EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Leviatani 2015-05-05T09:27:46+01:00

I Leviatani sono gli esemplari di un’antica razza acquatica che dominava la galassia in un tempo antecedente i Razziatori.

Orgogliosi e distaccati dal mondo circostante, i Leviatani si affermavano come razza suprema dell’universo e trattavano le altre razze, ritenute inferiori, come semplici strumenti per servirli. Con l’avvento dei Razziatori, i Leviatani sono stati costretti a nascondersi per preservare la propria razza; nel corso dei millenni le prove della loro esistenza sono andate cancellate.

 Biologia

Come i Razziatori, i Leviatani sono esemplari di notevoli dimensioni che ricordano vagamente le seppie o i calamari terrestri.

Essi possiedono due serie composte da tre occhi posizionate simmetricamente sulla zona posteriore ed inferiore del corpo, diverse appendici tentacolari si estendono al di sotto e ai lati di esso. Esternamente, i Leviatani sono dotati di una corazza ricoperta da piastre ossificate e altamente resistenti; come preannunciato prima, essi sono acquatici e come tali possono respirare sott’acqua e resistere ad estreme pressioni oceaniche.

I Leviatani hanno la straordinaria capacità di influenzare i comportamenti degli esseri organici meno affini sia per il controllo fisico che mentale: un effetto molto simile all’indottrinamento dei Razziatori. Possono utilizzare questa capacità per comunicare con altri esseri (metodologia simile alla telepatia) e per trasformare specie più deboli in schiavi al loro servizio; in questi casi uno sforzo eccessivo per l’essere controllato potrebbe portare a notevoli danni cerebrali e in alcuni casi, alla morte.

Con molta incredulità i Leviatani sono esperti nella tecnologia, infatti, è nota la loro possibilità di poter utilizzare l’elemento zero per viaggiare attraverso lo spazio e modificarsi impiantando degli amplificatori biotici. Inoltre, i loro impulsi comunicativi richiedono un controllo estremamente preciso con una tecnologia sconosciuta alla scienza moderna.

  Storia della specie

La storia riguardante le origini dei Leviatani è completamente sconosciuta, si narrano dicerie secondo le quali si siano evoluti su un pianeta sconosciuto abitato da un’altra specie senziente; i Leviatani avrebbero sviluppato oltremodo la capacità di controllo così da dominare la specie abitante sul pianeta e sfruttarla per i propri scopi. Alla fine, i Leviatani utilizzarono le conoscenze della specie in schiavitù per scoprire il volo spaziale e raggiungere tutta la galassia nonostante le loro dimensioni. Ogni nuova specie che incontrarono rimase affascinata da essi tanto da venerarli come divinità e offrire loro dei “tributi” in cambio della loro protezione e salvaguardia.

Specie dopo specie, i Leviatani si garantirono il predominio nell’universo, con il tempo tuttavia, osservando che i loro schiavi crearono razze sintetiche asservite che li aiutassero nei compiti assegnati dai loro padroni e che puntualmente i sintetici spazzarono via i loro creatori in cerca della libertà decisero di creare un’intelligenza artificiale con il preciso compito di preservare la vita organica a tutti i costi ponendo fine ai conflitti tra organici e sintetici.

I Leviatani si fidarono dell’intelligenza da loro creata lasciandogli formare un esercito di schiavi che mandò a raccogliere dati genetici di tutte le specie della galassia per elaborarli e trovare una soluzione al problema. La soluzione trovata dall’Intelligenza non fu quella che i suoi padroni si aspettavano: per evitare l’estinzione di tutte le creature organiche dell’universo a causa di guerre su vasta scala tra creatori e creati era necessario terminare le civiltà avanzate (cioè che avevano raggiunto il volo spaziale) affinchè non creassero dei sintetici con cui iniziare in seguito una guerra.

Così, con il suo esercito l’intelligenza diede inizio ad una guerra inaspettatamente improvvisa e devastante che provocò la morte di quasi tutti i Leviatani. Utilizzando il loro materiale genetico l’intelligenza creò il primo Razziatore conosciuto anche come l’Araldo, fisicamente somigliante alla razza d’orgine.

Gli ultimi Leviatani sopravvissuti si nascosero negli angoli più remoti dell’universo lasciando compiere la prima mietitura della storia; l’esercito dell’intelligenza sterminò ogni civiltà spaziale della galassia per creare più Razziatori, nel nome della conservazione della vita. Terminato il primo ciclo, l’intelligenza capì che il problema si sarebbe ripresentato a distanza di molti anni e in modo continuo quindi instaurò un sistema ciclico in cui avrebbe dato tempo 50’000 anni alle civiltà di plasmarsi e prosperare prima della mietitura.

Nel frattempo, i Leviatani sopravvissuti controllarono diverse razze aliene ordinando loro di cancellare ogni prova della loro esistenza e garantendo la sopravvivenza della propria specie attraverso i cicli. Rassegnati ai Razziatori, si limitano a guardare la galassia e i suoi avvenimenti attraverso “manufatti organici” testimoni della loro scoperta.

Nel 2186, dopo eoni passati come osservatori passivi i Leviatani, a causa del comandante Shepard (che accidentalmente rivelò la loro posizione ai Razziatori) decisero di offrire il proprio supporto per la battaglia contro i Razziatori attraverso i loro potenti manufatti, credendo nel fatto che il comandante abbia qualcosa di diverso capace di porre fine alla mietitura e ai Razziatori stessi.

 

Avatar
Gira di qui, gira di là, c'è sempre qualcosa da fare!