Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

RUBRICA - Gli Imperatori di Tamriel

Discussione in 'The Elder Scrolls V: Skyrim' iniziata da agg4361, 7 Giugno 2017.

Condividi questa Pagina

  1. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 1



    Questa nuova Rubrica dedicata agli Imperatori di Tamriel è stata pensata appositamente per tutti coloro che hanno sempre amato tali personaggi. Analizziamo insieme le loro storie e le leggendarie imprese che hanno compiuto durante il corso delle Ere e che hanno contribuito ad arricchire la maestosa lore legata all’incredibile universo dei The Elder Scrolls – agg4361″.​

     ​

    [SIZE=18pt]DINASTIA YSGRAMOOR ( ?? M.E. – 369 Prima Era )[/SIZE]​

    [SIZE=14pt]RE YSGRAMOR ( ?? M.E. – ?? M.E. )[/SIZE]​

    Ysgramor, successivamente conosciuto come Re Ysgramor, fu uno dei più grandi guerrieri Atmoriani, oltre che essere considerato anche uno dei più conosciuti e leggendari eroi di Tamriel. Egli, insieme ai suoi due figli, Yngol e Ylgar, e un ristretto gruppo di atmoriani, furono i primi uomini che si stabilirono a Skyrim, i quali colonizzarono di fatti il Continente di Tamriel.

    Durante la tarda Era Meretica, queste tre figure nordiche e un manipolo di altri atmoriani abbandonarono il proprio gelido continente in modo da sfuggire alla sanguinosa Guerra Civile, la quale ormai era diventata incontrollabile. Fu proprio per tal motivo che salparono alla ricerca di nuove terre: per poter continuare a vivere e prosperare in pace.

    Giunsero così a Skyrim. Per la precisione nel luogo conosciuto oggi come Capo Hsaarik, situato nel Promontorio Rotto, e in quelle vicinanze costruirono il primo insediamento umano di Tamriel, ovvero la città di Saarthal.

    Sempre in quel periodo Ysgramor e i propri compagni si imbatterono, fin da subito, nella prima razza elfica che conobbe gli uomini: gli Elfi della Neve. Inizialmente gli atmoriani e gli elfi vissero in pace e a stretto contatto. Ma si sa, le cose erano destinate a cambiare.

    [​IMG]

    Visto il continuo arrivo di uomini nelle regione di Skyrim, e quindi del veloce incremento della popolazione, gli elfi temettero che un giorno questi ultimi potessero prendere il sopravvento su di loro.

    E quindi decisero di agire in quella che viene ancora ricordata dai Nord di Skyrim come la Notte delle Lacrime; gli elfi guidati dal loro sovrano, il Principe della Neve, attaccarono la città di Saarthal facendo strage di tutti gli atmoriani che trovarono quella notte. A quello sterminio sopravvissero solo tre persone: Ysgramor e i suoi due figli, i quali fuggirono da Skyrim giurando vendetta contro gli autoctoni.

    Una volta rientrati ad Atmora, la loro terra natale, la Guerra Civile era ormai terminata. Ysgramor ne approfittò per raccontare alla propria gente delle terribili atrocità che compirono gli elfi verso i suoi compagni indifesi.
    Pieni di collera e di sete di vendetta gli atmoriani vollero aiutare il proprio fratello di scudo e futuro sovrano in questa impresa eroica. E così, con un forte esercito costituito dai migliori 500 guerrieri atmoriani (conosciuti come i primi 500 Compagni), Ysgramor fece pressione per salpare nuovamente verso le terre di Skyrim.

    Questi ultimi si imbarcarono nella città portuale di Jylkurfyk, considerata il più grande porto di Atmora, con tre grandi navi da guerra, e attraversarono il Mare dei Fantasmi, nel quale però dovettero affrontare la Tempesta della Separazione.
    Durante il catastrofico evento climatico, Harakk, la nave di Yngol, si arenò in una scogliera ghiacciata e successivamente il figlio maggiore di Ysgramor, insieme ai propri uomini, vennero attaccati e uccisi dai fantasmi marini.

    Una volta venuto a conoscenza dell’accaduto, Ysgramor rintracciò la nave incagliata con l’intenzione di andare a recuperare il corpo di Yngol ancora attorniato dagli orrendi fantasmi. Vedendo che era ormai troppo tardi, e che la vita del proprio primogenito era stata già presa da quegli abominevoli spettri, Ysgramor accecato dal dolore e dalla rabbia ne fece strage per vendicarsi.

    Dopodiché decise di seppellire il proprio figlio insieme ai compagni caduti in quello che oggi è conosciuto come il Tumulo di Yngol. Il figlio maggiore di Ysgramor e i suoi compagni furono i primi Figli di Kyne a venire seppelliti sotto i freddi cieli di Skyrim.

    La seconda parte sulla leggendaria figura di Ysgramor arriverà in seguito, intanto si ringrazia il nostro collaboratore Maraichux per aver arricchito la Rubrica “Gli Imperatori di Tamriel” con i propri splendidi ritratti.

    Leggete la News sul portale
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 25 Luglio 2017
    A D, golgoth, baarzo e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  2. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.394
    Mi piace:
    4.937
    sempre interessante anche se ysgramoor è un personaggio che studiai a lungo
    a proposito: porca vacca!
    quando facevo i miei articoletti su 'sta gente @Maraichux non c'era da queste parti, mi facevo un mazzo tremendo per trovare immagini ma spesso dovevo rinunciare :wallbash:
    ti chiedo i danni :evil:
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  3. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    :asd:  Eh eh, lavorare al fianco di @Maraichux è una garanzia, non potevo farmi sfuggire un'opportunità del genere.  :wub:

    Comunque un grande ringraziamento va anche a @Matteum Primo , che mi ha seguito e aiutato nella realizazzione di questa nuova Rubrica nelle ultime settimane. ;)
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 8 Giugno 2017
    A D, f5f9 e Matteum Primo piace questo messaggio.
  4. Matteum Primo

    Matteum Primo ... Ex staff

    Messaggi:
    8.006
    Mi piace:
    1.957
    Prego, non c'è di che. :D  Di tuo c'è tanto agg e non dimentichiamo il tocco di classe con i ritratti di @Maraichux, io ho solo supervisionato (cioè non ho fatto quasi niente XD ).
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  5. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 2



    Dopo la “Prima Parte” in cui si è parlato dello sbarco a Skyrim, ecco il proseguimento della Rubrica “Gli Imperatori di Tamriel” dedicata alla storia del leggendario Re Ysgramor.

    Una volta ritornati a Skyrim, Ysgramor, Ylgar e i Compagni sopravvissuti alla violenta Tempesta della Separazione, attaccarono gli elfi della neve che si erano stabiliti a Saarthal. Massacrandone molti e scacciando via i pochi superstiti, riuscirono a riprendersi la loro città.

    Ma la riconquista di Saarthal era solo il primo dei tanti obbiettivi che si era prefissato Ysgramor. Infatti un’altro dei suoi scopi era quello di scacciare definitivamente tutte le razze elfiche da Skyrim. Favorito e appoggiato da tutti i propri fedeli uomini, Ysgramor venne eletto il primo Re dei Re della storia di Skyrim. Fu infatti lui a fondare la Dinastia Ysgramoor.

    Mentre continuava l’esplorazione di Skyrim alla ricerca di elfi superstiti da massacrare sotto i colpi della sua possente ascia Wuurthrad, un giorno inciampò per sbaglio nella tomba del suo defunto figlio, Yngol.
    Dal dolore che gli riaffiorì alla mente decise di costruire vicino ad essa la città-simbolo degli uomini: Windhelm. Ad oggi rimane ancora per molti Nord l’agglomerato più importante di Skyrim.

    Una delle ultime battaglie che intraprese e vinse fu quella contro il popolo dei giganti guidati dal temibile Re Gigante, Sinmur. Egli era un mostruoso essere del nord che aveva già eliminato molti compagni di Ysgramor.

    Sebbene poco prima della propria morte i suoi uomini vollero seppellirlo nelle cripte sotterranee della città di Windhelm, lui rifiutò. Preferì invece farsi seppellire vicino alla costa del mare dei fantasmi, con la sua tomba rivolta verso la sua amata patria, Atmora.

    Dopo la morte di Ysgramor, suo figlio Ylgar prese il suo posto con immensa gioia e onore.

    [SIZE=18pt]La nascita di Jorrvaskr[/SIZE]

    Per quanto riguarda la possente imbarcazione appartenuta al defunto eroe, la Ylgermet (in seguito ribattezzata Jorrvaskr), venne fatta a pezzi. In quanto divenuta oramai troppo vecchia per continuare a solcare le gelide acque di Skyrim. Anche se la parte inferiore della imbarcazione venne utilizzata per creare l’attuale sede dei Compagni, come si è potuto vedere in The Elder Scrolls V: Skyrim.

    Solo più tardi un vecchio amico di Ysgramor, Jeek del Fiume, fonderà la città di Whiterun proprio attorno a Jorrvaskr e alla misteriosa Forgia Celeste (che era già presente a Skyrim ancor prima di Ysgramor e degli Elfi della Neve).

    [​IMG]

    [SIZE=18pt]Le proprie armi[/SIZE]

    Per quanto riguarda le armi di Ysgramor, sappiamo che due in particolare sono da ricordare: Wuurthrad, detta anche la mietitrice di elfi. Ovvero la possente ascia a due mani, che dopo la morte del proprietario venne fatta a pezzi dai primi Compagni e custodita gelosamente fino agli avvenimenti della 4° Era, in cui verrà riassemblata dal fabbro degli attuali Compagni di Whiterun.
    Un’altra importante reliquia riguarda invece il suo personale scudo magico che verrà custodito in un baule all’interno del proprio Tumulo.

    [​IMG]

    Ysgramor ha lasciato molto dopo la propria morte. I suoi insegnamenti non verranno mai dimenticati dai veri figli del nord, perché dopotutto lui rimane il primo Re dei Re di Skyrim. Il fondatore dei Compagni e della sua Dinatia. Uno dei primi coloni umani che arrivarono a Skyrim e fondarono l’Impero Nordico del Continente di Tamriel.

    Leggete la News sul portale
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 25 Luglio 2017
    A Darth Vader, Matteum Primo, f5f9 e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  6. D

    D Ronin Ex staff

    Messaggi:
    5.363
    Mi piace:
    1.736
    Si può dire tutto dei TES: che hanno tradito gli RPG, che sono robaccia action etc.....ma signori miei che Lore pazzesco che ha questa serie :sisi:  
     
    A Matteum Primo e agg4361 piace questo messaggio.
  7. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    :unworthy:
     
    A D piace questo elemento.
  8. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.394
    Mi piace:
    4.937
    che "hanno tradito gli RPG" lo dicono solo alcuni scemi che non capiscono una mazza di niente :evil:
     
    A alaris, agg4361 e D piace questo messaggio.
  9. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 3



    Dopo le leggendarie gesta di Re Ysgramor, viste nel “precedente episodio” della Rubrica Gli Imperatori di Tamriel, è la volta di re Ylgar, nonché secondogenito dell’eroico guerriero.

    [SIZE=14pt]RE YLGAR ( ?? M.E. – ?? M.E. )[/SIZE]

    Ylgar, come suo padre Ysgramor e suo fratello maggiore Yngol, è stato un leggendario guerriero atmoriano, nonché uno dei famosi primi 500 Compagni di Skyrim.

    All’età di 14 anni insieme al padre, al fratello e a un piccolo numero di atmoriani lasciò il continente di Atmora, che in quel periodo era in piena Guerra Civile. Salpando alla volta di una nuova terra in cerca di pace e prosperità.

    Fu così che insieme alla propria famiglia raggiunse le gelide coste del continente di Skyrim; in quel periodo conosciuto come Mereth perché popolato esclusivamente dagli Elfi della Neve. Di conseguenza lui fu uno dei primi umani a colonizzare il continente di Tamriel.

    Inizialmente Ylgar e la sua famiglia vissero per un determinato periodo in pace e a stretto contatto con gli Elfi. I quali furono molto ospitali e generosi con gli atmoriani, consentendogli di far rinascere la loro civiltà lì a Skyrim.

    Fu così che venne fondata la città di Saarthal, il primo insediamento umano che colonizzarono. Ma la pace iniziale e le strette alleanze e rapporti con gli Elfi della Neve non durarono a lungo: preoccupati del crescente aumento della popolazione atmoriana nella loro terra, gli elfi temettero una loro possibile rivolta.

    E durante la tristemente nota “Notte delle Lacrime”, sotto ordine del Principe della Neve, gli elfi attaccarono la città di Saarthal e fecero strage degli atmoriani indifesi. Al brutale massacro sopravvissero solo Ylgar, suo padre e suo fratello.

    [​IMG]

    Tornato ad Atmora, Ylgar venne a sapere che la Guerra Civile ormai era terminata da tempo. Quindi insieme ai più stretti famigliari raccontò dei terribili avvenimenti che erano accaduti a Skyrim e del sanguinoso massacro attuato dagli elfi contro i loro indifesi compagni.

    Fu così che, all’età di soli 17 anni, Ylgar venne nominato capitano della Darumzu: una delle tre navi da guerra atmoriane più famose.

    Egli salpò dalla città portuale di Jylkurfyk pronto a fare ritorno nel continente degli elfi reclamando vendetta. Si vocifera che nell’equipaggio della Darumzu fosse presente anche la grande Signora della Guerra atmoriana, la leggendaria Adrimk, che consigliò Ylgar sotto il ruolo di vice capitano della nave.

    Durante la traversata del Mare dei Fantasmi la flottiglia dovette affrontare un’ardua prova nella così detta e temibile Tempesta della Separazione. A questo disastro atmosferico sopravvissero solamente le navi di Ylgar e Ysgramor, mentre Yngol e il suo equipaggio perirono sotto i violenti assalti dei fantasmi marini.

    Una volta raggiunto Capo Hsaarik, Ylgar, suo padre e i restanti membri dei 500 Compagni, attuarono una serie di campagne militari contro gli Elfi della Neve per riconquistare la città di Saarthal; una leggenda narra perfino che Ylgar, a seguito dei suoi violenti scontri, raggiunse i territori del Cyrodiil settentrionale al di là dei monti Jerall. Lì sconfisse un intero esercito di Ayleids che aveva scambiato per dei fuggiaschi Elfi della Neve.

    Quando suo padre divenne il primo Re dei Re di Skyrim, a Ylgar e i propri uomini fu affidato il compito di sconfiggere gli elfi superstiti che si erano nel frattempo rifugiati nell’isola di Solstheim, l’ultima roccaforte del Principe della Neve.
    Fu proprio Ylgar che insieme a una giovane ragazza di soli 15 anni, Finna, riuscì a sconfiggere il sovrano di quella razza nella battaglia di Moesring. Privi di un leader che li guidasse contro gli invasori atmoriani, i mer furono costretti a scappare e a cercare rifugio dai loro fratelli dwemer.

    Grazie alla vittoria ottenuta, Ysgramor nominò suo successore Yglar. E, quando morì, egli poté salire al trono di suo padre come nuovo Re dei Re di Skyrim, sposando Finna, che divenne per questo la prima Regina di Skyrim.

    [SIZE=14pt]Si ringrazia il nostro collaboratore Maraichux per aver arricchito ancora una volta la Rubrica con i suoi splendidi disegni.[/SIZE]

    Leggete la News sul portale
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 25 Luglio 2017
    A D, Matteum Primo, f5f9 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 4



    Nello “scorso episodio” della Rubrica “Gli Imperatori di Tamriel” avevamo parlato di Re Ylgar, figlio del leggendario Ysgramor. Ora è la volta di Re Harald.

    [SIZE=18pt]RE HARALD (113 Prima Era – 221 Prima Era)[/SIZE]

    Harald fu secondo diverse fonti storiche il 13° discendente della linea di successione della Dinastia di Re Ysgramor oltre che il primo a tutti gli effetti Re dei Re di Skyrim. In quanto essendo stato il primo sovrano nordico a trovare e indossare la leggendaria Corona Uncinata.

    [​IMG]

    Harald nacque a Windhelm nell’anno 113 della Prima Era, e divenne ufficialmente sovrano di Skyrim nell’anno 143.

    Egli è ricordato anche per essere stato il primo Re nordico a tagliare i contatti con i popoli di Atmora, preferendo abbandonare le tradizioni della propria gente per concentrarsi su una politica aggressiva ed espansionistica in tutta Tamriel.

    Fu proprio questa separazione che segnò la definitiva divisione del popolo Nord di Skyrim, dagli Atmoriani. Segnando la nascita di una nuova etnia che avrebbe reso leggendario il Continente di Tamriel.

    Re Harald è inoltre ricordato per altre due importanti imprese durante il suo lungo regno: la prima fu la sconfitta del temibile e possente guerriero nord Randagulf, del Clan Begalin, in un lungo e sanguinoso scontro che alla fine vide Harald avere la meglio sull’avversario.
    Nonostante ciò, quest’ultimo riconobbe il grande valore del suo rivale e per rispetto del nemico caduto prese come ricordo i suoi guanti, conservandoli e indossandoli in numerose altre battaglie.

    La seconda impresa che rese leggendario questo sovrano fu la definitiva sconfitta dell’ultima resistenza degli Elfi della Neve: nell’anno 139 della Prima Era egli pose sotto assedio la loro ultima roccaforte nei pressi del Lago Honrich.

    Re Harald morì nel anno 221 della Prima Era. Dopo ben 78 gloriosi anni di regno, sopravvivendo a ben tre dei suoi figli e spegnendosi all’età di 108 anni nella sua amata Windhelm.

    Alla morte dell’amato sovrano il popolo gli dedicò una lapide commemorativa osservabile nell’ingresso, nei pressi delle mura, del palazzo reale.

    [SIZE=14pt]Un sentito ringraziamento va ancora una volta al nostro Maraichux per aver arricchito la Rubrica con i suoi splendidi disegni.[/SIZE]

    Leggete la News sul portale
     
    A D, Matteum Primo e f5f9 piace questo messaggio.
  11. alaris

    alaris Livello 1

    Messaggi:
    1.537
    Mi piace:
    287
    Sempre tutto molto interessante.... i disegni sono molto belli complimenti!
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 23 Luglio 2017
    A agg4361 piace questo elemento.
  12. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.394
    Mi piace:
    4.937
    eh! il lore dei tes!
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  13. Matteum Primo

    Matteum Primo ... Ex staff

    Messaggi:
    8.006
    Mi piace:
    1.957
    Bello, bravo agg! Una visita a Windhelm per schiarirsi la memoria e fare visita alla statua non sarebbe male. :D  
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  14. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    Grazie mille a tutti ragazzi. :)
     
  15. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 5



    "Si presuppone che durante l’arco della sua lunga vita Harald ebbe cinque figli. I primi tre, che perirono prima del loro padre, ancora oggi rimangono sconosciuti e probabilmente i loro nomi non furono mai trascritti su nessun libro o manoscritto presente nella vastissima biblioteca dell’Impero di Tamriel. Per quanto riguarda gli altre due figli di Re Harald, Hjalmer e Vrage, non si conosce molto sul loro conto, ma avendo entrambi regnato sul trono degli Alti Re di Skyrim non potevamo escluderli dalla nostra Rubrica. Come sempre, RPG Italia vi augura una buona letturaagg4361″.

    [SIZE=14pt]RE HJALMER ( ?? Prima Era – 222 Prima Era )[/SIZE]

    [​IMG]

    Re Hjalmer è stato il secondo Re dei Re a indossare la leggendaria Corona Uncinata; come scritto poco sopra, di cinque fratelli solo lui e Vrage vissero dopo la dipartita di re Harald, primo Re dei Re nonché padre dello stesso Hjalmer.

    A causa del breve regno, di quest’ultimo non si conosce molto a riguardo: egli era infatti già avanti con l’età quando salì al trono di Skyrim nel 221° anno della Prima Era. Tuttavia un avvenimento degno di nota che lo riguarda è la riapertura del Moot, ovvero il Primo Consiglio, il quale lo elesse come nuovo Re dei Re di Skyrim.

    Alla morte di Re Hjalmer avvenuta nell’anno 222, cioè a soli due anni di regno (o anche meno), il trono passerà a suo fratello minore Vrage.

    [SIZE=14pt]RE VRAGE ( ?? Prima Era – ?? Prima Era )[/SIZE]

    [​IMG]

    Vrage, noto come il Talentuoso, è stato un Alto Re di Skyrim appartenente alla Dinastia Ysgramoor: figlio di Re Harald e fratello minore di Hjalmer, salì al trono dopo la morte di quest’ultimo nell’anno 222 della Prima Era.

    La sua più importante impresa è stata la campagna espansionistica che intraprese nell’anno 240, per ampliare i possedimenti territoriali a Tamriel. Nell’arco di 50 anni egli riuscì a conquistare la valle del Niben a Cyrodiil, gran parte di High-Rock e l’intera Morrowind.

    Una leggenda bretone vuole che Vrage, quando attraversò con il proprio esercito High-Rock, abbia intuito che tale popolo non apparteneva ai Mer, come alcune razze supponevano, bensì i Bretoni un tempo furono schiavi atmoriani catturati dagli Elfi della Neve durante l’assalto di Saarthal, e successivamente costretti a unirsi in rapporti molto intimi con gli Elfi Alti del Clan Direnni. Per questo Vrage promise che non avrebbe avuto pace fino a quando i suoi “fratelli Bretoni” non sarebbero stati liberati dalla schiavitù degli elfi.

    Un’altra sua grande impresa, o per la precisione vittoria, fu il massacro degli Ayleids nella battaglia del Passo del Pallore: tale cruento scontro gli attribuì il soprannome di Vrage il Macellaio; il suo unico fallimento invece riguarda l’incapacità di non essersi spinto oltre il fiume Bjoulsae, nella provincia di High-Rock, a causa dell’eccessiva potenza degli stregoni elfici.

    Leggete la News sul portale
     
    A golgoth, f5f9 e Darth Vader piace questo messaggio.
  16. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.394
    Mi piace:
    4.937
    :angry: mi hai fregato, questi proprio non me li ricordavo...
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  17. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - LA DINASTIA YSGRAMOOR - PARTE 6

    Nel precedente episodio si era parlato del regno dei fratelli Hjalmer e Vrage; oggi invece vedremo insieme la storia degli ultimi due re conosciuti della Dinastia Ysgramoor, Gellir e Borgas.



    RE GELLIR ( ?? Prima Era – ?? Prima Era )


    [​IMG]


    Del Re dei Re Gellir purtroppo non si sa molto. Si è solamente a conoscenza del fatto che fu uno degli ultimi sovrani ad aver regnato su Skyrim durante il periodo della Dinastia di Re Ysgramor.

    Egli è salito al trono di Skyrim subito dopo la morte del precedente sovrano, Re Vrage, ed è ricordato per essere stato un abile comandante, stratega e guerriero. Famose furono le sue campagne militari soprattutto concentrate contro i misteriosi Dwemer, che al solo sentir il suo nome abbandonavano immediatamente il campo di battaglia in preda al terrore. Sconosciuta è la sua data di morte, come è sconosciuto il suo diretto successore, sebbene alcuni storici ipotizzino che il successore diretto di Re Gellir sia stato proprio il famoso Borgas di Winterhold.



    RE BORGAS ( ?? Prima Era – 369 Prima Era )


    [​IMG]


    Re Borgas di Winterhold è stato l’ultimo Re dei Re di Skyrim a regnare durante la Dinastia Ysgramoor, e quindi l’ultimo Re dei Re a indossare la leggendaria Corona Uncinata.
    Viene anche ricordato per essere stato uno dei più fidati sostenitori delle dottrine religiose di Marukh, il leggendario Igma, la scimmia-profeta che si dice abbia fondato le basi religiose del futuro Ordine Alessiano.

    Re Borgas è stato ucciso durante la “Caccia Selvaggia” nell’anno 369 della Prima Era mentre viaggiava da Cyrodiil verso i territori della provincia di Valenwood, per sollecitare una guerra comune contro il popolo dei Bosmer. Dopo la battaglia il suo corpo fu recuperato e segretamente riportato a Skyrim, dove venne sepolto insieme alla mitica Corona Uncinata, nel tumulo nordico di Korvanjund.

    Dopo la morte di Borgas, il Moot si è riunito per determinare il suo successore. Si pensa che il Consiglio scelse come nuovo sovrano lo Jarl Hanse, che in quel periodo era Jarl della città di Winterhold, indicandolo come il miglior candidato al trono dei Re. Non tutti però furono favorevoli alla decisione del Moot, e ciò portò inevitabilmente alla nota “Guerra di Successione” che mise fine alla gloriosa Dinastia di Re Ysgramor.

    Dopo la morte di Re Borgas la gente di Windhelm, in onore del suo sovrano, gli dedicò una lapide commemorativa nei pressi delle mura, nel cortile del Palazzo dei Re.

    Leggete la News sul portale
     
    Ultima modifica: 23 Ottobre 2017
    A Darth Vader e f5f9 piace questo messaggio.
  18. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    RUBRICA GLI IMPERATORI DI TAMRIEL - L'IMPERO ALESSIANO - PARTE 1


    IMPERO ALESSIANO ( 243 Prima Era – 2331 Prima Era )



    SANTA ALESSIA – LA REGINA SCHIAVA ( ?? Prima Era – ?? Prima Era )


    [​IMG]



    L’Imperatrice Alessia, conosciuta con una miriade di nomi tra cui spiccano Al-Esh, Aleshut, Paravant, Paraval, Pevesh, Perrethu e Paravania ( chiamata così solamente dal suo amato Morihaus), fu una donna Nedic vissuta durante la Prima Era, famosa per aver posto fine alla schiavitù umana nel antico Cyrodiil da parte degli Ayleids, per aver fondato il primo Impero umano a Tamriel e per aver creato una nuova dottrina religiosa, il culto degli Otto.

    Per quanto riguarda la sua vita passata, ovvero prima di compiere le sue grandi gesta e imprese, si hanno ben poche informazioni. Sappiamo solamente che fu una dei tanti schiavi che vissero durante il tirannico regno degli Elfi Selvaggi, gli Ayleids. A quel tempo nel cuore del Cyrodiil regnava l’Impero Saliache, un forte dominio che aveva schiavizzato tutti gli umani e che gli aveva appunto trasferiti dalla valle del Niben nel centro della capitale. Quindi si suppone che Alessia fosse originaria di Sardarvar Leed, a quel tempo conosciuta come la città di Sard.

    Durante l’anno 113 della Prima Era, con le campagne militari di Re Harald atte a sterminare tutti gli elfi a Tamriel, e con i vari colpi di stato e guerre civili tra i vari Ayleids, Alessia vide una buona possibilità per iniziare una rivolta contro i loro brutali padroni per ottenere una volta per tutte la libertà del suo popolo.

    Per iniziare al meglio la rivolta, la giovane Alessia si dedicò costantemente giorno e notte a pregare le varie divinità che adoravano i Nord, in particolare rivolse le sue preghiere a Kynareth, la dea dei venti e del cielo, che per compassione decise di aiutare Alessia inviandole in aiuto il suo figlio più adorato, il semidio Morihaus, detto anche l’Uomo-Toro, chiamato così anche perché si diceva che avesse l’aspetto di un possente Minotauro alato.

    Col passare del tempo molte voci iniziarono a circolare, parlando di una presunta relazione tra la stessa Alessia e Morihaus, voci che infine si riveleranno veritiere.

    Nell’anno 242, Alessia e Morihaus iniziarono ad avviare le loro rivolte contro i padroni Ayleids, facendoli subito arretrare grazie al loro possente esercito.

    Vista appunto la costante minaccia Alessiana, e l’indebolimento dell’esercito Ayleids che fu costretto a ritirarsi presso la Torre d’Oro Bianco e nei pressi del Lago Rumare, gli Elfi Selvaggi chiesero aiuto a uno dei loro più temuti sovrani, il semidio elfico Umaril l’Implume, che a sua volta fece un patto con il principe daedrico Meridia donando all’armata di Umaril un plotone di possenti cavalieri dorati, gli Auroran, che vennero impiegati nelle schiere come fanteria di prima linea.

    La strategia di Umaril e l’appoggio delle armate di Meridia si rivelarono un successo inaspettato, rivoltando completamente le sorti della guerra a vantaggio degli Ayleids.

    A questo punto in soccorso di Alessia, Morihaus e di tutto il popolo Cyrodillico, i divini inviarono un altro semidio, il leggendario, nonché pazzo e sanguinario, Pelinal FascioBianco, che da solo riuscì a dimezzare l’intero esercito elfico, arrivando infine ad affrontare direttamente il possente Umaril.



    [​IMG]



    La battaglia intrapresa tra i due semidei fu spaventosa, ma alla fine Pelinal ebbe la meglio eliminando “momentaneamente” l’avversario. Alla fine dello scontro Pelinal era stremato, e gli altri Re e Stregoni Ayleids ne aproffitarono per vendicare la morte del loro Signore, facendo letteralmente Pelinal in otto pezzi che sparsero per tutta Cyrodiil, sbeffeggiando così gli otto divini che decisero di aiutare gli schiavi nella rivolta.

    La morte di Pelinal però non fermò la rivolta del popolo Cyrodillico, ma anzi accese di più i loro animi e la loro sete di vendetta e libertà, che infine sfogarono contro gli elfi superstiti annientandoli definitivamente e conquistando la Torre d’Oro Bianco. Tutto ciò pose fine alla guerra contro gli Ayleids e Alessia venne nominata prima Imperatrice di Tamriel.

    Leggete la News sul portale
     
    A MOB2, f5f9, D e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  19. D

    D Ronin Ex staff

    Messaggi:
    5.363
    Mi piace:
    1.736
    Non so voi ragazzi ma ogni volta che leggo @agg4361 è come se aprissi il codex di TES :D
     
    A agg4361 piace questo elemento.
  20. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.518
    Mi piace:
    770
    Ahahah, addirittura. :emoji_joy: