EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Dragon Age: Origins – Lothering e la Gran via Imperiale 2016-11-27T11:24:02+00:00
  • 137512
    Dragon Age Origins: Lothering

    Dragon Age: Origins – Lothering e la Gran via Imperiale

Beh, eccolo qui… Lothering. Grazioso come nei dipinti.

Lothering è un villaggio dove ogni profugo proveniente da ogni dove ha deciso di stabilirsi. Questo rende la vita all’interno del villaggio molto tesa, non c’è spazio e cibo a sufficienza per tutti e poi, da quel che si dice, presto arriverà la Prole Oscura a far piazza pulita. Per questo motivo all’ingresso trovate immediatamente dei Banditi sulla strada che vogliono un dazio in denaro, profittatori senza scrupoli ai quali avete però deciso di dare una lezione. Una volta che li avrete scacciati o uccisi a terra trovere il corpo di un Templare Caduto il quale reca con se un biglietto oggetto di missione. Frugate tra i detriti e vi avviate al villaggio. Lo spettacolo che vi si palesa è quello di una città in festa piena di gente, se non sapeste che invece sono profughi, all’ingresso un templare sbarra la via a dimostrazione che ogni altro profugo non potrà essere accolto, ma voi siete a caccia di informazioni e poi non siete profughi.

Potrai qui guardarti intorno a lungo, troverai varie piccole quest che se non altro incrementeranno un po’ il livello o in alternativa aumenteranno o diminuiranno, a seconda dei casi, la reputazione dei vostri compagni nei vostri confronti. Una famiglia di elfi è stata derubata e vi chiede qualcosa, un bimbo ha perduto sua madre, un mercante si approfitta dei bisogni della gente, tutte questioni a cui potrai porre rimedio; nei paraggi la Bacheca del Cantore al di fuori della Chiesa è il primo vero luogo dove prelevare quest, luogo che ritroverai anche in altre località.

Dietro alla Bacheca del Cantore c’è la chiesa, fuori nello spiazzo un Chasind sta dando fuori di matto, potete convincerlo a smettere di urlare. All’interno un Templare, Ser Bryant, si occupa della sicurezza di Lotering, riferire a questi di aver scacciato, o ucciso, i banditi sulla strada vi garantirà un po’ di sovrane e una chiave per un armadietto in fondo alla stanza. Qui troverete alcune pozioni e gli Stivali Antichi Elfici che fanno parte di un’armatura completa. Questa questione è però soggetta a bug, risolvibile con relativa mod, ufficiale o meno.

Ser Donall, un cavaliere di Redcliffe, sta leggendo dei libri e sembra conoscere Alistair. Vi rivelerà di stare ad aspettare il suo compagno Templare. Da questi scoprirete anche che Arle Eamon è malato e che lui è alla ricerca delle Sacre Ceneri, ma non vi dirà di più. Gli rivelerete che il suo compagno Templare è caduto per mano dei banditi sulla strada, e, volendo, potrete chiedergli una qualche ricompensa.

Sempre all’interno della chiesa troverete vari libri per il codice e vari doni all’interno di bauli. E’ tempo di uscire dalla chiesa, intanto alla Bacheca del Cantore avete già prelevato le prime quest, ovvero liberarvi di tre bande di banditi che troverete a nord di Lothering. Attraversato il ponticello che porta a nord, scenario di svariate scenette tra i tuoi compagni, troverete la taverna a destra, e due personaggi a sinistra che indicano una qualche quest da attivare.

L’anziana Miriam, che cerca tre pozioni, e Allison che cerca invece tre trappole. Per le pozioni non avrete problemi, potrete già averle nel vostro inventario o comunque avete Morrigan se non siete voi capace di crearne, per le trappole invece dovrete avere l’abilità necessaria e, a meno che non siate un ladro e non abbiate già scelto questa abilità, potreste non poter soddisfare la ragazza. Se ci parlate senza avere l’abilità necessaria non potrete più riprenderla, quindi potreste voler decidere di aspettare, guadagnare un po’ di esperienza, salire di livello e prendere l’abilità.

Alla taverna “Rifugio di Dane”, appena vi metterete piede degli scagnozzi di Loghain vorranno farvi fuori. Una ragazza della Chiesa, Leliana, cercherà di dissuaderli dal farlo ma non sarà ascoltata, dovrete così combatterli fino alla loro resa, che potrete accettare o meno, distruggendoli definitivamente. Alla fine dello scontro Leliana si presenta a voi come mandata dal Creatore in persona per aiutarvi, è la vostra sola occasione per avere Leliana come membro del gruppo. Leliana è un ladro/bardo, e potreste voler far prendere a lei l’abilità trappole appena salirà di livello.

Qui da Dane troverete “Gli Irregolari di Blackstone” così come per la Bacheca del Cantore anche gli Irregolari li troverai in altre località, a Redcliffe, fuori della Chiesa, e a Denerim, all’interno della Taverna del Nobile Tormentato, prendendo da questi altre quest. Qui a Lothering prenderai due quest: Fuga dal Servizio e Raschiando il fondo del Barile

Da Dane c’è anche Barlin con una richiesta: Una proposta velenosa Barlin vi venderà anche degli oggetti.

E’ tempo di uscire dalla taverna e andare verso nord, prima di arrivare nei luoghi di combattimento troverete però un prigioniero. Parlandoci scoprirete che questo Qunari ha massacrato una intera famiglia, ma nonostante questo tanto Morrigan che Leliana sembra lo vogliano vedere libero, sappiate che potrebbe far parte del vostro gruppo quindi sta a voi scegliere se liberarlo o farlo marcire in cella. Se lo volete con voi dovrete convicere la Veneranda Madre alla chiesa a lasciarvelo in custodia. Se non avrete Leliana con voi non riuscirete nell’intento e dovrete per forza di cose avvalervi del talento per aprire le serrature e così liberalo, se non avete il talento in questione non potrete far nulla. Se invece avete Leliana la Veneranda Madre ve lo darà in custodia. Il qunari si chiama Sten.

Oltre la cella della prigione troveremo in ordine: a nord/est un gruppo di banditi, a nord/ovest un altro gruppo, ancora più a nord di questo il terzo e ultimo gruppo; ancora più a est del primo gruppo i ragni velenosi di cui ci ha parlato Berlin, e a nord/ovest rispetto alla gabbia di Sten un gruppo di civili che vorrebbero guadagnare del denaro facile uccidendoci. Attenzione in tutti i casi, i banditi sono vari, arcieri e guerrieri accompagnati spesso da mabari, e i civili sono un gruppetto sostanzioso e alquanto fastidioso. Una volta che vi siete occupati di questi tornate alla Bacheca del Cantore, ricevete il vostro compenso e prelevate le ultime due quest: sgominare alcuni orsi inferociti e trovare la madre di un bambino profugo, quindi ripercorrete la strada da dove siete venuti, a nord della cella di Sten, lungo la strada, avanzate lentamente fino a visualizzare il primo lupo. Badate che vi attenderà un branco numeroso, se avanzerete troppo vi verranno tutti incontro e facilmente soccomberete. I lupi sono micidiali, meglio affrontarli dalla distanza e pochi alla volta. Una volta uccisi a terra troverete il cadavedere della donna con addosso l’amuleto da consegnare al cantore. Gli orsi si trovano a est della donna, a nord/est. Saranno tre, due normali e uno elite, non sarà un grosso problema, più sono grossi e più sono fessi, in DAO questa è la regola

Tornate dal Cantore e avrete una ricompensa minore in denaro e una spada. E’ tempo di andarvene, ricordate di consegnare la lettera di arruolamento degli Irregolari a Patter Gritch, che si trova nella Chiesa. Per uscire da Lothering dovrete rifare la strada a nord, fino a trovare delle scale che di certo avrete già visto durante gli scontri precedenti. Le scale conducono alla Via Imperiale, via che dovrete necessariamente percorrere per chiudere la main quest e avviarvi così nella mappa del mondo. Qui però farete l’incontro di alcune Prole Oscura che stanno minacciando due commercianti: Bodhan e suo figlio Sandal, i quali ritroverete poi all’accampamento. Bodhan vi venderà merci di vario tipo e Sandal incanterà le vostre armi.

Autore:

Mi piace fare quello che mi pare e piace

This site uses XenWord.
Vai alla barra degli strumenti