EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Hard to be a Boss – Love Wins

Hard to be a Boss – Love Wins

Torniamo a parlare dell’unica ragione per cui Bioware è ancora sul mercato RPG: le romance. Se non fosse per quelle e per l’innovativa politica inclusiva (che da qualche anno la casa canadese ha messo in campo “pionieristicamente” nei suoi videogiochi), chi se li inculerebbe più dopo Dragon Age 2? Ci hanno mostrato uomini con donne, donne con donne, uomini con uomini, alieni con umani, elfi con nani, qunari con cani, demoni con gatti, gatti con cani, draghi con non morti, vecchie con giovani, aracnidi con prothean, asari con turians e chi più ne ha più ne metta. Tutto per far passare un solo messaggio: “Love Wins”. La stessa cosa è accaduta al nostro Boss, sgamato dai suoi compagni in dolce compagnia con il capitano Shepard. Della serie che anche se ti poni sempre come un duro villain che non deve chiedere mai, di fronte all’amore ti sciogli lo stesso come un Bacio Perugina. L’amore ha vinto anche qui.

Shepard-2-1920x

2016-11-27T11:27:13+01:00

Autore:

Avatar
Webdesigner e grafico per hobby, troll di professione. Gli è apparso in sogno il suo unico Dio (Chris Avellone) e da quel giorno pensa di essere il suo araldo. Se ne va in giro per forum e social network a predicare il “Verbo del Sacro Ruolismo” e portare un barlume di speranza nei luoghi in cui Bioware e Bethesda hanno lasciato solo macerie.

Comments are closed.