EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Skydancer, un JRPG italiano gratuito

Skydancer, un JRPG italiano gratuito

Dicevo giusto un mesetto fa come di solito non trattiamo giochi fatti con RPG Maker, ma ci sono sempre eccezioni. In questo caso si tratta di un’eccezione in positivo. Skydancer, un JRPG italianissimo e per di più completamente gratuito che mi ha impressionato per la sua qualità.

Fermo restando che si tratta pur sempre di un prodotto amatoriale, e con tutte le limitazioni tecniche imposte dalla piattaforma RPG Maker, gli autori ne hanno fatto buon uso. Skydancer è ovviamente un omaggio ai classici JRPG per Super Nintendo, ma gli autori si sono dati da fare, e cosa non comune in questo tipo di progetti troviamo ad esempio i ritratti dei personaggi molto ben fatti e completamente originali. Addirittura la colonna sonora è composta da produzioni proprie che si sposano benissimo con l’evidente ispirazione anime del gioco (mi aspettavo solo di vedere l’introduzione di Ken il Guerriero, ma sono stati più raffinati e l’hanno parafrasata). Addirittura hanno creato una video sigla introduttiva! E ci sono le voci in italiano durante i combattimenti!

Anche gli scenari sono generalmente ben fatti, ricchi di particolari e personaggi, e non danno per niente l’impressione di essere i soliti tre o quattro assets riciclati. Il combattimento è anch’esso molto interessante. Invece di essere semplicemente a turni, richiede un’azione costante del giocatore, che deve premere determinati tasti al momento giusto per effettuare le varie tecniche. Non si tratta di combo complesse, ma abbastanza varie da rendere il combattimento sia eccitante che sufficientemente strategico, in quanto diverse tecniche hano consumi di stamina ed effetti diversi.

 

Potete scaricare il gioco gratuitamente dalla pagina Facebook di Skydancer premendo sul tasto “gioca”, oppure direttamente da questo link.  Nel file leggimi viene spiegato come possano esserci problemi con Windows 10, e di impostare l’eseguibile in modalità di compatibilità con Windows 8, ma personalmente non ho avuto problemi a giocare su Windows 10 senza fare niente, per cui vi consiglio di provare prima di cambiare le impostazioni.

2019-04-28T19:32:27+00:00

Autore:

Mesenzio

Giocatore sin dai tempi in cui a stupire era la grafica di Alone in the Dark, tra un videogioco e l’altro si occupa delle recensioni su RPG Italia. Quando non gioca per piacere trova il modo di farlo per lavoro, insegnando storia del design con Assassin’s Creed II e cercando scuse accademiche per usare videogiochi un po’ ovunque, dagli ospedali alle università.

Commenta

This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti