EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Tevinter 2016-11-27T11:24:37+00:00
  • 505

    Tevinter

L’IMPERO TEVINTERDA - Thedas

L’Impero Tevinter è una nazione del Thedas ed è governato da una potente  Magocrazia. I leader dell’Impero sono chiamati Magister e sono guidati dall’Arconte Imperiale. L’Impero Tevinter adora gli Antichi Dei presumibilmente dai quali ha appreso la Magia. Secondo la Chiesa furono i Magister, su comando degli Antichi Dei a tentare di usurpare il Trono del Creatore entrando nella sua Città d’oro e corrompendola, causando in tal modo il Primo Flagello. L’Impero Tevinter fu il primo paese a subire i danni del Primo Flagello, soffrendo successivamente l’invasione da parte dei Barbari del Sud guidati dalla Profetessa Andraste; ora per dimensioni e potenza, è solo un’ombra del proprio passato.

 

CULTURA

 

L’Impero Tevinter era una volta la più potente nazione del Thedas, estesasi fino al sud del Ferelden. Diminuito in maniera significativa sia in dimensione che in potere, mantiene il proprio centro nevralgico nel settentrione del continente. La società Tevinter è notoriamente decadente e l’ambizione e le abilità Magiche sono le caratteristiche distintive dell’elite dominante, i Magister.

 

Gli antichi Signori Magister governavano l’Impero nei Circoli dei Maghi mantenendo il dominio sul popolo attraverso il potere di infiltrarsi nei loro sogni usando la Magia del Sangue. Anche se la Magia del Sangue è ora vietata nell’Impero, i Maghi che la praticano sono tranquillamente riconosciuti come i più abili Camminatori dei Sogni e Indovini. La secolare guerra contro i Qunari ha significamente gravato all’Impero, il quale rimase con poche risorse e con centinaia di profughi in fuga verso la capitale di Minrathous, famosa per dove il proprio splendore. Tutti i cittadini dell’Impero che non sono Maghi vengono considerati parte della classe sociale dei “Soporati”. Nel Tevinter è ancora legale poter vendere gli Elfi e gli esseri Umani. La stragrande maggioranza della popolazione poteva anche scegliere di vendere se stessa in schiavitù per poter provvedere alle proprie famiglie. Le rivolte degli schiavi sono state un’evento comune in tutta la storia del paese. Kirkwall un tempo rappresentava il centro del commercio degli schiavi del Tevinter. La Chiesa Imperiale è la principale organizzazione religiosa del Tevinter, in sostituzione dell’ormai abbandonato Culto degli Antichi Dei.

 

STORIA

 

Quando i primi Umani vennero nel continente del Thedeas molte tribù si sparsero nel continente mentre i Tevinters, concentrati nella città portuale di Minrathous, divennero la tribù più prolifica. La terra era in un primo momento governata da una dinastia di Re. I Circoli dei Maghi formarono nelle città del Tevinter delle società chiuse di Maghi, presumibilmente per potersi allenare nonché studiare i propri talenti. Formarono un Consiglio con i loro più talentuosi Maghi, la cosiddetta Corte dei Magister, radunatasi a Minrathous. Nell’antico 1195 (1 TE), il Signore Magister della Dinastia Tevinter, Darinius , prese il potere come Primo Arconte e fondò l’Imperium (Impero), nominando i Magister come propria aristocrazia.

 

Darinius fu il primo Uomo ad allearsi con successo con i Nani di Kal-Sharok e ad aver ampiamente commerciato con loro. Un corpo di rappresentanti dei Nani intitolato “Ambassadoria” fu stabilito durante quel tempo per consigliare i capi Tevinter e gestire le relazioni commerciali tra l’Impero e i regni dei Nani. L’arconte Thalsian, uno dei primi Maestri, affermò di aver contattato il vecchio Dio Dumat per imparare la Magia del Sangue che usò successivamente per dichiarare se stesso sovrano dell’Impero.

 

Thalsian fece costruire al contempo dei templi atti all’adorazione dei Draghi, i quali divennero così un simbolo di potere all’interno dell’Imperium. Creò la classe dominante degli Atlus conosciuta anche con il nome di Magister. I suoi allievi formarono le nobili casate che si occuperanno di governare l’Impero per millenni. Anche se gli esseri Umani coesistettero con gli Elfi per un certo periodo di tempo, le ostilità iniziarono quando gli Elfi si rifiutarono di proseguire i contatti con gli Umani. Questo affronto portò l’Imperium a dichiarare guerra nel 214 TE. Sei anni più tardi i Magister invasero Arlathan, la patria degli Elfi, e la distrussero facendola sprofondare sotto terra con la Magia del Sangue. Gli Elfi sopravvissuti furono ridotti in schiavitù. Per mezzo di loro i Magister impararono ad usare il Lyrium per entrare nell’Oblio e a sviluppare nuovi talenti Magici che presto avrebbero dominato le infrastrutture stesse della nazione. Durante la sua espansione l’Imperium conquistò gran parte delle terre del Thedas, a Sud fino al Ferelden e a Est fino a Rivain, soggiogando con la forza bruta tutte le tribù locali. Commissionarono la costruzione della Strada Imperiale per poter collegare tutte le terre poste sotto il loro dominio con l’intento di favorire il commercio. Nel 620-640 TE  scoppiò una grande guerra civile quando i due più influenti Magister presero a combattere tra loro per poter occupare il trono vacante dell’Arconte, minacciando in tal modo di dividere l’Impero. Anche dopo aver ristabilito l’ordine, tale evento segnò il declino dell’età d’oro dell’Imperium. Nell’800 TE in un tentativo maldestro di apoteosi, un gruppo di maestri sacrificò centinaia di schiavi e usò 23 dell’intero Lyrium dell’Impero per entrare fisicamente nell’Oblio usando la Magia del Sangue, tornando successivamente come primi Prole Oscura. L’arcidemone Dumat condusse il Primo Flagello quasi per duecento anni devastando l’Impero e frantumando la sua potenza. Disordini civili aggiuntisi a diverse complicanze portarono alla fondazione dei Primi Custodi Grigi i quali  sconfissero infine la Prole Oscura. La loro vulnerabilità esposta al mondo, l’Imperium gravemente indebolito dalla Prima Marcia Sacra della schiava Andraste e suo marito Maferath, portarono un’esercito Barbaro del Nord del Ferelden per distruggere l’Impero durante il 1020 TE. Varie rivolte di schiavi sedotti dalla campagna di Andraste esplosero in tutte la città. Infine la ribellione venne sedata e Andraste fu pubblicamente giustiziata con i suoi generali, quattro anni più tardi. Nel 1035 TE, l’Arconte Hessarian, il sovrano presente al momento della rivolta di Andraste, convertì formalmente se stesso alla fede e rivelò il tradimento di Maferath. Nel 1050-1120 TE Rivain iniziò la propria guerra di indipendenza dall’Impero, distogliendo così quest’ultimo dalla riconquista delle Free Marches. Le città orientali delle Free Marches giunsero per aiutare Rivain e tramite la battaglia di Temerin nel 1117 TE riuscirono a scacciare l’Imperium. Con la Fondazione della Chiesa nel 1195 TE il Culto di Andraste acquisì notorietà nel mondo. Il dominio del Magister nel Tevinter perse influenza in maniera significativa, ed essi furono inglobati entro il Circolo dei Maghi. Anche se il Tevinter meridionale era completamente diviso, il Nord rimase intatto. I Magister alla fine si arresero alla Chiesa, ma soltanto secondo le loro condizioni.

 

Nel 3:87 Era delle Torri, l’impero si divise dalla Chiesa Orlesiana e formò una propria Chiesa imperiale posta sotto l’autorità di un Mago, il Divino Valhail. Gli anni neri dell’Era Esaltata videro l’ordine da parte del Divino Bianco di percorrere innumerevoli marce contro l’Impero Tevinter, provocando le tensioni odierne Orlesiane ed Imperiali. Nel 6:30 Era dell’Acciao, il Thedas fu il primo luogo ad essere attaccato dai Qunari e gran parte dell’Impero fu conquistato nei conflitti. Determinata a riconquistare i territori persi la Chiesa Imperiale dichiara nuove Sacre Marce a fianco della Chiesa Orlesiana fino alla tarda Era della Tempesta (7:25–7:85). L’Imperium non prese parte agli accordi di Llomerryn, un armistizio che pose fine alla guerra con i Qunari, come invece altre nazioni umane devisero di fare, causando pertanto un conflitto perenne tra il Tevinter e i Qunari per il dominio del Thedas settentrionale. Attualmente sono in guerra  sull’isola di Seheron. Nel 07:34 Era della Tempesta, il potere politico sembra spostarsi tornare ii mano ai Magister, così che il nuovo Nomaran Archon venne direttamente eletto dal Circolo dei Maghi, abolendo in tal modo le leggi che proibivano ai Maghi la partecipazione al governo.

 

POLITICA

 

L’Impero Tevinter è ancora governato da potenti Maghi attraverso una forma di governo definita Magocrazia. La nobiltà è conosciuta per il suo essere molto indulgente anche se la schiavitù conserva ancora il proprio ruolo. L’Imperium è il centro del mercato nero, del contrabbando( compresa la protezione dei maghi fuggiaschi provenienti da altre terre) e il commercio degli schiavi. Il Tevinter sarebbe crollato senza schiavi dato che costoro rappresentano l’unico modo per sostenere la loro economia. Anche se è solo l’ombra del suo antico splendore, l’Imperium è ancora una nazione molto forte con una notevole potenza militare. Potrebbe volgersi contro le nazioni del sud se non fosse per le sue continue guerre contro i Qunari. L’Imperium dispone di un incredibile varietà di soldati arruolati per formare un esercito impressionante. Noto in tutta Thedas, tuttavia, è con il supporto di elefanti che i soldati sono stati importati nel Tevinter per secoli attraverso le colonie costiere in prossimità della giungla nord-occidentale. Come pure, Minrathous è notoriamente protetta da un trio di Golem di guerra giganteschi acquistati dai Nani e conosciuti con il nome di Juggernaut. La capitale dell’Imperium è Minrathous, città posta all’estremità settentrionale della Strada Imperiale. Il Tevinter possiede la propria Chiesa e il proprio Circolo dei Maghi, entrambi  guidati da un maschio Divino, ufficiosamente noto come il Divino Nero; la sua autorità si basa infatti sull’esistenza della Chiesa Imperiale. Non è tuttavia riconosciuto dalla Chiesa di Orlais. Allo stesso modo la Chiesa Imperiale si rifiuta di riconoscere l’autorità della Chiesa Orlesiana e del suo “Divino bianco”.

 

Il calendario della Chiesa è in uso ovunque tranne nell’Impero, anche se quest’ultimo decise di usarlo per breve tempo immediatamente dopo la sua introduzione. I Magister sono membri del Senato. Il corpo legislativo è chiamato “Magisterium”( il Magistero).
This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti