EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Compagno segreto 2016-11-27T11:24:34+00:00

SPOILER

 

Loghain Mac Tir

Nato durante l’occupazione del Ferelden da parte di Orlais, Loghain Mac Tir e Re Maric Theirin cacciarono l’impero orlesiano più di 30 anni prima degli eventi del quinto Flagello, restituendo la libertà al Ferelden.

 Loghain fu investito del titolo di Teyrn di Gwaren per la sua totale feldeltà a Re Maric; per tutto il popolo del Ferelden egli rappresenta gli ideali di duro lavoro e d’indipendenza. Dopo che Maric fu scomparso, Loghain divenne il responsabile dell’esercito militare del Ferelden ed ebbe l’incarico di guidare l’ingenuo ed inesperto figlio di Maric: re Cailan.

 

Dragon Age: Il Trono Usurpato

 Nato come uomo libero, Loghain fu il figlio di un fattore di nome Gareth, proveniente da Oswin. Dopo l’invasione orlesiana, l’imperatore dichiarò l’imposizione di un tributo per tutto il popolo del Ferelden. Il padre di Loghain si rifiutò di pagarlo agli esattori e, come risultato, fu accusato di evasione, vedendo sequestrata la fattoria e le sue proprietà.
La famiglia resistette, ma i soldati orlesiani inflissero un altro duro colpo, costringendo Loghain e suo padre a guardare la madre violentata e poi uccisa dagli stessi soldati. Gareth scomparve per tre giorni lasciando Loghain da solo, al ritorno informò il figlio di aver fatto giustizia uccidendo il comandante orlesiano responsabile. Oramai era impossibile rimanere ad Oswin e la famiglia, o quantomento quel che restava, decisero di scappare nelle terre selvagge unendosi ad altri fereldiani ribelli e disperati.
Durante la sua vita da fuorilegge, Loghain incontrò Maric non sapendo, però, che fosse di sangue reale. In seguito le forze orlesiane li catturarono, Gareth accusò il figlio del salvataggio del giovane principe. Loghain, alla fine, riuscì a scortare Maric all’Arle Rendom Guerrin decidendo poi di arruolarsi nell’esercito ribelle. Divenne uno dei più cari amici di Maric così come un ottimo stratega e consigliere militare. Le sue strategie e la creazione del battaglione degli Elfi della Notte furono responsabili di parecchie vittorie ribelli.
Nel corso della ribellione, Loghain si innamorò di Rowan Guerrin, che fu promessa sposa di Maric e quindi la futura regina. Dopo Maric si innamorò di Katriel e Loghain riuscì ad instaurare una relazione romantica con la sua amata. Entrambi i rapporti amorosi durarono poco tempo, Loghain, tuttavia, scoprì che Katriel era una spia che doveva uccidere il giovane principe. A questo punto, Loghain incoraggiò Rowan a sposare Maric per aiutarlo a guidare il Ferelden come una regina.
Successivamente, Loghain guidò le forze del Ferelden nella famosa battaglia del fiume Dane e fu ricompensato, per il suo grande onore in battaglia, con il titolo di Teyrn di Gwaren. Nonostante l’incoraggiamento per il loro rapporto, dopo il matrimonio tra Maric e Rowan, Loghain passò raramente del tempo in loro compagnia.

 

Dragon Age: la Chiamata

 Negli anni dopo la morte della regina Rowan, Loghain aiutò Re Maric a governare. Duncan osservò che proprio Loghain sembrava essere il vero sovrano del Ferelden. Pur avendo una bellissima figlia e la giovane figlia Anora a Gwaren, Loghain preferì rimanere a Denerim sostenendo che Maric avesse bisogno di lui.
Loghain era molto sospettoso dei Custodi Grigi, pensando che fossero alleati dell’impero orlesiano. Dopo la scomparsa di Maric in seguito ad un incontro con i Custodi Grigi e il Primo Incantatore Remille, Loghain schierò l’esercito per cercare il Re e per spiare la la Torre del Circolo. Era sicuro che i residenti avrebbero tradito il Ferelden. Due giorni dopo la torre fu presa dai maghi e templari orlesiani alleati con l’Artefice, Loghain ordinò l’assalto alla Torre.
L’attacco fu un successo e Loghain fu sorpreso quando trovò Re Maric nella torre. Loghain temeva che il tutto fu organizzato dai Custodi Grigi e pensava che Maric fosse in errore a continuare a fidarsi di loro. Egli disapprovò quando Maric permise ai Custodi Grigi di tornare nel Ferelden e di ristabilire l’ordine permanentemente.

 

Dragon Age: Origins Loghain

 Loghain appare per la prima volta alla fortezza di Ostagar, il Custode avrà la possibilità di vederlo nella sua tenda o durante l’incontro prima della battaglia. Come Teyrn comandante dell’esercito, Loghain è responsabile per le tattiche militari che verranno utilizzate durante la battaglia di Ostagar. Il piano di Loghain utilizza la strategia dell’incudine e il martello: i Custodi Grigi attireranno l’esercito della Prole Oscura a valle mentre le truppe di Loghain attaccherà lateralmente una volta ricevuto il segnale.
Anche se Loghain consiglia al Re di non combattere in prima linea, Cailan rifiuta e insiste di voler combattere a fianco dei Custodi Grigi; il giovane re insiste pure per incaricare il Custode ed Alistair di accendere il faro per il segnale. Loghain e Uldred si dimostreranno contrari a questa scelta ma alla fine acconsentiranno. Dopo la completa riuscita dell’accensione del faro Loghain, avendo ricevuto il segnale, ordina alle sue truppe di ritirarsi abbandonando re Cailan e i Custodi Grigi a morte certa.
Dopo la battaglia di Ostagar, Loghain dichiara traditori tutti i Custodi Grigi ponendo una taglia sulle loro teste. Dichiara inoltre se stesso reggente del trono per sua figlia Anora; tutti questi avvenimenti accaduti in pochissimo tempo scateneranno la guerra civile con il Flagello alle porte.
Con l’Arle Rendon Howe come suo consigliere principale, Loghain prende misure drastiche per salvare il Ferelden come ad esempio consentendo agli elfi di essere venduti come schiavi al Tevinter e l’assunzione di Zevran dei Corvi di Antiva per assassinare i restanti Custodi Grigi.
Egli rifiuta tutti i possibili rinforzi orlesiano, credendo che le intenzioni dell’imperatrice Celene I di Orlais non siano oneste. Circolano voci secondo le quali Loghain sbbia abbandonato Cailan ad Ostagar perché pensasse che il giovane re stesse programmando un’unione tra il Ferelden ed Orlais sposando l’imperatrice Celene e così mettendo da parte Anora ritenuta sterile.
All’Incontro dei Popoli, Arle Eamon Guerrin e il custode si confronteranno con Loghain. Se Loghain vincerà l’incontro dei Popoli, egli tenterà di arrestare il Custode e l’Arle con una lotta sanguinosa, se invece sarà il Custode a vincerlo Loghain si rifiuterà di rispettare la decisione dell’Incontro dei Popoli e cercherà di organizzare un colpo di stato.
Lo scontro può essere evitato con un sostegno minimo, tuttavia dopo l’Incontro la questione su chi dovrà governare il Ferelden è ancora incerta; per risolvere la faccenda un duello dovrà tenersi e il Custode potrà scegliere se sarà lui a combattere questo duello oppure un suo compagno.
Se qualcuno, tranne Alistair, batterà Loghain a duello si avrà la possibilità di decidere il destino del perdente, Riordan consiglierà di reclutarlo nei Custodi Grigi oppure il Custode avrà la possibilità di giustiziarlo o farlo giustiziare da Alistair. Se invece sarà Alistair a venir scelto per il duello, nel caso di vittoria lo giustizierà senza ripensamenti.
Se Loghain viene reclutato, il Custode potrà parlare con lui riguardo a molte cose sul suo passato e su Ostagar; tuttavia il reclutamento di Loghain porterà Alistair a lasciare il gruppo senza eccezioni.
In una conversazione con Zevran, Loghain afferma di aver perso tutti i suoi titolo chiamandosi semplicemente Loghain.
Se gli verrà chiesto di prendere in considerazione l’offerta di Morrigan, Loghain si dimostrerà riluttante e chiederà di essere quello che dovrà infliggere il colpo di grazia all’Arcidemone sacrificando la sua vita e riscattandosi per i suoi errori. Se Loghain sopravvive alla battaglia contro l’Arcidemone, durante le celebrazioni sarà lui a dichiarare il suo maturato rispetto per i Custodi Grigi e rivela che Anora ha il compito di integrarli meglio nel Ferelden.

 

Dragon Age: Origins – Awakening

 In Awakening, se il giocatore ha importato un salvataggio con Loghain vivo al termine dell’avventura, egli arriverà alla Fortezza della Veglia riferendo al Custode di essere stato trasferito nella città di Montsimmard sotto il comando dei Custodi Grigi orlesiani di Weisshaupt. Regalerà infine al Custode un’arma, delle sovrane e uno scudo dei Custodi Grigi che trovò a Denerim. Invece se l’umano nobile sposa Anora, egli farà numerosi commenti includendo dei piani per il prossimo erede.
This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti