EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Catalizzatore 2016-11-27T11:24:49+02:00

catalyst250pxIl Catalizzatore può essere considerato formalmente un’Intelligenza Artificiale, benché presenti particolari caratteristiche che rendono questa definizione non esaustiva. Lui stesso si definisce un costrutto, termine che significa letteralmente sì “qualcosa di costruito”, ma anche “una logica, un significato e un ordine che regola più elementi, come la sintattica può organizzare un insieme di parole in una frase”.
Si può pertanto considerare il Catalizzatore come l’insieme delle coscienze dei

Razziatori, oltre che loro supervisore e controllore.
“Fisicamente” risiede sulla
Cittadella, che è “parte” di lui.

 

Storia

Il Catalizzatore – chiamato dai suoi creatori “l’Intelligenza” – venne ideato dai

Leviatani, una specie antichissima che dominava la galassia centinaia di milioni di anni prima la nascita del
Consiglio.
Il suo scopo principale consisteva nel preservare ad ogni costo la vita biologica, cercando di impedire i conflitti che stavano scoppiando con allarmante frequenza.
Accadeva  infatti che le specie organiche, raggiunto un elevato livello tecnologico, costruissero dei servitori sintetici che inevitabilmente finivano per ribellarsi, uccidendo i propri creatori.
Dopo aver raccolto un numero sufficiente di informazioni e dati genetici, il Catalizzatore concluse che non poteva più impedire il propagarsi di questi scontri per tutta la galassia, scontri che secondo lui avrebbero portato nel lungo periodo alla distruzione di qualsiasi forma di vita organica.
Decise pertanto di effettuare un “reset” spazzando via le specie organiche tecnologicamente superiori per impedire che la guerra continuasse, alimentata dalla creazione di nuovi esseri artificiali,  ed evitando allo stesso tempo che le specie più giovani e primitive ne diventassero vittime incolpevoli.
Inoltre, il Catalizzatore, ritenendo gli stessi Leviatani responsabili della situazione, si rivoltò contro di loro annientandoli tramite le sue “pedine” indottrinate.  Con il loro materiale genetico e le memorie della loro società, diede vita alla prima delle creature sinto-organiche in seguito conosciute come Razziatori: l’
Araldo.
Continuando quindi a creare e ad usare questi esseri attuò il suo piano: dirigere e controllare l’evoluzione e lo sviluppo degli abitanti della galassia, tramite la Cittadella e la tecnologia dei Portali galattici, applicando, dopo di che, la sua soluzione di sterminio in cicli che trovarono, nel corso del tempo, la loro durata ottimale di 50.000 anni. “Mietendo” così le specie più avanzate, prima che potessero creare pericolosi sintetici ribelli, avrebbe impedito il riaccendersi del conflitto tra organici e sintetici, convinto di assolvere il proprio compito di preservare la vita organica nell’universo.
I popoli avanzati “mietuti” sarebbero stati utilizzati per creare nuovi Razziatori, così da trascendere e diventare  immortali ed eterni.

Si può ipotizzare che la conoscenza della vera natura del  Catalizzatore si sia persa nel corso dei vari cicli.
Infatti, fino all’incontro avvenuto con il Comandante Shepard nel 2186 CE, lo si pensava  come  uno dei componenti del Crucibolo, nello specifico la Cittadella.
È confermato indirettamente da Chris Priestley, Senior Community Coordinator di Bioware, che il Catalizzatore abbia le stesse capacità telepatiche dei Leviatani.

Avatar
Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).