EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

N7 Piranha 2016-11-27T11:24:43+01:00

N7 Piranha

 

L’N7 Piranha è un fucile a pompa d’assalto sviluppato per la guerra contro i

Razziatori.
Appena gli specialisti N7 hanno iniziato ad addestrare le milizie aliene, è emersa la necessità di fornire alle specie dalla corporatura più esile delle armi a contraccolpo ridotto e a raffiche più ampie per contrastare le orde di
mutanti.
il risultato è il fucile a pompa Piranha, particolarmente efficace a corto raggio.
L’elevata frequenza di fuoco è utile non solo contro i mutanti, ma contro qualsiasi bersaglio abbia la sfortuna di trovarsi lungo la traiettoria di fuoco.

Pro

L’N7 Piranha è un potente fucile a pompa creato appositamente per devastare i nemici nelle brevi distanze, ad ogni colpo fuoriescono dalla canna del fucile 8 proiettili in grado di arrestare addirittura l’avanzata di un Bruto.

Il danno prodotto del Piranha è decisamente devastante, infatti si possono uccidere i nemici privi di scudi con una sola rosa di proiettili, a patto che tutti e otto centrino il bersaglio, e se ciò non dovesse accadere basteranno dalle due o tre scariche di colpi ben piazzate per stenderlo al tappeto. Invece per i nemici provvisti di scudi occorrono dai quattro o cinque colpi per distruggere l’avversario e passare al prossimo. I colpi sono talmente potenti che in alcuni casi se non abbattono il nemico lo rallentano, impedendogli di avanzare per un istante.

La cadenza di fuoco del Piranha è molto buona, certo non ha la velocità di fuoco di un fucile d’assalto, ma ha una delle cadenze di fuoco migliori di tutta la categoria dei fucili a pompa di Mass Effect. Risulta molto adatto per abbattere gruppi di nemici in breve tempo e sulle brevi distanze, soprattutto i Mutanti sono deboli contro questo fucile adatto per annientarli in massa.

La velocità di estrazione della clip termica utilizzata è buona, abbastanza veloce da lasciare scoperto chi usa il Piranha per circa un secondo, un tempo relativamente basso, e grazie a questo il fucile mantiene una buona cadenza di fuoco.

La capienza del Piranha è molto buona, si hanno all’incirca 70 colpi standard e una clip termica prima di esaurirsi ne spara 6, in alcuni casi ciò è più che sufficiente per abbattere quattro o cinque nemici di seguito. Il numero elevato di colpi è  utilissimo negli scontri più impegnativi e prolungati, senza però pretendere troppo dall’arma.

L’N7 Piranha è abbastanza leggero da essere impugnato da un Biotico o un Ingegnere senza che la ricarica dei poteri venga rallentata eccessivamente, risulta anche essere un arma adatta come supporto ad una principale per un Soldato che cerca fuoco extra.

Contro

La precisione del Piranha è pessima, la sua massima efficacia è di massimo una decina di metri, oltrepassati i 10 metri di distanza l’arco prodotto dalla rosa di proiettili sarà troppo grande da centrare con precisione il bersaglio desiderato. Se si mira ad un gruppo di nemici ci saranno dei discreti risultati, confermando il fatto che l’N7 Piranha è un arma adatta alle brevissime distanze e quindi ai guerrieri avvezzi a combattere in prima linea. La precisione non migliora se l’arma viene utilizzata da un riparo, ma il forte rinculo viene smorzato non poco. Infatti il rinculo prodotto da ogni colpo sparato dal Piranha è enorme, se si inizia a sparare dall’addome del nemico e non si contrasta il rinculo, l’ultimo dei sei colpi sarà sparato a vuoto, quindi si raccomanda di abbassare costantemente la mira ad ogni colpo per avere il massimo della precisone possibile.

N.d.R: Le statistiche dell’arma descritte in questo articolo si riferiscono alla versione X (ovvero la più potente) della stessa, non alla versione “base”.

  • Apparizioni: ME3
  • Luoghi in cui può essere trovato: ottenibile con l’acquisto del DLC “Pacchetto Groundside Resistence”.
  • Classificazione: rara (oro)
Avatar
Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).