Recensione Mass Effect 3 – Leviathan 2016-11-27T11:24:56+00:00
  • Recensione Mass Effect 3 – Leviathan

Con Leviathan, Bioware riprende in mano, per la prima volta dopo la sua conclusione, la storia del Comandante Shepard. La vera sfida per la software house canadese è quella di attirare, su nuove avventure, l’interesse di un pubblico che ne conosce già la conclusione (e non ne è rimasto pienamente soddisfatto). Il risultato, come spesso ci ha abituato ciò che ruota attorno a Mass Effect 3, è caratterizzato da luci ed ombre. Ma andiamo con ordine.

Mass Effect 3 Leviathan

Leviathan, al costo di 8 euro, ci propone tre missioni, in altrettanti pianeti inediti, per la durata complessiva di circa  3 o 4 ore. Le ambientazioni sono ben caratterizzate ed il livello di difficoltà mi è apparso leggermente sopra alla media.
Vera novità introdotta nel DLC è la presenza di ‘momenti investigativi’ prima di ogni missione. Il nostro Shepard dovrà infatti cercare, in un’inedita zona della Cittadella creata appositamente, alcuni indizi necessari per individuare l’obiettivo successivo. Di per sé, questi momenti non sono una cattiva idea, dato che riavvicinano il gioco alle originali dinamiche ruolistiche a noi tanto care. Il problema è che Bioware non ha avuto il coraggio, o la voglia, di sviluppare quest’idea fino in fondo, proponendoci quindi una modalità investigativa spudoratamente semplice e banale.
Altra delusione è la passeggiata sui fondali marini a bordo del mech: a dispetto delle molte aspettative a riguardo, fomentate sopratutto della stessa Bioware che ne ha fatto il simbolo di questo DLC, la passeggiata subacquea consiste, alla fine, in un breve momento (un minutino scarso) impostato su rigidi binari narrativi, funzionale solo ad introdurci la grande rivelazione sul misterioso Leviatano.
Per il resto è da registrare solo la presenza di due armi, prima disponibili solo per coloro che avevano preordinato il gioco su Origin, e di alcune mod per gli armamenti, già inserite nel multiplayer con il DLC  “Earth”.

Mass Effect 3 Leviathan

Leviathan, dal punto di vista narrativo, ruota intorno alla misteriosa figura del Leviatano e alle rivelazioni ad esso legate. Lungi quindi da me svelarvi anche un solo passo della trama, ma volevo tuttavia fare qualche considerazione di carattere generale.
Innanzitutto mi chiedo se sia stato opportuno introdurre (o forse dovrei dire “condensare”), in un DLC di 3 o 4 ore, una tematica che, di fatto, cambia la nostra prospettiva sull’intero background di Mass Effect. Ma soprattutto rimango perplesso di come, alla fine , questa rivelazione epocale non abbia significative conseguenze sul finale della saga, vero peccato originale di tutto ciò che riguarda Mass Effect 3.

Mass Effect 3 Leviathan

In conclusione, Leviathan è un buon DLC, che presenta spunti interessanti purtroppo non sviluppati nella maniera più ottimale. Se desiderate rimettervi la corazza N7, e tuffarvi in nuove avventure di Shepard, questo DLC fa per voi; altrimenti, se considerate Mass Effect 3 un capitolo ormai chiuso, potete tranquillamente farne a meno.

 

IL VERDETTO

6.5
A CHI POTREBBE PIACERE?
A chi, senza particolari pretese, voglia passare ancora 3 o 4 ore nei panni del Comandante Shepard.
PRO
  • Interessante modalità investigativa...
  • Nuove rivelazioni sul background di ME...
  • Ambientazioni ben caratterizzate
CONTRO
  • ...purtroppo non sviluppata adeguatamente
  • ...trattate però in maniera superficiale

DATI DEL GIOCO

Piattaforme: Windows, PlayStation 3, Xbox 360, Nintendo WiiU

Sviluppatore: BioWare

Distributore: Electronic Arts

Data di uscita: 28/08/2012

Sito Ufficiale

Spazio dedicato nel forum

PEGI: 18+

GIUDIZIO LETTORI

ND 0 voti
{{ reviewsOverall }} / 10 Utenti (0 voti)
Voto
Recensioni degli utenti Devi fare il log-in per votare
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}