EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Quarian 2016-11-27T11:24:55+00:00

I quarian sono una razza dalle apparenze 

umane esterna al consiglio, celebri in tutta la galassia per le loro capacità ingegneristiche e di riparazione. Originari di Rannoch, sono costretti ad una vita nomade dalle IA di loro creazione chiamate “
Geth”, che si appropriarono del pianeta. Hanno dimora nella “
Flotta Migrante”, il più grande agglomerato di navi mai visto nella galassia. Nonostante il grande numero, le navi tendono ad essere di qualità scadente, essendo di seconda mano o il risultato di detriti riparati al meglio possibile con materiali di scarto.
Vengono visti con disprezzo dalla maggior parte delle razze, che preferiscono tenerli a debita distanza (vietando loro persino l’accesso ad alcuni pianeti), venendo giudicati come zingari e ladri, pregiudizio non del tutto infondato: i quarian dediti al taccheggio ed al furto sono relativamente pochi, però il passaggio della flotta migrante spesso lascia i sistemi privi di materiali, siccome i quarian non si fanno scrupoli ad appropriarsi di qualsiasi sostanza a loro utile, con la conseguente rabbia degli abitanti indigeni. Spesso governatori di ogni razza propongono regali alla Flotta migrante, per tenerli più lontano possibili.

 

Aspetto

I quarian hanno un aspetto molto umano, se messi a confronto con altre razze,  poiché posseggono un volto con presenti gli stessi caratteri essenziali di qualunque uomo (due occhi, una bocca un naso…). Sono l’unica razza oltre gli umani ad avere capelli e sopracciglia. Tuttavia ci sono differenze significative per quanto riguarda la struttura fisica: in genere i quarian, sia maschi che femmine, hanno una corporatura più snella ai corrispettivi sessi umani, hanno tre sole dita, sia su mani che su piedi, presentano gambe solitamente più lunghe di quelle umane ed una particolare incavatura nella tibia, che dà al polpaccio una forma tondeggiante, invece che dritta, caratteristica di quasi ogni razza. Proprio come nell’uomo,  i quarian mostrano un accentuato dimorfismo sessuale: un quarian maschio non ha molte differenze anatomiche corrispettive agli uomini oltre a quelle già elencate, se non delle spalle e delle cosce più robuste. Gli esemplari femminili invece hanno molte caratteristiche contrastanti con una donna umana: d’innanzitutto un collo particolarmente lungo, dei bicipiti decisamente sottili ed una vita molto stretta in contrapposizione con dei fianchi più larghi di quanto una umana possa presentare. Caratteristica che salta più all’occhio è naturalmente la tuta sigillata in cui sono costretti a vivere, a causa del loro sistema immunitario debole. Sono infatti solo 2 i quarian di cui possiamo vedere il volto, entrambe di sesso femminile. Da loro capiamo che la carnagione può cambiare dal viola chiaro fino al grigio, e che sono assenti le pupille nell’occhio.

Fisiologia

Caratteristica prettamente Quarian è il sistema immunitario molto debole, condizione causata dalla quasi totale assenza di batteri sul loro pianeta natale. Qui infatti, per compensare la totale assenza di insetti, le piante si erano messe in simbiosi con gli animali più grandi per l’impollinazione, distribuendo così solo batteri benefici. A questo si aggiunge la conseguente sterilità degli ambienti della flotta migrante, che ha praticamente distrutto il loro sistema immunitario. Come conseguenza i Quarian sono costretti ad affidare le proprie vite a delle tute che non permettono passaggio ad alcun batterio, e senza le quali sarebbero condannati ad una morte certa. Questi particolari abiti sono molto sicuri, nonché tecnologici, ed hanno particolari funzioni aggiuntive sia per la sicurezza del Quarian indossatore (la possibilità di sigillare le parti della tuta danneggiate ad esempio), sia per il suo piacere (vari programmi di stimolazione sensoriale, per compensare i limiti posti dalla tuta).
Un quarian che vuole provare a togliersi la tuta dovrà ingerire diversi antibiotici ed integratori che aumenteranno la resistenza del suo sistema immunitario per breve tempo, senza però conferirgli la resistenza di un umano od un

turian, dunque sarà sempre soggetto a malattie, anche se poco gravi.
Proprio come i turian, i quarian sono “destro-DNA”. Questo conferisce loro un ulteriore svantaggio poiché se mangiassero cibo levo-amino acido, morirebbero, e la maggior parte degli esseri viventi è levo-DNA. Questo significa che un quarian al di fuori della Flotta migrante dovrà impegnarsi per trovare cibo di provenienza turian, per poi cucinarlo in modi molto particolari, affinché presenti il minor numero possibile di batteri.

 

Storia

Gli umani non hanno molte informazioni sulla storia Quarian: si sa che prima della guerra degli Albori erano una razza fiera quanto arrogante, ed erano tra i migliori creatori di manufatti tecnologici in tutta la galassia. La loro superbia li portò a creare i “server degli antenati”, una sorta di saggi virtuali a cui i Quarian chiedevano consiglio. Al tempo non erano una razza esterna al consiglio, infatti possedevano una ambasciata nella

Cittadella.
Verso la fine del 19° secolo D.C. iniziò per loro la “
Guerra degli Albori” contro i loro antichi servi sintetici, i Geth, che si erano evoluti da semplici IV a vere e proprie IA. Purtroppo per i Quarian, i Geth impararono presto a difendersi, riuscendo persino a vincere il difficile conflitto contro i propri creatori. I pochi Quarian superstiti riuscirono a scappare da Rannoch, ma solo perché i Geth decisero che non ci sarebbe stato alcun vantaggio nel loro annientamento. Dopo la mancata distruzione Geth, i quarian furono ripudiati dal consiglio, che come ultimo atto li costrinse a firmare un concordato nel quale dichiaravano che non avrebbero attaccato i Geth, per non provocarli. Da qui in poi la storia Quarian è monotona e non presenta momenti significativi fino al 2186, dove diedero nascita al secondo conflitto Quarian-Geth.

 

Cultura

La vita dei Quarian ha come priorità la sopravvivenza individuale e della Flotta, per questo molti riti e costumi hanno come finalità l’acquisizione di certi vantaggi primari. Questo popolo non presenta un attaccamento agli oggetti materiali come le altre razze, o come i loro antenati, poiché sono abituati a vivere in condizioni misere fin da piccoli, e non posseggono nulla da cui non possano trarre vantaggi.
In genere i Quarian per passare il tempo si dedicano a canti e danze oppure racconti e leggende, sulle quali però non abbiamo molte informazioni. Una particolare restrizione a cui sono soggetti tutti i quarian è il divieto di non poter fare più di un figlio, in modo da non favorire un sovrappopolamento che sarebbe fatale al fragile sistema di mantenimento della flotta. Questo produce famiglie tra loro molto affiatate, poiché devono affidarsi ad i loro parenti e compagni per sopravvivere al meglio. Spesso le navi Quarian offrono alloggi piccoli, scomodi e rumorosi, condizioni di vita impraticabili per molte razze insomma. Tuttavia dopo diverse generazioni i Quarian sono riusciti ad abituarsi anche a questo, quasi fino l’inverosimile, poiché esistono Quarian ai quali da fastidio “il silenzio” su una nave. Questo perché in genere quando una nave Quarian smette di fare rumore sta a significare la presenza di un guasto.
I riti Quarian più conosciuti sono l’acquisizione della propria tuta personale, che resterà al Quarian a vita, e che simboleggia il suo passaggio ad un’età adulta( prima della tuta i bambini vivranno in “bolle di contenimento”), ed il pellegrinaggio, ovvero il viaggio che un giovane quarian viene costretto a fare per la galassia. Al giovane Quarian verranno innestati impianti per rinforzare il sistema immunitario, gli verranno dati pochi crediti, e sarà libero di vagare per tutto lo spazio. Il pellegrinaggio ha fine quando il ragazzo avrà trovato un dono per il capitano della nuova nave su cui verrà ospitato. Infatti il soggetto che intraprende questo rito, al suo ritorno non potrà ritornare sulla sua nave di infanzia, dunque deve portare un dono, per dimostrare al nuovo capitano che non sarà un peso. Se il regalo è indecente oppure ridicolo, il capitano ha la libertà di rifiutarlo, dando così grande umiliazione al nuovo membro del suo equipaggio. Tuttavia questo succede molto di rado, siccome i capitani spesso sono impazienti di avere con se il pellegrino, poiché il numero di abitanti caratterizza il prestigio di una determinata nave. A dirla tutta il pellegrinaggio altro non è che una scusa per diminuire il rischio di incesto tra le varie famiglie: infatti se i membri di una famiglia rimanessero nella stessa nave per tutta la vita, ci sarebbe un altissimo rischio di rapporti tra consanguinei per i Quarian. Spesso i membri di questa specie non fanno ritorno dal pellegrinaggio, chi perché stufo della vita da nomade, chi perché finito in seri problemi.

 

Religione

La religione Quarian è basata sul “culto degli antenati”, che consiste nell’adorazione degli antichi e nel conseguimento dei loro suggerimenti presenti nelle scritture degli antenati. Col tempo i Quarian decisero di incanalare la saggezza degli antenati in delle IV, sempre più sofisticate con l’avanzare degli anni. I Quarian avevano speranza che queste IV, chiamate “server degli antenati” un giorno avessero potuto acquisire intelligenza tramite potenziamenti, ma non fu possibile, siccome i Geth decisero di distruggerli nella guerra degli Albori.

Economia

L’economia Quarian non ha solide fondamenta, dunque questa razza deve fare del proprio meglio per non sbilanciare il precario sistema su cui vivono. La flotta ha fabbriche per la produzione di materiali leggeri e di riparazione, ma non per quelli pesanti, rendendo impossibile la costruzione di navi. Le navi serra non producono molto cibo, dunque i Quarian sono costretti ad avere risorse alimentari limitate.
Pochi Quarian hanno davvero una lavoro, siccome i crediti non hanno importanza nella flotta, ed il governo centrale è costretto a fornire cibo e cure mediche ad ogni membro della Flotta. Dunque apprezzano il poco spazio da loro posseduto e raramente lo riempiono con oggetti inutili. Quando un Quarian si ritrova ad avere qualcosa che non vuole, può metterlo nei magazzini, dove ognuno ha accesso, e chiunque può prendere qualunque cosa, e raramente ci sono dibattiti su questo. Molto più severo è restrittivo è invece la distribuzione di cibo e medicine.
Il Conclave, ovvero un insieme di Quarian eletti, decidono la destinazione più fruttuosa per quanto riguarda le risorse. In genere quando un sistema sa dell’arrivo dei Quarian, vengono mandati regali come materiali utili, navi di seconda mano e carburante, per far si che allontanino. Quando i Quarian arrivano in luoghi ricchi di risorse mandano sonde con degli ingegneri minerari che riescono a ricavare quanto più possibile dalle miniere. Questo in genere causa scontenti con le industrie minerarie locali, che spendono milioni di crediti in campagne pubblicitarie contro i Quarian definendoli come locuste. Spesso però le suddette compagnie chiedono l’aiuto dei loro rinomatissimi ingegneri, che però vengono pagati molto meno di un lavoratore di altre razze, causando altresì lo scontento dei dipendenti, che li vedono come “ladri di lavoro”.

 

Governo

Il governo Quarian è costituito dal Consiglio dell’ammiragliato, formato da 5 persone elette a vita, il Conclave, che stabilisce le leggi ed assiste l’ammiragliato, e dai diversi clan. Sono sottoposti a legge marziale fin dalla loro fuga da Rannoch, siccome è necessario un razionamento preciso delle risorse.
Ogni nave può mandare un certo numero di rappresentanti al Conclave (più è grande e prestigiosa la nave, più rappresentanti potranno essere presenti) . L’ammiragliato deve sottostare ad ogni decisione del Conclave, ma se votano una legge vista come nociva per l’integrità della Flotta, possono imporre un veto. Questa possibilità è data una sola volta, e dopo questa decisione tutti e 5 i membri devono dimettersi dallo stato di ammiragli.
Sotto il Conclave e gli ammiragli ci sono i capitani delle navi, che hanno pieno potere nella disciplina della propria nave. Le leggi imposte dal Conclave infatti sono meri consigli, che un capitano può decidere di rispettare o meno, a patto che non venga messo in pericolo la sicurezza di tutta la Flotta. Il capitano è accostato da un consiglio, proprio come l’ammiragliato ed il Conclave. L’atteggiamento dei diversi capitani può variare nei confronti del consiglio, ma il capitano non può permettersi di ostacolare il consiglio, altrimenti verrà destituito dalla sua carica.
Le navi possono essere proprietà dei diversi “clan”, ovvero famiglie che hanno messo da parte diversi materiali per permettersi delle navi. Più grande è una nave, più potere ha un clan. Tuttavia i clan che possiedono una nave piccola non sono visti con disprezzo, ma anzi, vengono visti come privilegiati che si possono permettere il lusso di una nave privata

 

Leggi

Nonostante il Conclave voglia emulare la situazione dei governi democratici, l’esecuzione delle leggi ed i processi sono del tutto irregolari. L’applicazione delle leggi è fatta dalla polizia militare, ovvero soldati forniti di addestramento militare ed armi automatiche che però usano tattiche caratteristiche della polizia civile, ma tuttavia, se scatenata una guerra, vengono chiamati in battaglia. I processi invece, avvengono con la giurisdizione del capitano che, dopo la cattura dell’accusato, deciderà la pena. Il Consiglio navale può dare suggerimenti, ma in genere il Capitano ha l’assoluta libertà decisionale. Solitamente le pene sono poco gravi, come l’assegnazione di compiti temporanei spiacevoli. Coloro che sono molto dediti a pratiche illegali spesso vengono lasciati su pianeti abitati, gettando così ancor più mala fama sulla loro specie. I Quarian non possono permettersi pratiche di prigiona, poiché hanno poche risorse e non possono sostenere coloro che non sono produttivi.
Per i reati più gravi come l’omicidio, il colpevole viene chiamato a difendersi in un tribunale presieduto dagli ammiragli, per poi, in caso di condanna, venire esiliato a vita. Se il criminale farà dei figli, questi saranno liberi di tornare nella Flotta.

Dottrina militare

I Quarian sono una delle potenze militari più inefficienti di tutta la galassia. Le loro forze di fanteria possono facilmente tenere a bada dei pirati, rendendo così la Flotta migrante un bersaglio ostico, ma in caso di guerra contro umani, turian, od anche geth, risulterebbero essere molto inferiori sia dal lato tattico, sia fisico. Viene mostrato anche dallo scontro sull’ Alarei, dove una trentina di geth riuscirono a conquistare facilmente la nave ed a respingere senza  problemi quelli che vengono definiti “i migliori soldati Quarian presenti”.  Per questo spesso si dedicano ad attacchi orbitali se in guerra.
La loro Flotta è tra le più grandi nella galassia; nonostante ciò la qualità delle navi è estremamente scadente, e la maggior parte è formata da navi civili con installati dei cannoni. Come per la fanteria, questo genere di navi può difendersi dai pirati, ma non da una forza militare ben organizzata e fornita.

Autore:

Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).
This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti