Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Recensione Shardpunk: Verminfall

Discussione in 'RPG World' iniziata da Darth Vader, 6 Maggio 2023.

Condividi questa Pagina

  1. Darth Vader

    Darth Vader Colui che tutto vede Amministratore

    Messaggi:
    4.848
    Mi piace:
    2.063
    Shardpunk: Verminfall è un RPG tattico a turni che trae forte ispirazione dalla serie X-COM. Il gioco, presentato con uno stile grafico pixel art, offre un gameplay vario la cui la chiave fondamentale per il successo risiede nel tatticismo.

    La storia si svolge in 3 atti, ognuno dei quali caratterizzato da una mappa del mondo in cui il giocatore potrà scegliere la sua destinazione. Il percorso che sceglieremo influenzerà la nostra partita in modi positivi o negativi (a seconda dei risultati) per cui non bisogna sottovalutare la scelta del sentiero che ci viene posta.

    [​IMG][​IMG]
    Per cominciare, tutto ciò che il gioco richiede è la composizione di un team, rigorosamente composto da 3 personaggi ed un automa. La sceta dei personaggi è molto varia e ognuno possiede abilità uniche, pertanto bisogna porre cautela nella selezione.

    All’inizio il nostro ventaglio di personaggi tra cui scegliere sarà limitato, ma ben presto potremo sbloccare nuovi personaggi progredendo nel gioco e sbloccando i vari trofei.

    L’aspetto bizzarro nel gameplay di Shardpunk: Verminfall è che il ruolo principale è ricoperto dall’automa. Sarà infatti possibile avanzare nel gioco solo se quest’ultimo rimane in vita, dal momento che possiede azioni uniche che consentono di proseguire.

    La vita dei personaggi, invece, ha un valore minore poiché anche in caso di morte di un membro del team, sarà possibile incontrare un rimpiazzo nel corso dell’avventura. Tuttavia, va specificato che l’inferiorità numerica peserà molto sugli equilibri della partita.

    [​IMG]
    Osservando più da vicino il campo di battaglia, il titolo presenta una griglia e ognuno dei personaggi avrà dei PA (punti azione) che possono essere spesi per muoversi oppure focalizzarsi sulle azioni offensive/difensive.

    Da precisare tuttavia, che il numero di nemici sulla mappa non è limitato e che bisogna aspettarsi continuamente l’arrivo di nuovi rinforzi. Considerando questo aspetto, una delle cose più importanti è trovare il giusto equilibrio tra rovistare in cerca di bottino, prendersi del tempo per curarsi e prepararsi per la fuga.

    Nel caso tutto dovesse andare per il verso sbagliato e il nostro team dovesse perire, il gioco prevede il game over e la nostra unica opzione è di ricominciare da capo. Per cui la scelta iniziale della difficoltà di gioco tra facile, normale e difficile va ponderata accuratamente.

    Nel corso della nostra partita siamo comunque riusciti a concludere il gioco a difficoltà normale senza grossi problemi.

    Shardpunk: Verminfall prevede anche un sistema di coperture, dietro le quali i nostri personaggi potranno proteggersi dagli attacchi nemici e sferrare attacchi a loro volta. Inoltre, è presente un sistema di surriscaldamento delle armi. Difatti, dopo alcuni colpi sparati, il gioco ci presenta un bivio: sparare comunque con il rischio che l’arma danneggi noi stessi, oppure ventilare l’arma spendendo 1 PA.

    Uno degli aspetti meno eccelsi del gioco risiede nell’ambientazione che, seppur ben realizzata e accattivante, non brilla di originalità e pecca di ripetitività. Infatti, ci ritroveremo molto spesso negli stessi ambienti, percependo un chiaro senso di delusione per un gioco dalla longevità piuttosto limitata (dalle 8 alle 10 ore circa).

    Anche il gameplay, per quanto gli scontri risultino entusiasmanti e ricchi d’azione, fa emergere una carenza evidente di alcune caratteristiche, quali la possibilità di cambiare armi, la personalizzazione molto limitata e la monotonia negli obiettivi delle missioni.

    [​IMG][​IMG][​IMG]
    Nel complesso, comunque, tralasciando queste note negative, rimane un prodotto molto valido e che riesce a divertire offrendo una formula interessante ed un livello di sfida stimolante.
     
    A f5f9, PRobbia, Alice 0.8 e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  2. Alice 0.8

    Alice 0.8 Livello 1

    Messaggi:
    107
    Mi piace:
    267
    Questo l'ho preso qualche settimana fa perché mi era parso abbastanza leggero e retro.
    Diciamo che perdonando i suoi limiti ci si diverte ma è comunque un gioco assai lineare, dalla longevità scarsa e con pochi elementi che invogliano a rigiocarlo per più di due, massimo tre volte.
    Il gameplay è un mix tra X-Com e il genere roguelike. Gli sviluppatori volevano creare l'esperienza di una lotta disperata contro forze soverchianti e un clima di tensione. All'inizio okay, però avanzando nella campagna una volta che avrete fatto livellare i vostri soldati a sufficienza la difficoltà decresce anziché aumentare. Inoltre il bilanciamento del party è discutibile con personaggi assai più utili di altri.
    Il character design graficamente l'ho trovato sgradevole. E' pixel art ma di quello scarso con le fattezze dei vostri commilitoni che sono a stento comprensibili. Meglio il design delle location le quali però hanno poca varietà e tilesets ridondanti. Basterà meno di mezza campagna affinché i posti che visiterete vi sembreranno tutti uguali.
    La trama è minimale e quasi inesistente però i combattimenti hanno i loro momenti di gloria.
     
    A alaris e PRobbia piace questo messaggio.
  3. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    20.104
    Mi piace:
    8.473
    naturalmente: no ita :emoji_angry:
    Darth: farai la traduzione?
     
  4. Darth Vader

    Darth Vader Colui che tutto vede Amministratore

    Messaggi:
    4.848
    Mi piace:
    2.063
    Concordo pienamente con le tue osservazioni Alice.

    Molto probabilmente sì se aggiungono il supporto al Workshop (che hanno già detto di voler implementare, ma che essendo alle prime armi devono prima informarsi).
     
  5. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    20.104
    Mi piace:
    8.473
    bene
    e speriamo che diventi ufficiale!
     
  6. Darth Vader

    Darth Vader Colui che tutto vede Amministratore

    Messaggi:
    4.848
    Mi piace:
    2.063
    Personalmente mi accontento volentieri del workshop...