Prima parte delle missioni secondarie – luogo: Cina

Affari sporchi

Sì. Gli uomini che tengono prigioniera Ning probabilmente fanno parte della banda della Triade, quella degli spazzini. Se provi a cercarne qualcuno in giro, forse riuscirai a trovare Ning.

Ehi idiota. Questo arriva dal capo. Nuovo codice per il recinto delle ragazze:5377
Cancella dopo esserti salvato il codice! Guarda che ci fai finire nei casini. Ripigliati.
-j

Il nostro arrivo in Cina ci vede atterrare sul tetto di un hotel: Hung Hua, potremmo discenderne da diversi posti, ma se optiamo per uscire dall’hotel sarebbe più conveniente.
Già al 4 piano troviamo una civile fuori di una porta, se ci parliamo ci chiederà se riusciamo a sedare una lite tra i due che si trovano all’interno, effettivamente appena entriamo la lite si placherà e noi potremo parlare con la donna. Mei Suen ha del lavoro per noi, dovremo trovare una ragazza che è stata rapita, ma non sa dirci di preciso dove sia, Chianli in compenso potrebbe darci qualche informazione utile, e lo troveremo sul tetto. Chuanli vorrà 2000 crediti per parlare, (in alternativa occorre il potenziamento – due punti praxis) scopriremo così dove è tenuta prigioniera Ning. Se ci arriviamo diretti i tre che stanno li di guardia ci bloccheranno, dicendoci molto chiaramente di farci gli affari nostri, ma dalla mappa è intuibile e ben riconoscibile il percorso che dobbiamo fare per prenderli da dietro, tra l’altro da qui ne troveremo uno da solo e potremo colpirlo con facilità, per gli altri due accertiamoci di avere almeno due celle di energia. Ora possiamo aprire la saracinesca (5377), liberare Ning e tornare da Mei Suen la quale però ha dell’altro: dovremo sbarazzarci dell’uomo che le minaccia, e potremo farlo in due modi diversi: ucciderlo, ma deve sembrare un incidente, o metterlo fuori gioco e poi depositare della droga nel suo appartamento, droga che ci consegnerà Mei Suen. L’appartamento dell’uomo si trova nell’altro quartiere, ora oscurato nella mappa, lo stesso quartiere che dovremo prendere per la missione principale: Youzhao.
Quindi andiamo nel quartiere e saliamo sul tetto dell’unico condominio li presente, da qui cercare il punto d’appoggio (i tetti sporgenti saranno utili nel caso non evessimo il potenziamento per saltare) che ci condurrà nell’altro tetto adiacente, hackerare la porta e stordirlo, e scegliere la modalità che preferiamo per sbarazzarcene definitivamente. Al ritorno, Mei Suen ci darà 2000 crediti. (per ottenere l’achievement dedicato dovremo buttarlo dal tetto, ma se stiamo cercando di ottenere anche l’achievement di non uccidere nessuno non potremo farlo, quindi salvare, ucciderlo, prendere l’achievement e ricaricare)

Conto del bar

Qualcuno che deve del denaro a quest’attività di Tong. Riuscire a recuperarlo non sarà… facile. Sarà un lavoro sporco, ma ben pagato. Ti interessa?
Dimmi tutto, ti ascolto

Dopo essere stati a controllare l’attico, della missione principale, verremo mandati all’Hive Club, un locale per cui serve il pass per entrare, o aggirare l’ostacolo. Il pass lo troviamo molto semplicemente in una stanza aperta dell’hotel Hung Hua, al terzo piano, la prima stanza, oppure passare per il condotto esterno che sbuca nei bagni delle donne.

All’interno troviamo il barista, Bobby Bao, che ci fornirà le indicazioni primarie per parlare con il capo (sempre per la missione principale). Con Bobby potremo riparlarci dopo aver parlato con il capo e recuperare così questa missione, la quale prevede che ci rechiamo di nuovo nell’altro distretto e cerchiamo tre segnali sui tetti dell’unico condominio. Il primo segnale lo troviamo subito, per il secondo segnale, una volta arrivati al punto x guardare in alto, lo troveremo al di sopra di un condizionatore d’aria, saltiamoci sopra e disattiviamo anche il secondo, il terzo è ad altezza uomo e ben visibile. Una volta hackerati tutti e tre i segnali Bobby triangolerà la posizione del cellulare di Jaya, la tipa che dobbiamo rintracciare per riscuotere i crediti che deve al club, ma arrivati da Jaya, che troveremo nell’appartamento in cui siamo già stati per la missione principale, questa ci dirà tutt’altro, che non è vero che deve dei soldi al club, ma che questi pretendono da lei un “vitalizio” a vita per ciò che lei ha acquistato. Non ci resta che tornare da Bobby per tentare di convincerlo a lasciare in pace Jaya, questi pretenderà da noi 5000 crediti, che di certo a questo punto non ci mancheranno, in cambio avremo liberato Jaya e avuto un punto praxis. (e avremo anche ottenuto l’achievemnt dedicato)

La vendetta di Faridah

– Calmati Malik. Se la tua amica fosse stata assassinata, la polizia l’avrebbe scoperto. Ci sarebbero state delle indagini.
– Appunto, non ci sono state indagini! Invece hanno detto che è caduta dalle scale.
– Ok, ti aiuterò, cosa vuoi che faccia?
– Il mio contatto lavora alla LIMB ed è disposto a darmi una copia dell’autopsia, ma te lo consegnerà solo se pronuncerai una frase precisa: “Vita e morte danzano in un gioco di appuntamenti”. Lui allora risponderà: “Ricchezza e onore sono doni del cielo”
– Cazzo, Malik. Mi sembra di essere in un film di spionaggio di serie B. Ce l’ha un nome?
– Non che io sappia, a quanto pare vuole che lo chiamiamo soltanto Anonimo X. Non dire niente, per favore…
– Anonimo… X. Ok. C’è altro?

Dopo essere stati all’Hive Club per la missione principale, dovremo recarci all’Alice Garden, un dormitorio. Qui, appena vi metteremo piede, saremo fermati da Malik la quale sta indagando sulla morte di una sua vecchia amica e ci chiederà di aiutarla. Il primo indizio lo troviamo al terzo piano del dormitorio. In una capsula letto, la 009, troveremo un palmare e un ebook, una volta letto potremo affrontare lo step successivo che è quello di recarci alla clinica Limb e di parlare con l’addetto alle vendite, l’uomo di destra, questi a sua volta ci dirà di incontrarlo fuori per parlare. Una volta qui ci consegnerà il referto dell’autopsia e ci chiederà dei crediti in cambio, che possiamo dargli oppure no. Dobbiamo leggere il referto così da comunicare il contenuto a Malik, poi lei ci indirizzerà al prossimo step: recarci a casa di Lee, l’ex fidanzato della sua amica, a cercarlo, ma una volta arrivati nel suo appartamento (che si trova nel quartiere Youzhao, passando per i tetti dell’unica palazzina di appartamenti) lo troveremo vuoto, quindi Malik ci chiederà di cercare degli indizi, solo dopo che Malik ci avrà fatto questa richiesta gli inizi saranno visibili, uno alla volta: prima c’è il computer, il successivo indizio è una mazza da baseball nell’angolo vicino all’ingresso, il terzo indizio è l’orologio nella stanza del computer, sopra un mobile alto, e l’ultimo indizio è la segreteria telefonica, dove scopriremo che Lee è probabilmente all’Hive Club. Una volta trovato (si trova al piano di sopra) si innescherà un dialogo dove Lee ci farà delle domande per vedere se davvero abbiamo le prove che affermiamo di possedere, alla prima domanda dovremo dire che il “rapporto della polizia era parziale”, alla seconda “che era ubriaca” , al terzo che l’arma del delitto è “l’orologio antico” , alla quarta che il movente era perché “era incinta” e infine che ha potuto farlo indisturbato perché protetto dall’amicizia dei suoi genitori con la “Belltower”. A quel punto Lee esploderà e sarà disposto a confessare il suo crimine, credendo che noi ci saremmo accontentati di ricattarlo. Mentre invece a questo punto Malik ci chiederà di hackerare un congegno posto proprio vicino alla porta del bar di Tong, dopodiché uscire dal locale e guardare Lee in mondo visione che confessa il suo omicidio.

Autore:

Videogiocatrice cronica, completista ossessivo-compulsiva, full-immersion-addict. Nel tempo libero mi diletto a scrivere di soluzioni sui videogames che mi sono piaciuti e tra una pausa e l'altra mi piace giocare con Photoshop. Mi piacciono le serie tv, che guardo molto; prese soprattutto in singole dosi: nel primo mattino come caffè e in tarda sera come camomilla.