EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Ordine delle Justicar 2016-11-27T11:24:34+02:00

Le Justicar sono

Asari che hanno una grande esperienza nel campo dell’investigazione e del controllo della criminalità e che hanno acquisito negli anni una grandissima padronanza dei poteri biotici.
Quando un’Asari decide di entrare nell’Ordine delle Justicar deve fare un giuramento detto di Sussunzione che implica l’assoluto rispetto di almeno 5000 dettami che esse sono tenute a conoscere a memoria.

Questo codice, rivolto principalmente al senso di giustizia e al mantenimento della pace, contiene le norme di comportamento che ogni Justicar è obbligata seguire in modo rigoroso e prende in considerazione qualsiasi particolare situazione in cui essa si può trovare in difficoltà, etica e morale, indicando la strada giusta da seguire.
Le Justicar godono di pieni poteri nello svolgimento delle loro funzioni e non sono sottoposte ad alcuna legge, in quanto l’unica che sono tenute a seguire è quella prescritta dal codice.

Sono trattate con molto rispetto all’interno della società Asari e si ritiene che il loro potere decisionale, nonché le loro conoscenze in campo investigativo e di intelligence, siano superiori a quelle degli

Spettri.
Abituate ad agire da sole e ad informare di rado le normali forze di polizia dei loro compiti, operano principalmente all’interno del territorio Asari e sono state artefici di moltissimi arresti, o talvolta esecuzioni, di personalità criminali di spicco Asari ma anche di altre razze.

image00041sNel caso in cui la loro attività interferisca con quella della polizia, esse possono interrompere per 24 ore le proprie funzioni lasciando agli agenti la possibilità di risolvere il caso; tuttavia, al termine di tale periodo sono tenute a continuare la loro lotta alla criminalità anche qualora essa entrasse in conflitto con la polizia o l’

SSC.
Conferire tanto potere a persone così bene addestrate nell’uso della forza, della diplomazia e del sotterfugio impensieriva parecchio il governo Asari; così, per evitare un eventuale colpo di stato, le ha sottoposte al giuramento del codice, che prescrive l’assoluta obbedienza delle Justicar al Governo.

Unica deroga al codice è quello derivante dal Terzo Giuramento della Sussunzione, evocato estremamente di rado per le conseguenze a cui può portare. Si tratta in pratica di un giuramento di fedeltà assoluta verso qualcuno che può andare oltre le prescrizioni del Codice. Tuttavia, quando termina la ragione d’essere di tale giuramento se per rispettarlo la Justicar è dovuta andare fortemente contro tali prescrizioni, ella può rivalersi nella maniera che ritiene più opportuna (solitamente la morte) sulla persona a cui aveva giurato fedeltà.

Nel 2186 l’Ordine si schierò in prima linea contro i

Razziatori, entrando a far parte delle forze di resistenza
N7.