EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • Rubrica “non solo RPG…” – 1° settimana di marzo

Rubrica “non solo RPG…” – 1° settimana di marzo

Seppure con un po’ di ritardo, anche la prima settimana di marzo sarà caratterizzata dalla rubrica riassuntiva di RPG Italia. Il settimanale “non solo RPG…” riassume infatti tutte le notizie più interessanti, per l’appunto, della settimana riguardanti il panorama videoludico. Lasciando al di fuori solo il genere dei giochi di ruolo, in modo da integrare l’offerta informativa del nostro portale.

Ma bando alle ciance. Per lo space sim di Cloud Imperium Games sono stati giorni di fuoco. Tra la presentazione e messa in vendita di una delle navi forse più particolari di Star Citizen, la Anvil Hurricane, e l’aver mostrato per la prima volta le opzioni per personalizzare il proprio “cittadine delle stelle”.

La Hurricane possiede un arsenale e una potenza di fuoco non indifferente, il quale può impensierire anche astronavi dalla stazza ben più grande, a discapito tuttavia di una elevata protezione, in termini di corazzatura e scudi.

Le opzioni riguardanti la personalizzazione dei personaggi sono invece state mostrate nel recente Around The Verse. Ma non è tutto. All’interno del rituale video di Cloud Imperium Games è stato inoltre mostrato, e si è discusso, dell’attuale stato di sviluppo di diverse feature di Star Citizen: dal “solar system services”, passando per le nuove armi e lo sviluppo della Hurricane, fino ad arrivare al primo inedito sguardo della superficie di una delle lune di Crusader.

Passando a tutt’altro genere, Warner Bros. e Monolith Productions hanno ufficialmente presentato attraverso un apposito trailer il nuovo La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra.

Il diretto sequel di L’Ombra di Mordor porterà ancora una volta i giocatori nell’omonima regione partorita dal genio Tolkiniano, sempre nei panni del ramingo “senza morte” Talion. Questa volta però egli, nonostante abbia forgiato un proprio anello del potere, sembra che dovrà lottare da solo. Non più aiutato dallo spirito di Celebrimbor, Talion dovrà “spingersi oltre le linee nemiche per creare un esercito e far ribellare tutto Mordor contro Sauron, il Signore Oscuro”.

Gli aspetti di gioco che hanno caratterizzato questo action saranno ampliati, ha dichiaro il team di sviluppo per l’occasione, tra cui il più unico che raro Nemesis System: “l’innovativo sistema Nemesis ha creato storie uniche e personali attraverso nemici generati proceduralmente che ricordano ogni incontro e hanno personalità, qualità e punti deboli diversi”.

Tra le curiosità più interessanti della settimana vi è anche la recente e corposa intervista al maestro Hideo Kojima. Egli ha cercato di chiarire ai microfoni di PlayStation che tipo di gioco sarà il proprio Death Stranding. I fan sapranno che con Kojima-san è tutto un mistero ricco di significati nascosti e le risposte data durante l’intervista, non sono da meno.

Per esempio alla domanda “Ma che genere di gioco sarà [Death Stranding]?”, Hideo Kojima ha dichiarato che la prima IP di Kojima Productions può essere considerata come “un gioco d’azione. Sono in molti a giocare agli sparatutto, quindi voglio creare un gioco intuitivo, che permetta alla gente di vivere l’esperienza con facilità e, allo stesso tempo, che a un certo punto faccia capire loro che c’è un nuovo tipo di profondità, qualcosa di assolutamente inedito”.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild - Rubrica "non solo RPG..."

Rimanendo in ambito nipponico, si parla del neo uscito The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Come di consueto la critica internazionale non si è fatta attendere, andando a pubblicare il proprio verdetto attraverso le prime recensioni.

Uno dei primi videogame di Nintendo Switch ne avrà conquistato l’interesse? Sembrerebbe proprio di sì. Perché The Legend of Zelda: Breath of the Wild ha accumulato una montagna di 10/10 di tali proporzioni che non si vedevano da tanto tempo nell’universo videoludico.

