Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Ospite, hai sempre desiderato collaborare con RPG Italia? Se la risposta è sì, questa è l'occasione che fa per te!

Oggi ho finito di giocare a... la mia piccola recensione

Discussione in 'Videogiochi' iniziata da f5f9, 29 Giugno 2014.

Condividi questa Pagina

  1. auleia

    auleia Livello 1

    Messaggi:
    716
    Mi piace:
    28
    grazie ancora. comunque, proverò, quando sarà a non "barare".

    Inviato dal mio HUAWEI NXT-L29 utilizzando Tapatalk
     
  2. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.263
    Mi piace:
    4.498
    straiperultraquotissimo al massimo
    ed è la ragione per la quale resta in fondo alla mia wishlist
    invece:
    @alym : ho fatto qualche ora di pillars e si sta rivelando, per me, una grossa sorpresa, anche se ne avevo sentito parlare bene mi aspettavo una roba più "piatta"
    invece ha cominciato a prendermi dopo la prima ora (e un paio di colpi di scena buttati lì subito)
    spero riesca a tenere questo ritmo per tutto il gioco...
     
    A alym e Maurilliano piace questo messaggio.
  3. alym

    alym Supporter

    Messaggi:
    1.068
    Mi piace:
    414
    Secondo me dipende anche dal tipo di giocatore che sei: io oramai non riesco a farmi delle run filate su un titolo come questo...
    necessito di molte pause, di conseguenza alcuni miei momenti di stanchezza potrebbero dipendere
    proprio dal mio modo di giocare.
    In linea di massima posso dirti che la storia si mantiene su buoni livelli di tensione all'inizio alla fine
    e molte (probabilmente) moltissime sfaccettature me le sono perse....
    Ovviamente devi avere voglia di leggere testi a profusione........
     
  4. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.263
    Mi piace:
    4.498
    hey! parli con uno che adora Planescape Torment [​IMG]
    comunque ho finito Detroit: become human o, meglio, mi sono bevuto il gioco
    un'altra roba da pazzi di quel genio di David Cage che, però, mi ha lasciato un pochino di amaro in bocca
    ma forse la colpa è mia, vedo di spiegarmi:
    - tecnicamente è quanto di più fotorealistico io abbia mai visto in un vg, le immagini sono sempre da paura ma quello che più colpisce è la recitazione: i personaggi riescono a tirar fuori (e a trasmettere) le emozioni pur con movimenti minimali del viso e del corpo, la loro espressività è letteralmente travolgente quanto più è contenuta
    una roba mai vista se non in qualche performance attoriale dei maggiori interpreti
    - regia, al solito, di livello elevatissimo, inquadrature, montaggio, effetti speciali ecc. sempre a livelli più che magistrali, ambienti variatissimi e spesso di una grandiosità impressionante ma sempre dettagliati in maniera più che maniacale
    un miracolo, cose così si vedono solo nei kolossal migliori e più recenti
    - trama estremamente avvincente, senza mai un minimo calo di tensione, sorprese da salto sulla sedia e twist narrativi continui, pc con cui non è possibile non empatizzare
    ma allora da cosa deriva il mio sgomento? cercherò di non spoilerare:
    ormai so come affrontare i vg del Genio e come ottenere il finale migliore e, anche questa volta, ce l'ho fatta senza grandi sforzi
    però la mia partita è divenuta la saga del buonismo più retorico e del più rigido politicamente corretto...
    si è trasformata in una specie di pamphlet politico antirazziale che farebbe infuriare salvini e godere la boldrini [​IMG] :
    tutti gli androidi sono santi, l'unico esponente della razza umana solo positivo è, guarda caso, una donna, nera, di mezz'età e sovrappeso [​IMG]
    gli altri sono tutti simil nazi ottusamente feroci, sadici e anaffettivi
    .
    .
    dopo tanta melassa mi restano poche alternative:
    - prendere un digestivo
    - reinstallare vampire bloodline
    - rifare il gioco cercando di trasformare i pc in psicopatici sanguinari (sperando sia possibile [​IMG] )
     
    A Spido e Mesenzio piace questo messaggio.
  5. alym

    alym Supporter

    Messaggi:
    1.068
    Mi piace:
    414
    :p
    Ma sono curioso di chiederti una cosa: Io ho adorato Heavy Rain , fu uno di quei giochi che mi convinse a passare
    ad una PS3 , buttando nel cesso la 360 dove praticamente uscivano solo FPS......
    Di contro posso dire di non aver sopportato Beyond due anime....
    Ecco questo dove sta? ho letto un po' di cose in giro e generalmente sono tutti concordi nel dire che
    sia la migliore opera di Cage , anche superiore a HR come scrittura ed atmosfera, ci possiamo credere?
     
  6. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.263
    Mi piace:
    4.498
    mah!
    come dicevo, come fattura è una roba da paura, dopo dieci minuti di gioco ti rifiuti di credere che siano pixel
    e neanche attori (bravissimi: sembrano persone vere, pensanti e traboccanti sentimenti!
    mirabile anche se (*)
    il problema è che, se sono interessato a un manifesto politico, vado a rispolverare le lettere di gramsci
    un vg di questo tipo, dove il focus dovrebbero essere le scelte, non dovrebbe "costringerti" a tifare per una sola delle fazioni visto che, dall'altra parte, trovi solo degli iper nazisti idioti e ributtanti...
    comunque ripeto: con un po' di sospensione dell'incredulità, il gioco è un susseguirsi di emozioni e colpi al cuore, senza un attimo di tregua
    una di quelle cose con cui, alle quattro del mattino, sei ancora con gli occhi sgranati e non te la senti di spegnere tutto
    IMHO: da fare assolutamente
    (*) aggiornamento: immediatamente dopo ho cominciato uncharted 4 e, sia tecnicamente che come "recitazioni", siamo lì, anche se sono generi diversissimi
    postilla OT per @kara.bina :
    parlavo di questo:
    correva il lontano 2012....
     
    A Spido piace questo elemento.
  7. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    187
    Mi piace:
    42
    Premetto che non ho giocato il vg, ma penso che sia impossibile non delineare gli atteggiamenti dei pg se il gioco è ben strutturato e costruito.
    Sebbene si voglia dare in qualsiasi gioco la libera scelta, è anche vero che per caratterizzare personaggi, storia e ambiente, è obbligatorio dare connotazione ad essi. Queste connotazioni possono risultare più inlcini a qualcuno che altri.
    La neutralità potrebbe essere una nuova frontiera di vg dove una vera AI regisce alle scelte e si adatta mutando, non così pre confezionando i caratteri dei personaggi ma che essi si adattino al proseguio della storia....ma ritengo che questa frontiera oggi sia ancora un poco lontana, in quanto non abbiamo ancora AI senzienti :)

    Comunque grazie come sempre per la tua recensione... sei riuscito a farmi incuriosire al titolo a tal punto che ...dovro' prima giocare Heavy Rain e poi a questo :p
     
  8. Maurilliano

    Maurilliano DadoMani

    Messaggi:
    3.471
    Mi piace:
    1.105
    secondo me è solo o sopratutto una questione di 'capacità' di realizzare una trama,
    un po' come leggere 'Il grande Gatsby' a 24anni e poi rifarlo a 40,
    è molto diversa l'immedesimazione ed emozione che ne scaturisce, così come i ragionamenti in ambito psicologico, umano, filosofico, sociale, teologico, antropologico....e chi più ne ha più ne metta
    molti titoli sono stati ben curati da questo punto di vista: F3, FNV, ME, DA....sopratutto poi i titoli Bioware
    anche dopo molti anni e molte partite, riesci a proiettare gli status che ti sono consoni in quel momento della vita
     
    A Spido piace questo elemento.
  9. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    187
    Mi piace:
    42
    Concordo al 100%... e infatti come detto precedentmente, il punto di vista del giocatore ne spinge alla simpatizazione più per una scelta che per un altra :)

    ...ma per Gatsby.... ne a 16 ne a 39 posso dire che è un libro leggero e spensierato ahahahah ma le sfaccettature trovate, immerse anche nelle esperienze personali, ne fanno una lettura drasticamente diversa da quando lo lessi da giovane ad oggi....
     
    A Maurilliano piace questo elemento.
  10. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.263
    Mi piace:
    4.498
    ovvio
    ma, vedi, i giochi così basati su "scelte & conseguenze" non dovrebbero essere così scontati
    esempio: nei migliori rpg c'è un equilibrio tra le fazioni che tutte presentano (+ o -) lati positivi e negativi (es.: i gothic, i fallout ecc.), tanto che la scelta avviene in parte per "simpatia", ma è anche frutto di lunghissime grattate di pera
    in DBH non è possibile: da una parte c'è un branco di nazisti psicopatici grondanti odio, dall'altra dei miti tontoloni che chiedono solo, pateticamente, di non venire violentati e uccisi
    il tutto, ovviamente, è manicheo all'estremo e questo, purtroppo, è quello che considero il limite del gioco
    che poi, ribadisco, è costruito, sotto tutti i punti di vista, con una tale maestria che non è possibile non rimanere ipnotizzati
    e heavy rain resta, a mio parere, il miglior vg di cage e, direi, uno dei migliori e più rivoluzionari di questo millennio
    lì, veramente, il giocatore si costruisce la storia con le sue scelte e anche con i suoi errori: al primo giro avevo ottenuto un finale abbastanza drammatico (anche se ce ne sono alcuni di tragicità estrema)
    poi ho caricato da qualche capito indietro, ho capito l'inghippo e ho veleggiato verso la soluzione più lieta (o meno triste) possibile
    orgasmico
    infine: a me sono piaciuti immensamente anche fahrenheit e beyond
    il primo è un prototipo che già scardinava alle radici il concetto tradizionale di vg per traghettarlo verso l'esperienza cinematografica a 360°
    del secondo ho apprezzato moltissimo quella narrazione "destrutturata" in cui tutti i tasselli finiscono per andare magicamente e progressivamente a posto
    peccato che cage fa giochi così complessi e curati che gli ci vogliono anni...
     
    A Spido piace questo elemento.
  11. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    187
    Mi piace:
    42
    Quindi tu giustamente tifi per loro.................................. i nazisti psicopatici ahahahahaahah
     
  12. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.263
    Mi piace:
    4.498
    [​IMG] mi conosci troppo bene!
    mah!
    è che fare il "cattivo" di solito è più divertente (soprattutto se nella vita reale sei costretto a fare la brava persona ...che brba!)
    ma qui sono talmente antipatici e meschini che il fascino del male va a escort...
     
    A Spido piace questo elemento.
  13. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    8.766
    Mi piace:
    1.387
    Yakuza 0

    20180816231511_1.jpg

    Era veramente da tempo che un gioco non mi prendeva così. Bisogna che piaccia il genere tipicamente giapponese: cutscenes lunghissime e assurdità generale alternata a serietà, ma se uno lo prende a cuor leggero è impossibile non innamorarsi dei personaggi e della storia. Anche l'ambiente è uno dei migliori che abbia mai visto, e a mio parere una grandissima dimostrazione di come la quantità sia meglio della qualità, alla faccia degli open-world. In Yakuza siamo limitati a due quartieri, uno a Tokyo e l'altro ad Osaka, ma il livello di dettaglio e le cose da fare sono talmente tante, che c'è più roba in quel chilometro quadrato che in 100 di tundra deserta. Anche visivamente c'è una cura maniacale che raramente (o mai) ho visto: ogni negozio è diverso, i poster sui muri non sono gli stessi, addirittura l'asfalto presenta buche e rattoppi. Senza contare i PNG che lo popolano. Non ci si può fermare a parlare con chiunque (e perché mai dovremmo farlo?), ma avete mai visto gruppi di persone che se ne vanno a spasso insieme in un videogioco? Coppie abbracciate? Gruppi di amici dove a qualcuno suona il cercapersone (siamo negli anni '80) e si separa dal gruppo? Roba che rende la città viva come mai avevo visto prima, addirittura più degli Assassin's Creed.

    Non dico niente della storia per non spoilerare, ma sono 40 ore di colpi di scena uno dopo l'altro senza sosta, una scena assurda dopo l'altra. Di solito mi stanco di molti giochi dopo una decina di ore, anche The Witcher 3 l'ho dovuto giocare con una grossa pausa in mezzo (ok che lì le ore sono state un centinaio), ma raramente ho trovato un gioco che mi tenesse sulle spine costantemente per così tanto tempo. Come ho detto, le sessioni non interattive sono numerose e lunghe, ma la qualità degli attori e della recitazione sono assolutamente eccellenti ed è sempre un piacere guardarle. Ci sono anche numerose quest secondarie, brevi ed assurde, dall'aiutare una timida dominatrix a fare il suo lavoro, al comprare di nascosto una rivista porno per un ragazzino, e poi minigiochi: bowling, gestione di un cabaret, karaoke, ballo, e molti altri, spesso con alcune quest legate. Si possono addirittura giocare i vecchi Outrun e Space Harrier in sala giochi.

    Lo comprai quasi più per ingannare l'attesa di Shenmue che altro, ma adesso aspetto con trepidazione l'uscita di Yakuza Kiwami.
     
    Ultima modifica: 17 Agosto 2018 alle 17:45
    A alym e Maurilliano piace questo messaggio.
  14. Law

    Law Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.721
    Mi piace:
    1.053
    Mi ha sempre incuriosito Yakuza, ma mi tiene lontano il gameplay che mi pare sullo stile picchiaduro a scorrimento un bel po' ignorante, confermi?
     
  15. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    8.766
    Mi piace:
    1.387
    In generale si va da un posto all'altro a parlare e di solito picchiare qualcuno. Praticamente un GTA dove invece delle armi da fuoco si usano le mani. Se hai giocato Sleeping Dogs hai una buona idea, solo che invece di una mappa enorme dove guidi, ne hai due piccole e molto più dettagliate dove fai tutto a piedi.

    Il gioco in sé non è comunque un picchiaduro a scorrimento, stile God of War, è un'avventura dove ci si picchia parecchio (in modo molto ignorante, sì).