Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

TOPIC UFFICIALE Torment: Tides of Numenera

Discussione in 'RPG World' iniziata da bruco, 15 Febbraio 2013.

Condividi questa Pagina

  1. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Torment: Tides of Numenera

    Attraverso questa intervista apparsa su Dagon’s Liar, possiamo apprendere alcune importanti informazioni riguardo a cosa sarà Torment: Tides of Numenera, un RPG in fase di pre-produzione presso inXile Entertainment.

    Il confronto (immediato) con il famoso Planescape: Torment potrebbe indurre a credere che la nuova produzione di Brian Fargo e soci ne rappresenti un seguito, ma in realtà ne rappresenta un suo successore spirituale. Il significato di questo termine è molto semplice e si può tradurre in maniera molto concisa affermando che l’unica cosa che accomunerà questi i due RPG saranno gli ingredienti essenziali e la ricetta utilizzata. Quindi in comune avremo la trattazione di tematiche profonde e filosofiche, un comparto ruolistico basato su diverse scelte, vaste conseguenze, vari approcci e un’atmosfera decadente in cui viene rappresentato una sorta di anti-eroe. Avremo un personaggio principale raffigurato non come una figura epica, ferma e risoluta, ma piuttosto afflitta dai suoi dubbi, debole nella sua coscienza e tormentata dai numerosi perchè che le creano penosi vuoti di angoscia.

    Il team sarà composto peraltro da alcune di quelle persone che hanno già lavorato a Planescape: Torment. Sono Colin McComb (creative lead), Dana Knutson (lead concept artist), Mark Morgan (composer). Oltre a questi fa anche una bella figura il nome di Kevin Saunders che, in qualità di lead designer e producer, ha lavorato per la realizzazione di Mask of the Betrayer, l’unico RPG nella storia che possa resistere ad un confronto con Planescape: Torment.

    Oltre a tutto ciò, vi riportiamo alcune informazioni di carattere generico.

    Alla stregua di quanto succede a Sigil, potremo osservare un mondo fantastico non canonico ed eversivo, non avremo la presenza dei Piani ma saranno comunque contemplati viaggi extra-dimensionali. Il termine Tides fa riferimento ad un importante elemento presente nel gioco, lo si compara in maniera blanda agli allineamenti di D&D affermando però che non saranno contrastanti fra loro, saranno più sfumati e complessi e renderanno sfuocati i termini di bene e male, mettendoli a confronto con la coscienza personale del giocatore. Per quanto riguarda ad un futuro e possibile finanziamento tramite Kickstarter, al momento nulla è dato sapere.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 22 Febbraio 2013
    A FedeII piace questo elemento.
  2. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.338
    Mi piace:
    4.921
    affermazione ad effetto ma un po'' azzardata, direi :evil:

    trollate a parte: sono anni che mi domando perché nessuno si decide a fare un nuovo RPG nei Piani

    ovviamente non un PT2 visto che era assolutamente auto conclusivo

    i FR sono stati prosciugati all'osso eppure i Piani possono fornire ben più spunti visionari...

    staremo a vedere
     
  3. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Ho Brian Fargo dalla mia parte... E una discreta quantità di giocatori  :asd:

    Logo
     ​
     ​
    Tramite il suo profilo Twitter, Brian Fargo pubblica l'immagine di logo per Torment: Tides of Numenera.

    /monthly_02_2013/post-10413-0-43650300-1361187986_thumb.jpg
     

    File allegati:

    Ultima modifica da parte di un moderatore: 18 Febbraio 2013
  4. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.338
    Mi piace:
    4.921
    :crazy: perché torment e non planescape?

    non mi va :unsure:
     
  5. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    C'ero cascato anche io all'inizio, ora ho rimediato, mi scuso per la mia svista.

    Dietro alla scelta di intitolare questo gioco con "Torment" si cela un accordo con Wizard of the Coast: l'IP (Intellectual Property) fa riferimento a Torment, mentre l'ambientazione a Planescape. inXile è riuscita ad acquisire diritti sull'IP ma non sull'ambientazione (che invece poggerà sul mondo di Numenera creato da Monte Cook). Fonte: Gamebanshee.

    Per quanto assurdo possa sembrare, è così... E questo spiega come mai nessuno ha tentato di riprodurre un videogioco ambientato nei Piani, ora tutto torna!
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 18 Febbraio 2013
  6. LeRoi

    LeRoi Filosofo Mentecatoh! |Ex-Viola Ex staff

    Messaggi:
    2.731
    Mi piace:
    805
    Torment: Tides of Numenera - Il logo ufficiale
     ​
    Su Twitter Brian Fargo ha pubblicato il logo ufficiale di Torment: Tides of Numera, di cui abbiamo ampiamente trattato le questioni più impellenti tramite la seguente news.

