EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Rubrica “non solo RPG…” – 2° e 3° settimana di marzo

Rubrica “non solo RPG…” – 2° e 3° settimana di marzo

Queste due settimane non sono state certo caratterizzate da una copiosa quantità di notizie, ma bensì da un’elevata qualità, in termini di contenuti e anteprime, di queste ultime.
La rubrica “non solo RPG…” di RPG Italia, la quale si occupa di tenere la nostra utenza informata anche sui videogame al momento più interessanti che non fanno parte del genere dei giochi di ruolo, accorpa in questo caso due settimanali in uno.

Si pare dalle recenti recensioni che hanno caratterizzato i giorni prima del lancio di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands. Lo shooter tattico di Ubisoft è uscito ufficialmente su PC e console lo scorso 7 marzo, trasportando i giocatori in una Bolivia dilaniata dal potente cartello della droga Santa Blanca.

I quattro protagonisti, agenti speciali noti come Ghost, dovranno esplorare la mappa più vasta mai realizzata da Ubisoft fino ad ora. In modo da smantellare tale organizzazione dalle fondamenta: partendo dai pesci piccoli, fino ad arrivare al leader.

E tutto ciò ha subito convito la stampa italiana e straniera, ricoprendo Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands di pareri positivi e voti sulla media dell’otto su dieci.

Intanto Warner Bros. e Monolith Productions hanno pubblicato il primo gameplay di La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra. Il diretto sequel di L’Ombra di Mordor espande quanto già visto, sia in termini di puro gameplay, che per quanto riguarda il più unico che raro Nemesis System.

Entrambi questi elementi sono stati mostrati in una lunga sessione di gioco. Nella quale il “senza morte” Talion, ormai diventato il Signore Lucente grazie al potere dell’Anello forgiato insieme a Celebrimbor, ha spinto i propri orchi soggiogati ad attaccare una roccaforte nemica.

Nuovi corposi contenuti, e correzioni di bug, sono invece arrivati per i giocatori di No Man’s Sky. Il discusso videogame targato Hello Games, tra gioie e dolori, continua la propria integrazione di contenuti in termini di modalità di gioco e gameplay, attraverso la recente Pathfinder patch 1.2.

Tra le novità più interessanti vi sono i nuovi veicoli planetari, l’aggiunta della modalità permadeath giocabile in quella Survival, insieme alle nuove specializzazioni di armi e Starship.

Queste ultime sono ora caratterizzate da specifiche peculiarità, oltre che un nuovo sistema di classi che ne indicherà la rarità, da A alla S. Gli Shuttles saranno validi un po’ per tutto, i Fighter specialisti del combattimento, così come gli Hauler e gli Explorer lo saranno rispettivamente per la capacità di carico e la potenza warp.

Cambiando genere si sbarca su Nintendo Switch e per la precisione nel dietro le quinte di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.
Nintendo, attraverso il proprio canale YouTube italiano, ha pubblicato tre video del making of (uno dei quali lo potrete trovare poco sopra) che illustrano nei minimi dettagli quanto è stato fatto per realizzare e rendere il nuovo Zelda un capolavoro acclamato a gran voce della critica internazionale.

Il processo di sviluppo è stato caratterizzato da diversi rinvii. Ma questo ha permesso agli sviluppatori nipponici di limare a livello maniacale diversi aspetti di gioco e personaggi, rendendo ancora più interessante questa nuova avventura di Link; la prima all’interno di un vivo e vasto mondo aperto.

Nonostante queste molteplici novità, si può dire che il protagonista delle due settimane ormai trascorse è stato Star Citizen. Il team Cloud Imperium Games ha mostrato nei due recenti numeri di Around The Verse diversi risvolti dell’attuale stato di sviluppo dello space sim.

Vi sarebbe molto da dire, ma questo è stato già fatto nell’apposito topic di Star Citizen del nostro forum. Tuttavia i punti salienti momenti mostrati nei due lunghi video dell’ATV riguardano lo sviluppo dell’arsenale di gioco, seguito dalla creazione di ambienti realistici e credibili attraverso le nuove tecniche applicate nel level design.

Inoltre il team ha svelato in anteprima alcune delle navi più attese dai fan, come la Javelin e la Reclaimer; rispondendo, nel recente “10 for the Chairman” e attraverso lo stesso director Chris Roberts, a dieci domande riguardante le professioni che si potranno svolgere all’uscita dell’alpha 3.0 di Star Citizen.

Infine, ma non per questo meno importante, Naughty Dog ha pubblicato diversi nuovi contenuti per la modalità multiplayer di Uncharted 4: Fine di un Ladro. Tra cui l’inedita modalità King of the Hill, nuove armi e vanity item in stile sci-fi.

E il famoso marsupiale creato dal sopracitato studio di sviluppo negli anni ’90, ma attualmente atteso su PS4 attraverso la propria remaster, si è mostrato nel primo video del gameplay. Crash Bandicoot N. Sane Trilogy ha infatti mostrato l’omonimo personaggio alle prese con il livello di gioco “Hang Eight”.

È tutto, buona domenica!

2017-03-19T13:50:13+00:00

Autore:

Matteum Primo
Nutro sin dall'infanzia una smodata passione per l'universo dei videogame. In passato ho giocato alle vecchie glorie dei JRPG, come Legend of Dragoon e Final Fantasy IX. Di recente invece mi sono dilettato tra vari ARPG come The Witcher 3: Wild Hunt (epico!), rimanendo tuttavia sempre alla ricerca di un titolo che colmi la mia inesauribile fame di fantascienza, RPG e azione. Mass Effect ci era riuscito a suo tempo, ma attendo con ansia Cyberpunk 2077!