EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Asari 2016-11-27T11:24:54+00:00

Le Asari, native del pianeta

Thessia, sono unanimamente considerate la più potente e rispettata specie senziente della galassia conosciuta.
Razza monosessuale (femminili nell’aspetto e nei loro istinti) le Asari sono note per la loro eleganza, diplomazia e il loro innato talento biotico. La loro millenaria aspettativa di vita e la loro particolare fisiologia, che permette loro di riprodursi con partner appartenenti a qualsiasi specie, conferisce loro un atteggiamento conservatore, ma conviviale, verso le altre razze. Le Asari hanno contribuito notevolmente nel proporre e fondare il
Consiglio della Cittadella, e sono state, da allora, al centro della società e della politica galattica.

 

Biologia

La consigliera Asari

La consigliera Asari

La tinta di una tipica Asari varia dal blu al viola, ma, in rari casi, un’Asari può presentare una carnagione verde acqua. Alcuni membri della specie portano decorazioni epiteliali, colorate differentemente da individuo a individuo. Talvolta queste decorazioni sono associate alle sopracciglia umane, ma il significato è ben diverso. Al posto dei capelli, le Asari possiedono tentacoli cartilaginei di cuoio capelluto semi-flessibili, che crescono secondo una precisa forma.

Nonostante abbiano un aspetto femminile, almeno per gli

Umani, le Asari non hanno genere, maschio o femmina, benchè siano sessualmente femminili, rivelando istinti materni.
Nota capacità delle Asari, importante soprattutto per la loro riproduzione, è la fusione mentale; durante la fusione, un Asari stimola consciamente il sistema nervoso del partner, fondendolo al suo. Molto comune è, da parte di un Asari che sta per eseguire una fusione, la frase “abbraccia l’eternità”, presumibilmente per tenere concentrata la mente del partner. Questo particolare metodo di riproduzione permette alle Asari di avere relazioni con membri di qualsiasi specie. Comunque sia, il nascituro sarà sempre al 100% Asari, in quanto il dna del partner non viene da loro utilizzato geneticamente.
La particolarità della fusione mentale Asari è che si estende ad una connessione mentale, la massima unione e intimità che le Asari possano raggiungere con un partner. Durante questo processo l’Asari e il partner condividono memorie, pensieri e sentimenti. Non è, in ogni caso, una tecnica usata solo nella riproduzione, in quanto è spesso usata semplicemente per trasmettere informazioni tra soggetti.

Le Asari passano nella loro vita a tre stadi di maturità, marcati da cambiamenti biochimici e fisiologici:
In quello di Dama viaggiano senza sosta in cerca di nuove esperienze, mentre nello stadio di Matrona diventano sedentarie e contattano i partner conosciuti negli anni precedenti per crescere le proprie figlie. Lo stadio finale è quello di Matriarca, in cui assumono il ruolo di leader e consigliere.
Tutto ciò naturalmente non è tassativo, e ogni Asari vive in maniera peculiare il proprio periodo di vita, similmente agli umani.

Storia

Nel tempio di Athame su Thessia, è rivelato che le Asari devono il loro alto livello tecnologico ad una

Prothean, Vendetta.  Questa informazione è considerata altamente classificata dal governo Asari, perchè potrebbe portare discredito all’idea che le Asari siano diventate la razza più potente della galassia per propri meriti.
Esaminando i manufatti nel tempio, Javik, il prothean, commenta lo sviluppo delle Asari. Secondo le sue affermazioni, la “Dea Athame” altri non era che un Prothean. I Prothean protessero le Asari da un asteroide ad un certo punto della loro storia. Inoltre le difesero da una razza conosciuta come oravores, che voleva sfruttare Thessia per le sue grandi risorse. Più avanti, furono responsabili delle capacità biotiche innate delle Asari alterando il loro genoma.

Le Asari furono la prima delle razze del ciclo attuale a raggiungere la tecnologia del viaggio interstellare e a scoprire i portali galattici. Quando arrivarono alla 

Cittadella intorno al 580 a.c., le Asari fecero la conoscenza dei Custodi, la cui silenziosa assistenza permise loro di insediarsi velocemente nella stazione spaziale e di imparare il funzionamento dei suoi vari sistemi. Sessanta anni dopo, i 
Salarian ebbero il primo contatto con loro, e, insieme, le due razze decisero di fondare il Consiglio.

Ma è noto che le Asari non si fermarono nelle loro esplorazioni. Intorno al 200 a.c., le Asari ebbero il loro primo contatto con gli Elcor ed ebbero un ruolo chiave nella loro ascesa alla comunità galattica. E’ inoltre risaputo che stessero mappando il sistema gorgon intorno al nostro XVII secolo.