     ​
     
  7. Rhaegal

    Rhaegal Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    1.537
    Mi piace:
    374
    @@LeRoi Uhm credo che bruco ti abbia preceduto! Quando si parla di Fargo ed inXile è il primo a pubblicare le news. XD
     
  8. LeRoi

    LeRoi Filosofo Mentecatoh! |Ex-Viola Ex staff

    Messaggi:
    2.731
    Mi piace:
    805
    Non è possibile, è sempre così! :asd:

    Vabbuò ora la news comunque è pubblicata anche in home, pertanto mi proclamo figherrimo [​IMG]
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 19 Febbraio 2013
  9. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Hai fatto bene a pubblicarla anche sulla home, esimio collega! ;)

    Apre il sito ufficiale
     ​
     ​
    inXile Entertainment apre il sito ufficiale dedicato a Torment: Tides of Numenera, l'RPG in fase di pre-produzione che vuole diventare il successore spirituale di Planescape: Torment. Ormai la notizia è ufficiale: dopo aver concluso con successo la raccolta fondi per Wasteland 2 su Kickstarter, dopo averne proseguito lo sviluppo mostrando un'apertura mentale verso i contribuenti non comune di questi tempi (e che raramente si è vista nella storia videoludica), Brian Fargo apre il sito dedicato a questo nuovo titolo con l'intento di ripetere una nuova fortunata esperienza basata sul crowfunding.

    L'invito che si cela dietro questa apertura ufficiale rappresenta un'offerta rivolta a chiunque (previa iscrizione al forum) per presentare suggerimenti e proposte su quelle che potrebbero essere le future ricompense delle varie offerte, il cui valore sarà reso noto a campagna avviata.

    Una domanda che ci accompagnava per tutta l'avventura di Planescape: Torment era "What could change the nature of a man?". Quella che ci farà compagnia in Torment: Tides of Numenera sarà "What does one life matter?". Era stata promessa una linea di continuità nella filosofia di sviluppo tra i due titoli, e almeno in partenza non si può fare a meno di notare che in qualche modo è già stata mantenuta, sebbene ci si debba fermare solo alle premesse. Se inXile riuscirà a raggiungere il traguardo prefissato, avremo un altro videogioco di ruolo in grado di poter offrire la stessa profondità di Planescape: Torment, il quale ancora al momento rimane un prodotto unico nel suo genere.

    /monthly_02_2013/post-10413-0-77794800-1361388657_thumb.jpg
     

    File allegati:

    Ultima modifica da parte di un moderatore: 21 Febbraio 2013
  10. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.338
    Mi piace:
    4.921
    [​IMG]

     
  11. Beshi

    Beshi Livello 1

    Messaggi:
    115
    Mi piace:
    14
    Cosa si intende per successore spirituale?
     
  12. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Lo trovi spiegato nel primo post di questo topic...
     
  13. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Imminente raccolta fondi su Kickstarter?

    Secondo questo tweet rilasciato da Brian Fargo, è probabile che la campagna Kickstarter per Torment: Tides of Numenera inzierà la prossima settimana. In accordo con quanto la community ha proposto, e votato, potete prendere nota delle verie offerte e relative ricompense registrandovi nella community del sito ufficiale.

    E' bene notare che è stata posta, nell'intera campagna, una grande enfasi sul minimizzare le ricompense fisiche. le quali non vanno oltre ad una versione scatolata (DVD, mappa e manuale), per di più in edizione limitata: ne saranno prodotti solo 4 149 esemplari, conteggiando sia le versioni normali che le collector's edition, disponibili a partire dalla ricompensa minima ($95) fino a quella più alta ($10 000).

    In realtà come ricompense fisiche potremmo avere anche delle statuette dei persoanggi in-game ma si parla comunque di cifre esageratamente alte, si parte dall'offerta di $2 000 in su. E' chiaro che si è deciso (sotto grande spinta della community) di privilegiare le ricompense digitali il quanto più possibile con l'intento di investire i fondi risparmiati a garanzia di una maggiore quantità dei contenuti, cosa più che lecita trattadosi dello sviluppo del successore spirituale di Planescape: Torment. Rimane garantita l'assenza di protezione DRM per qualsiasi versione, sia digitale che fisica.

    Se siete degli spassionati collezionisti, vi consigliamo di prepararvi ad un eventuale immimente annuncio su Kickstarter altrimenti, nel caso siate dei "semplici" interessati, di cominciare a mettere da parte i vostri soldi.

    Si ricorda, per chi fosse eventualmente interessato ad acquistare questo titolo solo quando verrà distribuito a processo ultimato, che il suo prezzo risulterà sensibilmente più elevato rispetto a quello reperibile durante la campagna Kickstarter.
     

    Il 6 Marzo inizierà la raccolta fondi

    Secondo quanto pubblicato da venturebeat.com e da ign.com, la campagna Kickstarter per la raccolta fondi di questo progetto inzierà il 6 Marzo 2013 con un obiettivo minimo di un milione di dollari. Oltre a questo, per ogni milione di dollari raggiunto oltre la cifra base, Brian Fargo immetterà di tasca propria altri $100 000 che andranno a sommarsi ai fondi raccolti tramite le offerte di tutti i giocatori interessati.

    Torment: Tides of Numenera è il successore spirituale dell'osannato Planescape: Torment e, per coloro che nutrissero qualche riserva nelle capacità del team di inXile Entertainment, vi consigliamo di vedere questo video di

    il quale, tra le altre cose, afferma che Brian Fargo è la causa principale a cui si deve l'esistenza di Planescape: Torment. Chris Avellone non parteciperà attivamente al progetto, ma potremo vedere tra gli sviluppatori Colin McComb (co-autore di Planescape: Torment), Kevin Saunders (lead designer in Mask of the Betrayer), Mark Morgan (composer di innumerevoli RPG Old School tra cui Planescape) e molti altri professionisti che hanno già preso parte alla produzione, oltre ad una vociferata collaborazione con George Zeits (Mask of the Betrayer, Project Eternity) in un probabile futuro stretch goal.

    Tra i molti tweet che Brian Fargo ha pubblicato in questi giorni, uno tra i tanti specifica che forse avremo una versione scatolata disponibile anche ad un prezz0 più basso rispetto ai $95 richiesti nella prima progettazione delle varie offerte e ricompense.

    Questo titolo, in linea con molti altri progetti dello stesso genere, attraverserà un periodo di produzione di circa un anno e mezzo e potrebbe essere rilasciato a Dicembre 2014.

     Si dia inizio alle danze

    Oggi apre la raccolta fondi su Kickstarter per Torment: Tides of Numenera. Il progetto prevede un traguardo minimo di $900 000 tenendo conto che, per ogni milione raggiunto, Brian Fargo aggiungerà di tasca propria $100 000. L'offerta minima parte dai $20 e in numero limitato: scommettendo che questo gioco raggiungerà la cifra critica nelle prossime 24 ore, vi consigliamo di affrettarvi se volete approfittarne. La localizzazione italiana (insieme a quella spagnola, francese, polacca, tedesca e naturalmente inglese) viene garantita fin dall'inizio, senza la necessità di stretch goal o le offerte di qualche intrepido volontario.

    Trovate tutte le informazioni necessarie alla pagina sovraindicata, ma non mancheremo di tenervi aggiornati sugli sviluppi più importanti. La campagna terminerà tra 30 giorni, esattamente il 5 Aprile 2013. Il gioco sarà rilasciato senza protezione DRM, sia per la versione fisica che quella digitale.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 6 Marzo 2013
    A Courier e Rhaegal piace questo messaggio.
  14. Courier

    Courier Livello 1

    Messaggi:
    232
    Mi piace:
    150
    Edit.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 14 Marzo 2013
  15. Morte

    Morte Ex Redattore Avelloniano Ex staff

    Messaggi:
    4.377
    Mi piace:
    1.963
    Sentendo parlare McComb mi sono hyppato di brutto....i miei 50euri se li meritano tutti, vuoi anche solo in nome del passato... :sisi:

    Ma devo anche cominciare a darmi una calmata (sono a quota 13 giochi backerati) sennò mi dissanguo! :asd:

    Comunque in meno di mezza giornata sono già vicinissimi al goal: $847,785 ed il goal è a 900,00$....

    Credo sia un nuovo record! :asd:
     
  16. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Proprio ora sono arrivati a quota $909 000.... E' pazzesco, hanno fatto di volata, appena 6 ORE. Spero il meglio del meglio per loro, anche perchè hanno dimostrato di saper lavorare con grande serietà. Ho ancora un po' di tempo per mettere da parte i miei soldini, purtroppo con Wasteland 2 e Project Eternity ho folleggiato un po' troppo :baby:

    Spero di vederli arrivare almeno fino a 5 milioni di dollari... e oltre. Non sto scherzando :asd:

    You’ve got to be freaking kidding me!! We just funded in six hours!?!?!

    - Brian Fargo -
     
  17. Emelos

    Emelos Editore Editore

    Messaggi:
    20.458
    Mi piace:
    1.551
    Perché queste cifre sono ridicole per un titolo anche non tripla A odierno. Inoltre pagano solo lo sviluppo, nulla di marketing che è invece la voce di costo maggiore. I publishe non investono perché inserendo nell'equazione anche il marketing, probabilmente non andrebbero in attivo data la nicchia cui è collocata oggi il genere RPG old school.
     
  18. Morte

    Morte Ex Redattore Avelloniano Ex staff

    Messaggi:
    4.377
    Mi piace:
    1.963
  19. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.338
    Mi piace:
    4.921
    un discendente di PT

    fatto da quasi tutta la stessa gente

    promesso in italiano già in partenza

    .

    .

    .

    .

    .

    questi avranno i miei soldi, devo solo decidere quanto riesco a sborsare (penso che sarò molto generoso, questi sono ben più furbi di obsidian :trollface: )

    l'unica cosa che mi lascia perplesso è l'insistenza sullo "story driven come PT"

    che, secondo me, non lo era mica poi in modo così assoluto...per lo meno in buona parte del gioco

    sigil era molto grande, ci si muoveva liberamente, anche col fast travel, raccogliendo sub su sub

    insomma: un impianto principale solido come non se ne vedono ma non "a corridoio claustrofobico con stanzette laterali" (tipo wiccia ciù o nwn 1&2, ri :trollface: )
     
    A bruco piace questo elemento.
  20. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.736
    Mi piace:
    831
    Torment - Successo record

    Questo progetto, che si propone come successore spirituale di Planecape: Torment, ha raggiunto su Kickstarter un successo incredibile: la cifra minima necessaria per realizzare questo RPG è stata raggiunta nel tempo record di appena sei ore, inoltre non sono ancora terminate le prime 24 ore dall'inizio della raccolta fondi che già si sono superati gli 1.6 milioni di dollari.

    In aggiunta al grande successo registrato fino ad ora, sono giunte altre informazioni: ogni backer (sia di Torment: Tides of Numenera che di Project Eternity) riceverà in dono un documentario su Planescape: Torment in cui figureranno tutti gli sviluppatori principali. Al contrario di quanto accadeva in Planescape, il giocatore potrà impersonificare un PG femmina. Sono stati aggiunti due scrittori: Tony Evans (Dragon Age 2, Neverwinter Nights 2, Star War Knights of the Old Republic - The Sith Lords, Mask of the Betrayer, Storm of Zehir) e Mur Lafferty (Vampire, World of Warcraft RPG, Campbell Award for Science and Fantasy fiction 2012).

    Sempre per quanto riguarda il writing, sarà inclusa nelle ricompense relative una quarta storia breve ambientata nel mondo di gioco e che fornirà ulteriori approfondimenti sulla storia. A quota 2 milioni di dollari Monte Cook si unirà al team di sviluppo e Mark Morgan comporrà ulteriori colonne sonore.

    Naturalmente gli stretch goal, oltre a prevedere obiettivi particolari, includono sempre un ampliamento del gioco su ogni fronte.

    --------------------------------------------------------
     

    Bisonga anche considerare il fatto che questi RPG mirano alla stessa qualità di un gioco tripla A, quello su cui possono dare meno è la quantità delle ore di gioco. Per ora non abbiamo riscontri materiali da riportare come esempio, comunque io mi aspetto dei titoli che possano dare una trentina di ore di gioco, non di più, garantendo però una buona doppia rigiocabilità. Poi vedremo, intanto molti RPG che durano "poco" hanno comunque ottenuto il titolo di capolavori, i due KotOR ne sono un esempio lamapante. Le incognite rimangono comunque, questo sia chiaro.

    Oltre al marketing bisogna sottrarci anche tutti i soldi spesi per il solito graficone da urlo con annesso e conneso il solito mostruoso Engine fiammante nuovo di zecca. La stessa BioWare ha affermato che, se gli standard grafici aumenteranno ancora di più, per arrivare in positivo si dovranno vendere almeno 20 milioni di copie, cosa che al momento non è riuscita a fare nemmeno Bethesda con Skyrim.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 7 Marzo 2013