EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fucile anti-sintetici Adas 2016-11-27T11:24:44+01:00

Adas

Di fabbricazione

Quarian, l’Adas è un fucile d’assalto che spara dardi elettrici. La sua cadenza di fuoco molto elevata e la limitata capacità di autoguida dei dardi la rendono un’arma molto utile contro un gran numero di avversari.

Di converso i suo pregi sono anche i suoi più grandi difetti: il caricatore non è molto capiente e può esaurirsi molto in fretta, data la velocità di fuoco. I colpi autoguidati, invece, possono essere facilmente elusi con accorte manovre evasive e coperture.

Come suggerisce il nome, l’Adas è stato creato per funzionare principalmente contro i

Geth, ma ha un ottimo potere di arresto contro tutti i sintetici (che siano tecnologia dei
Mech).

Il nome Adas è stato scelto per onorare i caduti Quarian del pianeta omonimo, durante la guerra degli Albori.

 

Pro

Un’arma distruttiva e devastante, non c’è altro termine per definire l’Adas, capace di annientare un intero gruppo di nemici con una sola clip termica. I danni causati da ogni proiettile elettrico sono enormi, bastano tre o quattro colpi a segno per eliminare un nemico privo di scudi, e cinque o sei per uno provvisto, inoltre ogni volta che il proiettile colpisce il nemico si genera un’esplosione, che nel raggio di un metro blocca l’avanzata del nemico, inchiodandolo sul posto sino all’annientamento. L’esplosione ferisce chi ne viene investito, e grazie a questo danno “collaterale” anche i

Cerberus subiscono dei leggeri danni, dato che colpisce gli scudi che portano, ritenuti impenetrabili da qualsiasi proiettile.
La capienza del Fucile anti-sintetici, sembra esigua, ma è tutt’altro. Il numero totale di proiettili si aggira intorno ai 100 – 120, e prima che si esaurisca una clip termica si hanno a disposizione 24 colpi standard, più che sufficienti per eliminare cinque o sei nemici prima di ricaricare, cosa che non tutte le armi dell’universo di Mass Effect possono vantare.
Il rinculo ad ogni colpo sparato è praticamente assente, sia se si spara da una copertura che fuori.
La precisione dell’Adas è molto buona, la sua più grande peculiarità è la capacità di agganciare ogni bersaglio che gli si punti davanti: il proiettile sparato cercherà infatti di colpire il nemico puntato anche se si muove.
Dà il meglio di sé sui 30 metri di distanza dal bersaglio, ai 40 metri la modalità di aggancio automatica è ancora attiva e se il nemico non è troppo veloce lo si può centrare con la maggior parte dei proiettili sparati, dopo i 45 metri si disattiva la modalità di aggancio del bersaglio e i colpi saranno sparati come un normale fucile d’assalto.
Purtroppo la precisione non migliora se si avvicina il nemico. Infatti non è un arma adatta per il combattimento ravvicinato, vista la sua scarsa cadenza di fuoco e la tendenza del proiettile sparato ad attraversare il nemico da breve distanza, soprattutto se è stato appena centrato da un altro colpo.

 

Contro

La cadenza di fuoco dell’Adas è veramente lenta, per sparare tutti i 24 colpi occorrono parecchi secondi, per tale mancanza non è molto adatto ad annientare i nemici che circondano chi lo imbraccia in battaglia.
La velocità dell’estrazione della clip termica è lenta, occorre un secondo buono per far fuoriuscire la clip usurata e poter sparare. Troppo tempo per impiegare l’arma in scontri impegnativi a basso raggio, sempre se non volete ritrovarvi nel bel mezzo del fuoco nemico intenti a ricaricare l’arma.
Il Fucile anti-sintetici Adas non è un arma leggera, e non è adatta a chi vuole usare rapidamente i poteri.

 

  • Apparizioni: ME3
  • Luoghi in cui può essere trovato: ottenibile con l’acquisto del DLC “Pacchetto Scontro Infuocato”.
  • Classificazione: ND

 

Avatar
Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).