EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Fallout New Vegas: Craig Boone 2016-11-27T11:24:04+02:00
  • 136832
    Fallout New Vegas

    Fallout New Vegas: Craig Boone

Craig Boone lo troviamo a Novac

per averlo come compagno dovremo prima soddisfare una sua richiesta che consiste nel trovare il colpevole del rapimento di sua moglie nella missione: “Uno per la mia piccola”, e che potrete leggere qui

Craig BooneCraig Boone ha una sua missione da attivare, ma per farlo ha bisogno di parecchie sollecitazioni, poiché, come saprete, Boone non è proprio un gran chiacchierone.
Probabilmente è ancora più difficile di Veronica Santangelo poiché, come detto, ha bisogno di più input: ben cinque contro i tre di Veronica; ciò che può renderlo più facile è il fatto che Boone è un compagno eccezionale e con tutta probabilità ci accompegnerà molto più spesso che non gli altri, ed è per questo che con più facilità incapperemo in tutte quelle situzioni utili a Boone per innescare i dialoghi necessari (e perché acquisisca fiducia nei nostri confronti). A differenza di Veronica Boone non vi parlerà spontaneamente facendovi così capire di aver beccato il bersaglio, ma dovrete avviare voi la conversazione per trovarvi, di volta in volta, nuove opzioni di dialogo. Abbiamo anche capito che Boone non ha molta simpatia per la Legione, va da se che molti inneschi coincideranno proprio con questi ultimi, ma vediamo quanti e quali sono queste situazioni scatenanti:

Vulpes Inculta: il primo incontro con questo lo facciamo a Nipton, e con tutta probabilità ancora prima di avere Boone come nostro compagno, quindi se lo uccidiamo a Nipton senza Boone con noi avremo sciupato una possibilità. Se invece non lo abbiamo ucciso potremmo ucciderlo una volta alla Strip di New Vegas dopo essere usciti dal casinò The Top e aver parlato con Benny, coinvolto nella missione principale: “Drin drin drin“. All’uscita dal Casinò Vulpes Inculta ci recapiterà un messaggio di Caesar, a quel punto, se Boone è con noi, possiamo ucciderlo per acquisire fiducia.

Un altro innesco perdibile parte sempre a Nipton, da Broxcars il powder ganger, con la missione “Cacciato” vista sempre a Nipton, che prevede la liberazione di due powder ganger. Se li abbiamo liberati senza Boone presente sarà un punto perso.

A Nelson potremmo averne due di punti se liberiamo i soldati crocifissi dalla legione, durante la missione del mercenario MiloTorna nel tuo cortilevista qui

A Camp McCarran ne abbiamo due:
Nella missione del Luogotenente HsuTi ho stregato“, che prevede di cercare la spia e che troveremo nel Capitano Curtis . In questa situazione potrete prendere un punto fiducia per aver disinnescato la bomba, e un altro se uccidete Curtis (Tanto morirà anche se non lo uccidete voi in quanto si suiciderà, Boone invece apprezzerà questo gesto di estrema lealtà). Se pensate di ucciderlo però dovrete farlo prima che scada il suo turno di guardia alla torre (e prima di aver riferito a Hsu del traditore), altrimenti poi si sarà ucciso.

Fare piazza pulita di tutti i legionari presenti a Cottonwood Cove, nella missione “Occhio per occhio” vi varrà 2 punti.

Infine, uccidere Caesar al forte, quando dovrete andarci dietro sua richiesta, vi varrà 2 punti.

Tutte queste situazioni innescano una opzione aggiuntiva di dialogo, che può riguardare sua moglie o altro, ma come già detto dovrete interagire con lui nel dialogo poiché non lo farà autonomamente.

Craig BooneL’ultima frase, che darà poi il via alla sua missione, riguarda Bitter Spings, ma anche qui c’è da dire che per far si che possa parlarvi di Bitter Spring dovrete aver preventivamente parlato con Manny Vargas, a Novac, di Boone e di ciò che è accaduto a Bitter Springs, se non lo avete fatto con Manny Vargas potete farlo con Bitter-Root a Camp McCarran o a Camp Forlorn Hope. Solo dopo aver saputo di Bitter Springs da uno di questi due avverrà poi il dialogo con Boone.

Quando si verificherà significa che avete raccolto la sua totale fiducia, e quindi dovrete discutere con Boone fino in fondo. Alla fine della discussione Boone stesso vi richiamerà dicendovi di averci ripensato, e che vuole fare qualcosa al riguardo, e a questo punto vi racconterà ciò che è realmente accaduto in quel luogo e partirà la missione vera e propria che vi vedrà viaggiare da principio a Bitter Spring, poi, una volta lì, Boone vi darà il successivo step per procedere, e dovrete andare su una collinetta poco distante, parlandoci ancora si andrà in battaglia. La prima ondata di Legionari è già a Bitter Springs e dovrete affrettarvi, una volta uccisi questi dovrete tornare indietro dove una seconda ondata di cani e legionari faranno la loro avanzata, la prossima ondata arriverà dal cimitero, qui sbucheranno sia cani che legionari e anche l’ultimo legionario, colui che porta la bandiera, sarà l’ultimo e sarà ai piedi del cimitero.

C’è da dire che in tutto questo trambusto sia i civili che i militari che stazionano li potrebbero venire uccisi, e qui a Bitter Springs ci sono delle missioni da fare che saranno precluse se coloro che debbono darvele moriranno. Quindi pensateci, o ci arrivate ad un livello alto, che con un colpo li buttate giù senza la necessità di usare esplosivi ecc.. o prima fate le missioni di Bitter Springs che trovate qui .

In ogni modo la missione di Boone finisce quando l’ultimo dei legionari, il portatore della bandiera, viene abbattuto. Boone automaticamente vi parlerà e sarete coinvolti in prima persona nel dialogo, ciò che davvero ha una qualche importanza sono le due, uniche, risposte possibili finali:

1: Non puoi cancellare ciò che hai fatto, ma i tuoi rimorsi possono guidarti su una strada migliore.
2: Lascia perdere. E’ la guerra. Le persone muoiono: che importanza ha se sono soldati o civili?

In base a quale risposta darete qua si determina anche ciò che accadrà a Boone dopo il finale del gioco e che tipo di armatura equipaggerà. Per il finale di gioco oltre a questo concorrrà anche il tipo di fazione che avete preferito o se siete rimasti neutrali, ovviamente però la prima risposta ha un sapore decisamente più docile rispetto alla seconda più aggressiva e cinica.

Autore:

Avatar
Mi piace fare quello che mi pare e piace