di LUCA “D” TAVERNA

 

Genere: Gioco di ruolo
Piattaforma: PC, XBox360, PS3
Publisher: JoWooD Productions
Sviluppatore: Spellbound Entertainment
Data uscita: 24 marzo 2006 (PC), 12 ottobre 2010 (Xbox 360) 
Sito ufficiale: http://www.arcania-game.com
Sezione dedicata
PEGI: 16+
COMPRALO SUBITO


L’erede della serie Gothic, tenta di ripetere il successo dei precedenti capitoli mixando elementi RPG ed Action, per rendere il titolo più appetibile all’utenza console. Riusciranno Spellbound e JoWood a ridare lustro ad una serie che con Gothic 3 e Forsaken Gods ha dimostrato di essere ancora affetta da troppi bug e pesanti debolezze? Scopriamolo insieme.


Premessa

Recensire un titolo come ArcaniA: Gothic 4 può risultare piuttosto difficoltoso per qualcuno che, come me, è un fan della serie dai suoi albori.
Sebbene gli sviluppatori abbiano più volte affermato di volere dare “una svolta” alla serie Gothic con questo quarto capitolo, esso è pur sempre l’erede di una serie che ha fatto del Hardcore RPG uno dei suoi maggiori punti di forza.
I giocatori più anzianotti ricorderanno, con un certo sorriso sulle labbra, quel mix di esaltazione e frustrazione che li accompagnava durante lo svolgersi dell’intero gioco in Gothic I, II e nell’espansione “La notte del Corvo”: chi di noi non ha imprecato più di una volta quando durante le prime fasi di gioco persino la più debole delle creature era un pericolo mortale e chi di noi non ha esultato quando ha abbattuto il primo orco o il primo golem, per poi arrivare ad uccidere demoni e draghi. Questa sensazione di pericolo continuo e di crescita graduale del personaggio era, almeno secondo chi vi scrive, uno dei pregi della serie oltre ovviamente ad un’ottima trama ed un’ambientazione originale.

Non ho citato Gothic 3 e Forsaken Gods (o Forsaken Bugs come è stato irriverentemente rinominato dalla community) perchè furono affetti sin dall’uscita da un’infinità di bug e glitch che ne minarono di fatto la giocabilità, deludendo gran parte dei fan che speravano di vedere nel titolo un degno rivale di TES IV: Oblivion.
Detto questo il sottoscritto tenterà di essere il più imparziale possibile nel recensire il titolo, cercando di elencare sia i pregi, sia i difetti che questo nuovo capitolo della saga ci propone.


Trama

La trama di ArcaniA: Gothic 4 è piuttosto semplice, e rientra nei canoni classici degli RPG fantasy: proseguendo la narrazione degli eventi di Forsaken Gods, il gioco ci mostra gli anni successivi all’incoronazione dell’eroe senza nome, ora Rhobar III, e delle sue successive guerre di conquista. Tuttavia Rhobar III durante il viaggio verso le isole meridionali è come colpito da una malattia o maledizione che rende la sua mente una “tremolante candela nell’oscurità” e lo spinge a combattere contro chiunque si ponga davanti alle sue armate.

Su questo sfondo si svolgono le avventure del nostro eroe, un anonimo pastore (guarda caso anch’esso senza nome) la cui vita è stravolta dall’arrivo delle armate di Rhobar III e dalla successiva distruzione del proprio villaggio. Mosso dalla vendetta, il nostro eroe approderà nell’isola di Argaan per contrastare le armate di Rhobar III e scoprire che dietro a questi eventi c’è un male che minaccia l’intero mondo.

Fin qui quel che mi è dato scrivere sulla trama, poco originale considerando il buon background che ha il titolo, ma abbastanza per dare vita ad una serie di quest concatenate che terranno impegnato il giocatore per diverse ore.



Pagine: 1 2 3 4

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com