Avanti il prossimo. È la volta di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands, il quale ha guadagnato ben tre video nell’arco della settimana. Rispettivamente questi ultimi trattavano dei contenuti post lancio, degli esclusivi effetti grafici di Nvidia Gameworks e della trama di gioco. Scritta nientepopodimeno che da uno professionista che ha venduto milioni di copie, divenute “best seller”.

Tra i contenuti post lancio di questo FPS targato Ubisoft vi saranno due espansioni principali e diversi aggiornamenti gratuiti. Uno dei quali introdurrà la modalità PvP, in cui due team di quattro giocatori dovranno contendersi il medesimo obbiettivo.

C’è dell’altro? Già, la settimana è stata prolifica di notizie e video. Proprio a riguardo il team Ninja Theory ha pubblicato un nuovo dev diary del proprio particolare Hellblade: Senua’s Sacrifice. Particolare in quanto questo videogame mira a far vivere al giocatore il mistico viaggio della guerriera norrena Senua, la quale è afflitta da psicosi.

“Questo gioco non è solo combattimento, ma un viaggio mistico”, ha ribadito Dominic Matthews. E su di questo si basa il nuovo dev diary: sulla percezione di questa avventura dark e fatta di “sofferenze” con la mente della protagonista Senua e su come è stato possibile realizzare tutto ciò.

Intanto Creative Assembly ha pubblicato una nuova fazione giocabile per Total War: Warhammer, ovvero Bretonnia. Quest’ultima può essere guidata nella campagna di gioco principale da tutti i possessori del sopracitato strategico, senza spendere un penny.

Questo nuovo contenuto gratuito di Total War: Warhammer introdurrà i giocatori in un reame fatto di atti cavallereschi e poveri cittadini coperti di straccia costretti a difendere la loro adorata patria. Tra le meccaniche di gioco di Bretonnia vi è infatti la possibilità di minare l’economia della nazione se si recluteranno troppi paesani, i quali non potranno lavorare nelle inestimabili fattorie.

Invece Electronic Arts e DICE hanno svelato i primi contenuti che caratterizzeranno le successive tre espansioni di Battlefield 1. La prima intitolata “They Shall Not Pass” è già disponibile e porterà i fan nelle lande della Francia delle Prima Guerra Mondiale.

A seguire vi saranno “Battlefield 1 In the Name of the Tsar, Battlefield 1 Turning Tides e Battlefield 1 Apocalypse”. Rispettivamente questi contenuti aggiuntivi permetteranno di calcare gli scenari di guerra di mezzo mondo: dalle innevate distese della Russia, passando agli scontri navali presso Gallipoli, fino a un inferno di fuoco e piombo nell’espansione Apocalypse.

Infine Bethesda ha mostrato il primo gameplay trailer di The Elder Scrolls Online: Morrowind, tanto per stuzzicare ancora di più l’interesse dei fan verso questo DLC che li riporterà nell’isola di Vvardenfell e al cospetto di Vivec.

E prima di concludere è stato inoltre interessante vedere all’opera, durante la settimana ormai passata, il nuovo motore grafico di Amazon: il Lumberyard Engine.

I nuovi motori grafici del panorama videoludico attirano sempre l’attenzione su di essi, in quanto ognuno si figura nella propria intimità il titolo che vorrebbe rappresentato con quel determinato engine. E il Lumberyard potrebbe presto avere il fiato sul collo da parte della community di videogame in quanto gratuitamente disponibile verso tutti e adattabile anche per le produzioni tripla A.

Battlefield 1 - Rubrica "non solo RPG.."

È tutto. Grazie per aver letto la rubrica “non solo RPG…” di RPG Italia e buon proseguimento di serata.

2017-03-06T20:56:15+02:00

Autore:

Matteum Primo

Nutro sin dall'infanzia una smodata passione per l'universo dei videogame. In passato ho giocato alle vecchie glorie dei JRPG, come Legend of Dragoon e Final Fantasy IX.


Di recente invece mi sono dilettato tra vari ARPG come The Witcher 3: Wild Hunt (epico!), rimanendo tuttavia sempre alla ricerca di un titolo che colmi la mia inesauribile fame di fantascienza, RPG e azione. Mass Effect ci era riuscito a suo tempo, ma attendo con ansia Cyberpunk 2077!


[ATTACH]11907.IPB[/ATTACH]

This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti