EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Amplificatori Biotici 2016-11-27T11:24:36+02:00

amplificatore bioticoI campi di forza creati dai biotici dipendono, come quelli riprodotti artificialmente, da correnti elettriche generate dal sistema nervoso.
Gli impulsi elettrici inviati dal cervello attivano i numerosi piccoli noduli di eezo disseminati lungo i nervi del biotico, permettendogli di generare campi di forza.

Gli amplificatori biotici esistono allo scopo di migliorare le abilità dei soggetti dotati di questi poteri, aumentando dimensioni e stabilità dei campi generati.
Esistono numerosi modelli di amplificatore, che presentano effetti differenti; i principali produttori nella galassia sono le

Asari, non a caso la specie più dotata dal punto di vista biotico.

Per funzionare, gli amplificatori devono essere implementati all’interno di un impianto connesso al sistema nervoso dell’utilizzatore, normalmente inserito chirurgicamente.
Essendo potenziale veicolo di infezione, per di più direttamente connessi al sistema nervoso centrale, gli impianti devono essere mantenuti sterili e sottoposti a pulizia meticolosa.

Negli esseri umani sono generalmente collocati dietro al collo.
Con il progredire della tecnologia gli impianti biotici prodotti dall’Alleanza sono diventati sempre più efficaci nello stabilizzare i poteri biotici e soprattutto nel minimizzare gli effetti collaterali, che per i soggetti equipaggiati con versioni precedenti risultavano spesso molto pesanti.
Tuttavia, stando a quanto affermato dal Maggiore Kaidan Alenko, gli impianti di nuova generazione (a partire dagli L3, realizzati nel 2170) comportano anche una riduzione della potenza del biotico che ne è equipaggiato.