EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Il Pantheon di Skyrim 2017-04-26T22:01:39+00:00

Forse nessuna saga videoludica dispone di un background profondo e articolato come quella degli Elder Scrolls. La maggior parte degli accadimenti e delle avventure che incontriamo nei vari giochi sono condizionati dalla storia, dalle leggende e dalla religione. Questo avverrà certamente anche in Skyrim, il quinto capitolo della saga, anzi, da quanto trapelato finora, ci fa pensare che l’eroe dovrà addirittura misurarsi con le Divinità. Ecco chi sono gli Dei della mitologia dei Nords.

Alduin

(il Divoratore del Mondo)

Alduin è la variante nordica di Akatosh ma la sua somiglianza con l’omologo dei Nove Divini è solo apparente. Il soprannome “Divoratore del Mondo” deriva da miti che lo dipingono come una terribile, devastante tempesta di fuoco che ha distrutto l’ultimo mondo per iniziare quello attuale. I Nords, quindi, lo considerano il “Dio del Tempo”, sia il creatore che portatore dell’apocalisse. Egli, in realtà, non è da considerare come il capo del Pantheon nordico (in quanto questo non ha un alcun capo), ma come la sua origine, cupa e spaventosa.

Dibella

(Dea della Bellezza)

E’ la dea più popolare tra i Nove Divini di Cyrodiil. Gode di quasi una dozzina di culti diversi, alcuni dedicati alle donne, alcuni alle arti e all’estetica, altri all’arte erotica.

Erma-Mora

(l’Uomo dei Boschi)

E’ la versione nordica del Principe Daedrico Hermaeus Mora. Antico demone Atmoran che, anticamente, aveva cercato di trasformare i Nords in Aldmer (l’antica e mitica razza che per prima colonizzò il continente di Nirn – n.d.t.). La maggior parte dei miti su Ysgramor (antico re nordico – n.d.t.) raccontano come egli dedicò la sua vita a sfuggire le insidie ​​del vecchio Erma-Mora. Chiamato anche “il demone della conoscenza”, è vagamente collegato anche al culto delle origini della Morag Tong (l’antica gilda degli assassini devota a Mephala, da cui scaturì la Dark Brotherhood – n.d.t.).

Jhunal

(il Dio delle Rune)

Il Dio nordico degli ordini ermetici. Dopo la decadenza del Pantheon Nordico, è diventato il Julianos degli Otto Divini. Non è più presente nella moderna mitologia di Skyrim.

Kyne

(il Bacio mortale)

La versione Nordica di Kynareth. E’ la Dea nordica della tempeste. E’ vedova di Shor e Dea prediletta dai guerrieri. Viene anche chiamata “la Madre degli uomini”. Le sue figlie hanno insegnato per prime ai Nords l’uso del “thu’um”, o “Voce della tempesta”.

Mara

(Dea dell’amore)

Universalmente venerata fin dalle origini come Dea della fertilità. In Skyrim, Mara è definita ancella di Kyne. Nell’Impero diventa la “Dea Madre”. E’il principio femminile del cosmo che ha dato il via alla creazione. A seconda della religione, è ritenuta sposa di Akatosh o di Lorkhan, o la concubina di entrambi.

Mauloch

(Rumore delle Montagne)

Dio degli Orchi dei Monti Velothi, Mauloch ha perseguitato gli eredi del re Harald per lungo tempo. Fuggì a est dopo essere stato sconfitto nella battaglia di Dragon Wall nell’anno 660 della Prima Era. Si dice che la sua rabbia riempì il cielo con un tale odio sulfureo da creare le condizioni climatiche di quello che, in seguito, fu chiamato “l’anno dell’inverno in estate “.

Orkey

(il vecchio che bussa)

Antica divinità dei Nords, il cui culto risale ai tempi in cui gli Aldmers governavano Atmora. I Nords credono che, un tempo, la loro longevità fosse superiore a quella degli Elfi: quando Orkey apparve, con riti pagani lanciò un maleficio che “li legava alla conta degli inverni”. Secondo la stessa leggenda, la vita media dei Nords si ridusse quindi a durare solo sei anni. Allora intervenne il Dio Shor che fu in grado di rimuovere la maledizione, respingendo contemporaneamente l’avanzata degli Orchi.

Shor

(Dio degli Inferi)

E’ la versione nordica di Lorkhan, che si schierò a favore degli uomini dopo la creazione del mondo. Altre divinità (in particolare quelle degli Elfi) cospirarono contro di lui e lo sconfissero condannandolo a vivere negli Inferi. I miti di Atmora lo dipingono come un re guerriero assetato di sangue che conduce i Nords alla vittoria contro gli oppressori Aldmer. Prima della sconfitta, Shor era a capo degli dei. A volte viene anche chiamato “il Dio dei Bambini”.

Stuhn

(Il Dio del Riscatto)

Precursore nordico di Stendarr (il “Dio della Misericordia” di Cyrodiil – n.d.t.) e fratello di Tsun. Cavaliere e difensore di Shor, Stuhn era un dio guerriero che combatté contro l’intero Pantheon degli Aldmers. Egli insegnò agli uomini i vantaggi derivanti dalla cattura dei prigionieri di guerra.

Tsun

Era il Dio Nordico della resistenza alle avversità. Morì difendendo Shor nella guerra contro gli dèi stranieri.

Ysmir

(Drago del Nord)

Il corrispondente nordico di Talos (già Tiber Septim, il Dragonborn – n.d.t.). Riuscì a resistere alla forza della Voce dei Greybeards abbastanza a lungo per decifrare le loro profezie. In seguito a questo evento, i Nords lo vedono sotto forma di drago.

In questa pagina trovate anche i Pantheons delle altre regioni di Tamriel.

Autore:

Dopo la metà del cammin di sua vita si è reso conto di avere più passato che futuro, per cui si è messo a videogiocare come se non ci fosse un domani. Fan sfegatato di Black Isle e Bethesda, adora gli RPG di ogni tempo e tipo, le Avventure Grafiche e indulge anche in qualche Action e/o Survival. Ha studiato forsennatamente il Lore dei TES fino ad autoconvincersi, da perfetto incosciente, di saperne qualcosa. Detesta i chackponts, i giochi in prima persona e i simulatori di ogni tipo.