsiasi ambito e livello. Tra le sue più recenti attività vi è l’opposizione a una legge che impone lo studio di una lingua aliena alle scuole superiori, la proposta di aumentare le tariffe sulle importazioni aliene e una manifestazione per rendere l’anniversario della Guerra del Primo Contatto festa nazionale.
Inizialmente nato da persona con buone intenzioni, preoccupati che l’influenza aliena potesse far scomparire la cultura umana, oggi il suo elettorato è comporto perlopiù da estremisti e xenofobi.

Gli Umani, al contrario delle altre razze del Consiglio, non hanno alleati stretti tra le altre specie, anche se i legami commerciali con Turian e Asari sono ottimi.
Privi di alleanze e posti chiave nella politica del Consiglio, gli Umani furono costretti a rispettare ogni decisione del Consiglio, senza aver alcuna vera influenza nonostante la presenza di una ambasciata Umana sulla Cittadella, anche quando gli svantaggi per l’Umanità erano molto alti.
Gli ambasciatori Umani ottennero una maggiore considerazione con l’entrata del primo

Spettro Umano tra le fila del Consiglio, e in seguito con l’entrata dell’Umanità nel Consiglio della Cittadella.

 

Dottrina militare

L’Esercito dell’Alleanza è la forza militare principale della razza Umana, e si basa sul sistema gerarchico militare usato per centinaia di anni sulla Terra.
Il personale è diviso in tre categorie: soldati semplice, ufficiali di carriera e ufficiali con addestramento speciale.

Tra personale di terra, chiamato Marine, e navale ci sono poche differenze, ma per una questione d’orgoglio, i Marine mantengono alcuni gradi della loro tradizione militare.

Esiste un codice particolare per classificare la carriera militare del personale militare, composto da una lettera e un numero. Tale codice indica solo il settore di competenza, e non il grado. La lettera indica la carriera, mentre il numero indica il livello di esperienza in base al servizio, ai punteggi tecnici e alla onorificenze ottenute.
Sono usate tutte e 26 le lettere dell’alfabeto, e i livelli variano da 1 a 7. La lettera “N” rappresenta le forze speciali.

L’esercito dell’Alleanza è visto con molta preoccupazione dalle altre specie della Galassia per il suo potenziale e per la sua recente entrata nel panorama galattico.
Nel primo contatto con i Turian, questi ultimi avevano visto con disprezzo la razza Umana, ancora inesperta. Con la riconquista di Shanxi, il disprezzo divenne rispetto, grazie all’abilità dell’Alleanza di sorprendere i Turian con nuove tattiche e tecnologie militari.

La rapidità e l’impegno con cui l’Umanità apprese le tattiche militari moderne impressionò molto il Consiglio della Cittadella, che fino ad allora si era sempre affidato a strategie secolari considerate infallibili.
Le specie del Consiglio considerano l’Umanità un “gigante dormiente”, militarmente inferiore alle altre specie solo dal punto di vista della percentuale di individui che scelgono volontariamente la vita militare, che ammonta a solo il 3 %. Una percentuale molto bassa tra le razze della Galassia.

I soldati dell’Alleanza, pur essendo molto competenti, non sono specializzati come i Turian per cultura e natura specialisti, o abili come le Cacciatrici Asari, ma i loro punti di forza stanno nel fuoco di supporto, la rapidità e flessibilità d’azione.

La scarsità di personale viene sopperita con l’uso di tecnologie d’avanguardia di supporto, come droni, artiglieria e intelligenze artificiali, dalla mobilità d’azione e dall’iniziativa individuale.

In battaglia, l’Umanità usa tattiche offensive differenti rispetto ai Turian e ai

Krogan, che propendono per attacchi pesanti. Preferiscono superere le postazioni nemiche per entrare nelle retrovie e tagliare canali di rifornimento, distruggere quartier generali e unità di supporto, lasciando anche le unità nemiche più potenti privi di risorse, che a quel punto possono essere lasciate a “morire di stenti”.

L’esercito Umano segue la massima di Sun Tzu “Chi cerca di difendere tutto non avrà più nulla da difendere”. Le unità di guarnigione vengono usate più per missioni di ricognizione che di combattimento, osservando il nemico con l’ausilio di droni specializzati.
Le colonie umane, specie di frontiera possiedono poche guarnigioni difensive. Questo le rende un obbiettivo di conquista semplice, come molti media umani criticano all’Alleanza.
L’esercito dell’Alleanza è comunque una forza d’intervento rapido, e tiene le sue flotte di stanza in zone vitali dell’Alleanza, come la Stazione Arcturus, situate in punti strategici a pochi giorni se non ore di distanza da qualsiasi colonia di loro competenza.
Questo sistema ha già dimostrato quanto, in caso di attacco, la flotta dell’Alleanza sia rapida e straordinariamente efficace, in grado di prendere di sorpresa molti attaccanti.

Avatar
Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).