EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Enderal Forgotten Stories

    Enderal: Forgotten Stories disponibile su Steam. Traduzione in corso

Enderal: Forgotten Stories disponibile su Steam. Traduzione in corso

Dopo una lunga attesa la versione definitiva di Enderal, la total conversion per Skyrim di SureAI, è finalmente disponibile.

Enderal: Forgotten Stories può essere installato direttamente da Steam ed è completamente indipendente da Skyrim, del quale è solamente necessario possederne una copia.

La traduzione in italiano procede, anche se la mole di testi presenti la rende un lavoro tutt’altro che veloce. Ovviamente non mancheremo di tenervi aggiornati al riguardo.

2019-02-21T19:10:15+00:00

Autore:

Mesenzio

Giocatore sin dai tempi in cui a stupire era la grafica di Alone in the Dark, tra un videogioco e l’altro si occupa delle recensioni su RPG Italia. Quando non gioca per piacere trova il modo di farlo per lavoro, insegnando storia del design con Assassin’s Creed II e cercando scuse accademiche per usare videogiochi un po’ ovunque, dagli ospedali alle università.

24 Commenti

  1. alfx 21 febbraio 2019, 22:17

    IMPORTANTE

    Chiarisco un po' la situazione, perché potrebbe non essere chiara ai più.

    • Se volete, potete già iniziare una partita a Enderal: Forgotten Stories scaricando il gioco da Steam in lingua inglese o tedesca. Il link di download è in fondo a questo post.
    • La traduzione di Enderal: Forgotten Stories è in corso, e una volta completata sarà possibile passare alla lingua italiana semplicemente impostandola tramite le proprietà del gioco su Steam, senza problemi di compatibilità con i salvataggi.
    • A quanto ne so, la vecchia versione Enderal: The Shards of Order sarà mantenuta ancora online dagli sviluppatori per un periodo limitato di tempo, dopodiché verrà supportato ufficialmente solo Enderal: Forgotten Stories su Steam.
    • Al momento è ancora possibile scaricare la vecchia versione Enderal: The Shards of Order da https://enderal.com/, cliccando su "Get the old version" e seguendo le istruzioni riportate nella pagina. Tuttavia, i salvataggi non sono completamente compatibili tra le due versioni del gioco. Usare i salvataggi creati con una data versione su un'altra produrrà inevitabilmente degli errori, e dovrete poi ricominciare il gioco per avere tutti i contenuti.

    Pertanto, consiglio a tutti di NON giocare alla vecchia versione, ma di aspettare la traduzione di Enderal: Forgotten Stories o di iniziarlo in inglese o tedesco nel frattempo.

  2. Darkill76 21 febbraio 2019, 22:25

    sto giocando da due settimane la versione base..meraviglioso..sto portando su una bella maga 😀
    faro una seconda run sicuro sulla nuova versione con una bella warrior xD

    grazie del lavoro di traduzione che state continuando a svolgere

    complimenti… in italiano è ancora meglio 😀 ….Enderal è un vero capolavoro

  3. Varil 21 febbraio 2019, 23:49

    Grazie per il vostro lavoro! 🙂

  4. alfx 22 febbraio 2019, 0:08
    Varil

    Grazie per il vostro lavoro! 🙂
    Quindi in pratica Forgotten Stories è il titolo della release definitiva di Enderal stesso, più che un DLC a sè stante come uno potrebbe immaginare (tipo i DLC di Skyrim). Giusto?

    Grazie a te, Varil!
    Esatto, Enderal: Forgotten Stories è a tutti gli effetti una versione definitiva di Enderal. A meno che non abbiano da aggiungere altri contenuti della dimensione di un DLC a Enderal… :razz::emoji_grin:

  5. Yalaya 22 febbraio 2019, 10:32

    Grazie anche da parte mia, il finale sarà sempre lo stesso o saranno previsti ulteriori finali rispetto al gioco precedente?

  6. Marcy Lynch 22 febbraio 2019, 10:37

    Da quel che ho capito ci sarà un finale aggiuntivo. Infatti non vedo l'ora di provarlo

  7. f5f9 22 febbraio 2019, 15:55

    pure io

  8. Darkill76 27 febbraio 2019, 20:36

    indicativamente per quando dovrebbe essere pronta la nuova traduzione per enderal forgotten?
    senza fretta eh 😀 tanto sto giocando la versione base per ora..
    ma giusto per capire perche se manca poco …o ci vorranno alcuni mesi
    grazie

  9. Chantalion 27 febbraio 2019, 20:59

    Considerato il casino scatenato con Divinity Original Sin 2, per un solo giorno di ritardo, non credo sia mai più il caso di fornire date. Il motto da oggi sarà: uscirà… quando uscirà.

  10. alfx 27 febbraio 2019, 22:08

    COMING: WHEN IT'S READY.

    Vi dice qualcosa? 😉

  11. Darth Vader 27 febbraio 2019, 22:11
    alfx

    Vi dice qualcosa? 😉

    No, nulla :emoji_slight_frown:

    Spoiler
  12. Varil 4 marzo 2019, 22:10
    alfx

    COMING: WHEN IT'S READY.

    Vi dice qualcosa? 😉

    John Carmack?

  13. alfx 4 marzo 2019, 22:46

    No, ripreso da Cyberpunk 2077 :emoji_grin:

  14. Darkill76 6 marzo 2019, 22:21
    alfx

    No, ripreso da Cyberpunk 2077 :emoji_grin:

    almeno un piccolo indizio 😀 XD (fra una setimana? un mese? due?)

    l'accendiamo? cit.

  15. Varil 15 marzo 2019, 17:21

    Fate con calma. Qualità > Velocità 😉

  16. MOB2 15 marzo 2019, 18:41

    "The Fast and the Furious", insomma 😉

    Conosco alcuni che sono decisamente "Fast"; io mi metto senz'altro nella categoria "Furious", non tanto nel senso di "arrabbiato", quanto piuttosto nel significato di "impetuoso", cioè soggetto a dei tremendi sbalzi di impeto ("Sturm un Drang", per intenderci), che possono cogliermi in qualsiasi momento, e sconvolgermi la vita.

    Nel caso di Enderal, per esempio, l'impeto è scoppiato all'improvviso, dopo che, superata l'esperienza dell'inizio, sono stato "abbacinato" e travolto da una passione smisurata per questa storia, una storia di persone vive, delle loro sofferenze, speranze, disillusioni, sogni.

    Qui mi devo scusare un po' con tutti per essere scomparso dal forum (e dai lavori in corso), ma ho passato parecchio tempo con una frustrazione immensa, perché non riuscivo a far partire per nulla il gioco: c'era un errore all'avvio che bloccava tutto. Ci ho messo molto tempo a scoprirne la causa, che ha a che fare con gli iniziali problemi di compatibilità dei mod manager di Skyrim con il nuovo Enderal (che non dipende più da Skyrim per quanto riguarda la configurazione). Mi ha liberato dalla sofferenza una delle patch che, come previsto, hanno iniziato a piovere "germanicamente" a pioggia (l'ultima l'ho scaricata oggi). Magari in un prossimo post analizzerò le varie problematiche, per l'utilità di tutti, ma ora basti dire che IL mod manager del nuovo Enderal è decisamente Mod Organizer 2, ma non nella versione che trovate su Nexus, bensì nell'ultima versione beta che potete trovare su github. Ecco, quello è perfetto: vede tutte le cartelle e le impostazioni giuste, compresi i salvataggi; l'unico problema è che per l'ordinamento delle mod LOOT va lanciato internamente a MO2 come comando, ma poi l'ordine va aggiornato a mano dentro MO2, perché non vi è ancora la perfetta interazione tra i due programmi.

    E così io, che non avevo mai provato Mod Organizer, ho dovuto arrendermi per amore di Enderal; e per fortuna avevo già fatto un po' di esperienza con OpenMW e con l'installazione virtuale delle mod di Morrowind 🙂

    Quanto alla traduzione, ho uno specifico problema personale: non riesco a pensare il significato di qualcosa che non ho prima sperimentato profondamente di persona, amandolo e soffrendolo. Non riesco a tradurre qualcosa che non ho vissuto, collegandolo col lore e con l'esperienza di gioco già fatta. Tanto per fare un esempio, che spero farà sorridere @Chantalion e tutti gli amici che hanno lavorato alla prima traduzione, ho scoperto qualche giorno fa chi era il famigerato "dannato nell'armadio" di cui tutti ci chiedevamo il senso. Entrando in una baracca abbandonata nella Città Sotterranea, ad un certo punto si apre una specie di "tomba verticale" come quelle che troviamo nei tumuli di Skyrim, e ne esce il solito "Lost One", che però ha come nome "Lost One in the Wardrobe"… Ho pensato immediatamente, ridendo: "devo assolutamente dirlo a Chant ! "

    A parte gli scherzi, per tradurre qualcosa in modo decente, ho bisogno di soffrire, di piangere a dirotto, di arrabbiarmi, di farmi prendere dall'impeto, di diventare ancora la Profetessa (questa volta vengo da Qira, chissà che non mi aiuti a comprendere meglio Yuslan), e vi assicuro che tutto ciò mi accade anche in inglese, e deve accadermi, e sta accadendo. In parole povere e semplici, ho bisogno di un'immersione totale, di un'immedesimazione che mi porti al limite di ciò che si può umanamente sopportare, e sono profondamente convinto che Enderal meriti assolutamente tutto ciò, come lo merita un'opera d'arte assoluta.

    Questo discorso forse deluderà chi non può affrontare oggi questo capolavoro per problemi di linguaggio, e sinceramente me ne dispiace tantissimo, ma non sto dicendo che rinuncio a collaborare alla traduzione. Sono profondamente convinto che una traduzione per me deve nascere dalla passione, dalla gioia, dalle lacrime, deve trasmettere il più possibile la stessa intensissima sensazione che trasmette l'originale, e questo non riesco a farlo senza aver vissuto in profondità l'originale.

    Spero che mi perdonerete per questo wot e per il suo contenuto, e giusto per rimanere in tema di "gioco vissuto e sofferto", vi posto le due versioni, tedesca e inglese, della Notte del Corvo, terminando con il Walzer Nero, che ne è la rielaborazione strumentale, molto classica, direi quasi alla Bach (mi ricorda la sua Passacaglia). Per me si tratta di un capolavoro assoluto, al livello del "Cielo d'Inverno".

  17. Marcy Lynch 17 marzo 2019, 16:41

    "The Black walz" è un brano molto bello, però se mi permetti devo dire che è davvero troppo triste e in alcuni periodi della vita un po' troppo difficili preferisco fare a meno di sentire musiche di questo tipo.
    Da musicista del Conservatorio ritengo che sia una composizione davvero geniale

  18. MOB2 17 marzo 2019, 17:52

    Ti capisco perfettamente, ma considera che Enderal è un gioco che ti porta a sperimentare delle emozioni estreme, e Forgotten Stories, per quel che ho già visto, non è da meno della precedente versione. I due testi, tedesco e inglese, della canzone che ho postato, sono molto forti, nel significato letterale e anche nel collegamento alla storia a cui si riferiscono, e in Enderal ho trovato spesso un contrasto del genere, tra una musica apparentemente dolce e tranquilla e un contesto tutt'altro che sereno.

    Ovviamente, penso che sia importante tenere presente questo aspetto, affrontando Enderal, non considerandolo come un gioco dove il bene e il male sono chiaramente predelineati e manifesti, ma come un'esperienza interiore, una discesa nella profondità del proprio essere. Lo stesso Nicolas, creatore del progetto (e autore dei testi della canzone sopra riportata, oltre che del "Cielo d'Inverno"), ha esplicitamente ripetuto quanto aveva già detto in passato, cioè che il suo intento creativo, più che di concentrarsi su dei nemici esteriori e visibili, era quello di focalizzarsi sui demoni interiori dell'umanità (avidità, odio, egoismo, superbia, invidia, ecc.), ed essendo io la terza volta che gioco, mi sento di confermarlo.

    Ovviamente, questo non significa che non esistano "punti di luce" nell'oscurità, e momenti di pace e serenità; anzi, mi sembra che proprio il DLC abbia cercato in qualche modo di offrire degli spunti di speranza maggiore, con la prospettiva di un terzo finale che, se non proprio da "tutti felici e contenti", potrebbe evidenziare degli elementi positivi (Nicolas ha definito il terzo finale come "dolce-amaro").

    Questo non significa comunque che si tratti di un gioco da vivere in qualsiasi momento della nostra vita; so bene per esperienza che ci sono periodi più o meno duri e pesanti, in cui non abbiamo certo bisogno di aumentare la dose della sofferenza che già viviamo. Mi sembra perciò importante, prima di iniziare questo gioco, tenere presente che stiamo per entrare completamente nel mondo di Enderal, con la nostra persona, con la nostra anima e il nostro carattere. Certo, so che si può giocare anche in un altro modo, per esempio ricercando il "power-gaming" e calcolando matematicamente le "build" più forti, le armature, le armi, gli incantesimi più performanti e irresistibili, ma personalmente non è il mio stile, e sono più per l'immersione totale (su Reddit l'ho definito "inner power gaming", cioè "potenziamento interiore").

    La versione strumentale sopra postata è anch'essa molto bella per me, e avendo anche io studiato al Conservatorio ne apprezzo anche la struttura più specificamente musicale (a parte il ritmo e l'orchestrazione, se ascolti la Passacaglia di Bach non puoi non notare alcune somiglianze). Del resto, personalmente considero Marvin Kopp, il principale compositore delle musiche di Enderal, un vero genio, che sa usare la tecnica per comunicare qualcosa di molto profondo, come anche per esempio in questo brano, che per me, con la semplicità di una melodia su basso ostinato (dal tempo 1.20 fino alla fine), riesce a farti entrare in un intero mondo e a farti fare un'esperienza interiore profonda (quando l'ho sentito nel gioco ho avuto i brividi e mi sono fermato a lungo ad ascoltarla).

  19. Metallo 17 marzo 2019, 23:39

    A proposito di brividi:

    A me ogni volta che la ascolto fa venire la pelle d'oca, soprattutto dal minuto 1:30 in poi.
    Anche questa è di Kopp. Ho fatto caso che compone pezzi molto semplici ma veramente profondi. Questi ragazzi hanno davvero talento.

  20. Marcy Lynch 18 marzo 2019, 21:53

    È il tema di Calia! Ma ci credi che questa musica mi ha dato la giusta intensità di emozioni in una delle scene di dialogo con lei? È stata una cosa impressionante tanto e vero che mi sono innamorato di lei, uno dei momenti definiti da MOB2 come "punti di luce nell'oscurità"

  21. MOB2 20 marzo 2019, 21:50

    Ricordo il tema di Calia, è stato il tema di uno dei momenti più intensi e profondi che ho vissuto, e che mi hanno definitivamente avvicinato a lei. Le nostre due anime (è il titolo del brano) si sono sentite così vicine, come quella notte nel giardino del tempio, quando dopo aver condiviso i nostri pensieri più intimi, siamo rimasti a lungo seduti su una panchina, in silenzio, vicini.

    Momenti simili li sto provando anche in Forgotten Stories, anche se sto vivendo storie diverse e conoscendo altre persone, ma devo dire che si tratta sempre di un incontro tra anime, come può trasparire da questo brano di Marvin, che mi fa pensare al nostro segno in questo mondo:

  22. alaris 24 marzo 2019, 12:18

    Finito 709 ore…bellissimo ed anche molto vario. Ho un rimpianto…unica quest in sospeso quella del macellaio mi manca il libro n.9.
    Sarà per la prossima run con il dlc.
    Grazie ancora al team di traduttori che mi ha permesso di giocare a questo splendido gioco.
    Adesso mi butto su Original Sin

  23. f5f9 26 marzo 2019, 16:04

    che ti diceva il vecchio f5f9? [​IMG]

  24. alaris 26 marzo 2019, 20:13
    f5f9

    che ti diceva il vecchio f5f9? [​IMG]

    Avevi ragione…pensa che non ho finito di esplorare tutto. Domenica ho iniziato Original Sin, bello( sono solo all'inizio alla spiaggia) ma già mi mancava Enderal e il suo mondo…in settimana non riesco a giocare, purtroppo devo aspettare il fine settimana

Commenta

This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti