EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Rubrica "Gli imperatori di Tamriel" - Cover

    Rubrica Gli Imperatori di Tamriel – La Dinastia Ysgramoor – Parte 1

Rubrica Gli Imperatori di Tamriel – La Dinastia Ysgramoor – Parte 1

Questa nuova Rubrica dedicata agli Imperatori di Tamriel è stata pensata appositamente per tutti coloro che hanno sempre amato tali personaggi. Analizziamo insieme le loro storie e le leggendarie imprese che hanno compiuto durante il corso delle Ere e che hanno contribuito ad arricchire la maestosa lore legata all’incredibile universo dei The Elder Scrolls – agg4361″.

DINASTIA YSGRAMOOR ( ?? M.E. – 369 Prima Era )

RE YSGRAMOR ( ?? M.E. – ?? M.E. )

Ysgramor, successivamente conosciuto come Re Ysgramor, fu uno dei più grandi guerrieri Atmoriani, oltre che essere considerato anche uno dei più conosciuti e leggendari eroi di Tamriel. Egli, insieme ai suoi due figli, Yngol e Ylgar, e un ristretto gruppo di atmoriani, furono i primi uomini che si stabilirono a Skyrim, i quali colonizzarono di fatti il Continente di Tamriel.

Durante la tarda Era Meretica, queste tre figure nordiche e un manipolo di altri atmoriani abbandonarono il proprio gelido continente in modo da sfuggire alla sanguinosa Guerra Civile, la quale ormai era diventata incontrollabile. Fu proprio per tal motivo che salparono alla ricerca di nuove terre: per poter continuare a vivere e prosperare in pace.

Giunsero così a Skyrim. Per la precisione nel luogo conosciuto oggi come Capo Hsaarik, situato nel Promontorio Rotto, e in quelle vicinanze costruirono il primo insediamento umano di Tamriel, ovvero la città di Saarthal.

Sempre in quel periodo Ysgramor e i propri compagni si imbatterono, fin da subito, nella prima razza elfica che conobbe gli uomini: gli Elfi della Neve. Inizialmente gli atmoriani e gli elfi vissero in pace e a stretto contatto. Ma si sa, le cose erano destinate a cambiare.

Rubrica "Gli imperatori di Tamriel" - Ysgramor

Visto il continuo arrivo di uomini nelle regione di Skyrim, e quindi del veloce incremento della popolazione, gli elfi temettero che un giorno questi ultimi potessero prendere il sopravvento su di loro.

E quindi decisero di agire in quella che viene ancora ricordata dai Nord di Skyrim come la Notte delle Lacrime; gli elfi guidati dal loro sovrano, il Principe della Neve, attaccarono la città di Saarthal facendo strage di tutti gli atmoriani che trovarono quella notte. A quello sterminio sopravvissero solo tre persone: Ysgramor e i suoi due figli, i quali fuggirono da Skyrim giurando vendetta contro gli autoctoni.

Una volta rientrati ad Atmora, la loro terra natale, la Guerra Civile era ormai terminata. Ysgramor ne approfittò per raccontare alla propria gente delle terribili atrocità che compirono gli elfi verso i suoi compagni indifesi.
Pieni di collera e di sete di vendetta gli atmoriani vollero aiutare il proprio fratello di scudo e futuro sovrano in questa impresa eroica. E così, con un forte esercito costituito dai migliori 500 guerrieri atmoriani (conosciuti come i primi 500 Compagni), Ysgramor fece pressione per salpare nuovamente verso le terre di Skyrim.

Questi ultimi si imbarcarono nella città portuale di Jylkurfyk, considerata il più grande porto di Atmora, con tre grandi navi da guerra, e attraversarono il Mare dei Fantasmi, nel quale però dovettero affrontare la Tempesta della Separazione.
Durante il catastrofico evento climatico, Harakk, la nave di Yngol, si arenò in una scogliera ghiacciata e successivamente il figlio maggiore di Ysgramor, insieme ai propri uomini, vennero attaccati e uccisi dai fantasmi marini.

Una volta venuto a conoscenza dell’accaduto, Ysgramor rintracciò la nave incagliata con l’intenzione di andare a recuperare il corpo di Yngol ancora attorniato dagli orrendi fantasmi. Vedendo che era ormai troppo tardi, e che la vita del proprio primogenito era stata già presa da quegli abominevoli spettri, Ysgramor accecato dal dolore e dalla rabbia ne fece strage per vendicarsi.

Dopodiché decise di seppellire il proprio figlio insieme ai compagni caduti in quello che oggi è conosciuto come il Tumulo di Yngol. Il figlio maggiore di Ysgramor e i suoi compagni furono i primi Figli di Kyne a venire seppelliti sotto i freddi cieli di Skyrim.

 

La seconda parte sulla leggendaria figura di Ysgramor arriverà in seguito, intanto si ringrazia il nostro collaboratore Maraichux per aver arricchito la rubrica “Gli Imperatori di Tamriel” con i propri splendidi ritratti.

Commentate nel forum

2017-06-07T15:53:15+02:00
Avatar
Grande stimatore degli RPG fin dal primo approccio avuto col mondo videoludico, oltre che fedele seguace dell’epic fantasy, adoro vivere avventure leggendarie in mondi sempre più vasti e sempre più emozionanti, in compagnia della mia più fedele ed inseparabile amica, l’immaginazione. Tra videogiochi di vario genere e libri cerco sempre di trovare del tempo libero per un’altra mia grande passione, la scrittura.