Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Un rapido sguardo a Blood and Wine dalla GDC 2016

Discussione in 'The Witcher 3: Wild Hunt' iniziata da Myriamel, 24 Marzo 2016.

Condividi questa Pagina

  1. Myriamel

    Myriamel Strega delle Selve Redattore

    Messaggi:
    2.073
    Mi piace:
    1.248
    Di Blood and Wine, la seconda espansione di The Witcher 3: Wild Hunt, si conoscono solo poche informazioni: l'ambientazione sarà Toussaint, il cattivo sarà un personaggio complesso, la durata sarà di circa 20 ore e vedremo il ritorno di qualche personaggio dei libri. Nessun video, però, è stato mostrato e, tolti i rumor, della data di uscita non si sa ancora nulla. Per questo motivo ogni piccola informazione inedita è ben accetta.

    A questo proposito non possiamo farci sfuggire il minuscolo assaggio di Blood and Wine presentato durante il panel di The Witcher 3 alla GDC 2016. Durante l'evento Piotr Tomsinski, Animation Technical Director di CD Projekt RED, ha illustrato il sistema dei dialoghi del gioco e un brevissimo video rivela una conversazione tratta proprio dall'espansione in sviluppo. È vero, si tratta soltanto di una clip della durata di pochi secondi, ma è il primo video di Blood and Wine che abbiamo la possibilità di vedere e possiamo riconoscere immediatamente le case e le armature sgargianti tipiche della colorata Toussaint.





    Fonte: DualShockers

    Leggi la news sul portale
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 24 Marzo 2016