 

Cultura

A causa della loro alta aspettativa di vita, le Asari tendono ad essere di larghe vedute, rispetto alle altre razze. Quando incontrano una nuova specie, ad esempio, preferiscono osservare e valutare per un considerevole tempo piuttosto che agire immediatamente al riguardo, e le loro decisioni possono metterci anni a dare i primi effetti positivi concreti. Le matriarche in particolare sembrano compiere decisioni incomprensibili, ma la loro lungimaranza raramente non viene premiata.

Tradizionalmente, le Asari diffondono la loro influenza tramite la dominazione culturale e intellettuale. Non è raro, infatti, che invitino le civiltà giovani ad unirsi alla comunità galattica, sicuri che i loro ideali e le loro convinzioni influenzeranno inevitabilmente le culture nuove. La tendenza delle Asari a preferire la compagnia, gli atteggiamenti comuni e il consenso è evidente dalle loro abitudini: per esempio, preferiscono vivere in spazi condivisi a bordo di navi stellari, anche se ci sono alternative disponibili.

E’ credenza comune fra le Asari che la loro prole acquisti le migliori qualità dai geni del “padre”, ma l’evidenza è tutt’altro che conclusiva al riguardo. Per questo motivo il concepimento intraspecifico è considerato uno spreco, dato che i tratti genetici e gli approfondimenti culturali maturano con l’accoppiamento al di fuori della propria specie. I risultati di tali unioni sono a volte denominati “purosangue”, un grande insulto tra le Asari. Inoltre un raro difetto genetico noto come Ardat-Yakshi, che porta le Asari che ne sono affette a distruggere la mente del partner durante la fusione, si verifica molto più frequentemente tra le figlie di purosangue.

A causa della loro naturale sensualità e della capacità di accoppiarsi con qualsiasi specie, le Asari sono a volte accusate di promiscuità, ma queste voci sono diffuse per lo più a causa della loro prolungata adolescenza. In realtà, esse devono accettare che se si accoppiano al di fuori della loro specie, sopravvivranno quasi inevitabilmente al loro partner (con la notevole eccezione dei Krogan, che hanno una longevità ugualmente alta). Per questo nei loro rapporti, preferiscono assaporare il tempo che trascorrono con i loro partner, piuttosto che concentrarsi sulla loro inevitabile perdita. Come risultato della differenza di età, molte Asari crescono le loro figlie da sole, soprattutto se la specie del “padre” è di vita breve.

In primavera le Asari celebrano i rituali della fertilità di Janiris, che segnano l’inizio del nuovo anno. Durante questo periodo, creano serti di fiori e li distrubuiscono ai loro amici e persone care. La celebrazione di Janiris è stata adottata da altre specie che operano nello spazio della Cittadella.

La Asari possiedono la più grande economia nella galassia. Hanno ampi scambi e contatti sociali, nonchè potenti Corporazioni, come quelle che si trovano a Serrice o ad Armali, in possesso di un vero e proprio monopolio virtuale sulla tecnologia avanzata per biotici. Data la loro influenza politica, un embargo da parte delle Asari si sarebbe rivelato disastroso per una potenza crescente come l’

Alleanza.

La religione tradizionale panteistica Asari è la Siari, che si traduce approssimativamente come “tutto è uno”. I fedeli sono d’accordo su alcune verità fondamentali: l’universo è una coscienza, ogni vita in sé è un aspetto di un disegno maggiore, e la morte è una fusione della propria energia spirituale con la grande coscienza universale. I Siaristi non abbracciano la reincarnazione, a differenza di quanto si potrebbe pensare, essi credono piuttosto che, alla morte, l’energia spirituale ritorni nella coscienza universale e che alla fine essa sarà riutilizzata per riempire nuovi “involucri mortali”.
Il culto Siari si diffuse grandemente dopo che le Asari, lasciato il loro pianeta natale, scoprirono la loro capacità naturale di “unirsi” praticamente con qualsiasi forma di vita. Questa capacità è vista come la prova che tutta la vita è fondamentalmente simile, per questo, secondo le sacerdotesse Siari, il loro ruolo altri non  è che quello di promuovere l’unità tra i diversi frammenti di consapevolezza dell’universo.
Prima della nascita diel panteismo Siari, le religioni Asari erano diverse tra loro almeno quanto le loro opinioni politiche. La più forte religione superstite di quei giorni è la religione monoteista della dea Athame. Come le Asari, la dea attraversa diversi stadi: Dama, Matrona, e Matriarca. Le Asari spesso usano l’espressione “per la dea”, anche se questo è più un retaggio culturale, che un effettiva convinzione religiosa.

Autore:

Videogiocatore dalla tenera età di 5 anni, golgoth ha creato RPG Italia mentre studiava medicina. Finiti i tempi da studente continua ancora a seguire con passione la propria creatura, divertendosi, da buon nostalgico dei tempi che furono, a rigiocare periodicamente vecchie glorie del passato quali Monkey Island o Magic Carpet, senza disdegnare i titoli più recenti (soprattutto RPG, ovviamente).
This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti