EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Recensione The Elder Scrolls: Legends – Isola della Follia 2019-01-30T09:52:47+02:00
  • 159173
    elder scrolls legends dlc

    Recensione The Elder Scrolls: Legends – Isola della Follia

In genere quando si parla della serie di The Elder Scrolls creata da Bethesda ci si sofferma a parlare principalmente dei suoi titoli principali, in particolare degli ultimi tre, gli stessi che l’hanno resa celebre nel corso degli anni. Eppure nell’insieme dei lavori che hanno dato vita a questa storica saga, è giusto anche dedicare un’adeguata attenzione ai vari spin-off che nel loro piccolo riescono comunque a rendere ancora più grande un già vasto e dettagliato universo fantasy, che ancora oggi continua a regalare nuove emozioni.

Alcuni giorni fa la Bethesda, insieme al team Sparkypants Studios, ha rilasciato un nuovo e corposo contenuto aggiuntivo per il suo gioco di carte ambientato nel noto universo di Tamriel, ovvero The Elder Scrolls: Legends.
Il DLC in questione, intitolato Isola della Follia, porta varie novità all’interno del titolo strategico di Bethesda. Ma vediamole in ordine più nel dettaglio…

Si ritorna nelle misteriose Shivering Isles

Ve le ricordate, vero? Visitabili per la prima volta nell’omonima espansione di Oblivion, uscita nel lontano 2007, queste isole fiabesche sono governate dall’eccentrico Signore della Follia, il Principe Daedrico Sheogorath.
Ebbene, è proprio qui che si concentra principalmente la trama di Isola della Follia, che sebbene non riesca, logicamente, a regalarci una storyline longeva quanto quella dell’espansione del vecchio Oblivion, riesce d’altra parte a stupire coi suoi inaspettati colpi di scena, alcuni dei quali, se proprio dobbiamo dirlo, alquanto “bizzarri”.

In Isola della Follia ci verrà presentato un nuovo protagonista che andremo a impersonare, Talym Rend, un ex-capo spia Dunmer che, preoccupato per la sanità mentale di suo figlio, tenterà di fare l’impossibile per curarlo, e per impossibile si intende proprio recarsi nel proibito dominio del Dio Folle in cerca di aiuto da quest’ultimo.

Vecchi amici e nuovi nemici

Una cosa è sicura, ai più nostalgici non può che fare piacere rivedere personaggi di un certo spessore nel corso della storia di Isola della Follia. Forse dopo Sheogorath stesso, un altro eccentrico individuo di cui abbiamo sentito la mancanza è il ciambellano di corte, Haskill, probabilmente l’unico personaggio perennemente “serio” in cui possiamo imbatterci durante il nostro vagabondare per le Isole Shivering.
Ovviamente non possiamo trascurare neanche un’altra storica figura, il Guardiano delle Porte della Follia che, come in passato, neanche qui si può dire che sia pronto ad accoglierci a braccia aperte.

Sappiate tuttavia che l’ultimo contenuto aggiuntivo di The Elder Scrolls: Legends non si limita solo a rintrodurre alcuni dei vecchi conoscenti apparsi in Shivering Isles, ma per rendere la trama ancora più coinvolgente, ce ne presenta dei nuovi, di cui alcuni di loro caratterizzati davvero molto bene. Non andremo a parlarvene in modo più approfondito per lasciare a voi, nel caso siate interessati a provare il titolo, il piacere di conoscerli a modo vostro.

Carte, carte e ancora carte

Il contenuto in questione, oltre a introdurre una nuova storia e nuovi personaggi, aggiunge la bellezza di ben 55 carte da gioco, molte delle quali possono rivelarsi davvero utili nelle partite competitive. Interessante è anche una nuova tipologia di carte, le cosiddette “carte doppie“. Queste una volta pescate dal mazzo andranno a dividersi ulteriormente, e starà a noi scegliere come giocarle. Ciò consente di rendere le sfide con altri giocatori ancora più variegate e complesse, costringendoci ad usare ancor di più la testa per uscire vincitori contro gli avversari più ostici.
Inoltre è stata introdotta una nuova variante per i dorsi delle nostre carte, il dorso “Principe della Follia” disponibile in due versioni, quella standard e quella premium, che possiamo scegliere per dare quel pizzico in più di eccentricità ai nostri mazzi da gioco.

 

Il tavolo da gioco ha subito un completo cambiamento, ma solo esteticamente, mentre strutturalmente mantiene le stesse caratteristiche di quelli precedenti. Ovviamente anche il menù di Legends si mostra sotto nuovo aspetto, poiché ogni volta che ci connetteremo ci sarà ad accoglierci la sorridente (ed inquietante) figura del Signore della Follia in persona.

ELDER SCROLLS LEGENDS DLC

Comunque sia, come ogni titolo Bethesda che si rispetti, anche qui non potevano mancare i soliti bug. Fortunatamente però non si tratta di niente di serio che possa rovinare l’esperienza complessiva del gioco in questione. Perlopiù si tratta infatti di problemi sonori del doppiaggio in italiano e di qualche rallentamento verificatosi durante le ultime missioni del contenuto aggiuntivo. Il risultato finale dunque non mi ha per niente deluso.

IL VERDETTO

8
A CHI POTREBBE PIACERE?
A coloro che sentono la nostalgia delle Isole Shivering, ma anche a chi semplicemente vorrebbe una ventata di novità nel comparto strategico di Legends.
PRO
  • Storia coinvolgente e originale
  • Nuovi personaggi ben caratterizzati
  • Fedeltà dell'immenso Lore mantenuta a dovere
  • Disegni molto curati ed appaganti
CONTRO
  • Difficoltà negli scontri non ben bilanciata
  • Qualche piccolo problema tecnico ancora presente
  • Non così tante novità introdotte

DATI DEL GIOCO

Piattaforme: Windows, Mac OS, Tablet, Smartphone

Sviluppatore: Sparkypants Studios, Bethesda Softworks

Distributore: Bethesda Softworks

Data di uscita: 24/01/2019

Sito Ufficiale

PEGI: 12+

GIUDIZIO LETTORI

ND 0 voti
{{ reviewsOverall }} / 10 Utenti (0 voti)
Voto
Recensioni degli utenti Devi fare il log-in per votare
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}

Autore:

Avatar

Grande stimatore degli RPG fin dal primo approccio avuto col mondo videoludico, oltre che fedele seguace dell’epic fantasy, adoro vivere avventure leggendarie in mondi sempre più vasti e sempre più emozionanti, in compagnia della mia più fedele ed inseparabile amica, l’immaginazione. Tra videogiochi di vario genere e libri cerco sempre di trovare del tempo libero per un’altra mia grande passione, la scrittura.

This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti