Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Nuovo lockdown in arrivo?

Discussione in 'Lo scannatoio' iniziata da agg4361, 18 Ottobre 2020.

Condividi questa Pagina

  1. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.559
    Mi piace:
    805
    Mi pare sia da un bel po' che non aprivo discussioni di un certo spessore, ma visto come sta risalendo rapidamente la curva dei contagi da coronavirus, anche se comunque fortunatamente siamo ancora messi abbastanza bene se paragonati ad altri paesi, ho deciso di aprire questo argomento per sapere cosa ne pensavate di questa situazione. Io personalmente non mi stupirei più di tanto se dovessimo tornare a una situazione di chiusura totale o quasi come quella di marzo, ma mi chiedo anche se l'Italia sarà in grado di sopportare un altro lockdown a così pochi mesi di distanza...
     
  2. aracnus2002

    aracnus2002 e se poi te ne penti?

    Messaggi:
    462
    Mi piace:
    244
    Secondo me la stragrande maggioranza delle persone non ha imparato nulla da quanto successo nei primi mesi del 2020; appena ha visto che il tasso di mortalità è calato e che il virus si è evoluto in una forma meno aggressiva è tornato ad alzare "la cresta" ed alle solite abitudini dimenticandosi allegramente di tutto quanto era successo poco prima e credendo che ormai il pericolo era scampato.
    Chiaramente è facile, da esterni, dare ricette e consigli però, forse sarebbe stato opportuno tenere il guinzaglio corto anche nei mesi estivi e cercare di impedire (o quantomeno limitare) il ritorno massiccio dei contagi.
    Qui da me ho notato che le persone indossano di più la mascherina correttamente adesso che nei primi mesi però noto ancora degli emeriti coglioni, sia giovani che anziani (alla faccia di chi dice "la saggezza dell'anziano...") che se ne fregano e continuano ad indossare erroneamente la mascherina, a fare gruppo "gomito a gomito", etc...
    Non so se l'Italia sia in grado di sostenere un altro lockdown: il primo ha lasciato un campo di battaglia a livello lavorativo ed economico che ha interessato tutti e che si sta trascinando ancora adesso, un altro potrebbe rappresentare una bastonata che ci ricorderemo per i prossimi anni a venire; dobbiamo augurarci che nei prossimi giorni le ultime limitazioni introdotte inizino a fare effetto e che tutta la popolazione inizi a tenere un atteggiamento consono e rivolto al bene comune e non esclusivamente a sé stesso.
    Quello che sto per dire è una mia personale considerazione: mi da molto fastidio quel continuo piagnisteo di chi si lamenta delle restrizioni e del continuo ricorrere al discorso della libertà etc... non c'entra nulla... non hanno ancora capito che la mancanza di libertà è un'altra cosa; anche se rinunci per un anno ad andare in vacanza non è la fine del mondo eppure c'è gente che non può rinunciare... deve andare in vacanza per forza, magari all'estero, per poi tornare indietro infettata senza neanche saperlo.
    Stessa cosa per la movida serale, non possono rinunciare perché sennò è un dramma... è brutto da dire però, per molti menefreghisti, l'unica strada per fargliela capire è un mese di terapia intensiva bloccati a letto senza potersi muovere e collegati alle macchine.
    P.S. e non è detto che imparino qualcosa...
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2020
    A alaris, f5f9, kara.bina e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. agg4361

    agg4361 Sacerdote di Lord Vivec Ex staff

    Messaggi:
    1.559
    Mi piace:
    805
    Ecco infatti, sono queste le cose che proprio non riesco a digerire, ma poi proprio gli anziani che sono più a rischio, non so che dire...
    E anche su questo sono completamente d'accordo, uno che indossa una mascherina anziché lamentarsi deve solo ringraziare che si limiti solo a quella, quelli che dovrebbero lamentarsi sono aimé quelli costretti a letto e intubati, ma questo molto gente sembra ancora non capirlo, o peggio non lo vuole capire...
     
  4. kara.bina

    kara.bina Livello 1

    Messaggi:
    1.287
    Mi piace:
    479
    e intanto l'irlanda ha istituito il lockdown globale per tutti i servizi non essenziali per 6 settimane
     
  5. aracnus2002

    aracnus2002 e se poi te ne penti?

    Messaggi:
    462
    Mi piace:
    244
    Senza andare in Irlanda, noi il Lombardia da giovedì 22 ottobre avremo il coprifuoco tra le 23.00 e le 05.00, pregando tutta la volta celeste che basti questo per fermare la diffusione...
     
  6. golgoth

    golgoth Il tuttofare Amministratore

    Messaggi:
    18.397
    Mi piace:
    1.875
    Secondo me faranno un lockdown più soft, lasciando aperte scuole e attività produttive e limitando gli spostamenti al minimo necessario. Il che comunque sarà insufficiente, perché la situazione è ormai fuori controllo come lo era a marzo (e non parlo di numeri secchi, bensì del trend che si è instaurato), ma c'è l'enorme differenza che economicamente non ci possiamo più permettere misure drastiche, che invece dal punto di vista sanitario ora come ora sarebbero le uniche in grado di invertire la tendenza.
     
  7. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    175
    Mi piace:
    152
    È mio dovere correggerti, il virus è sempre lo stesso bastardo di sempre.
    Quel coglione di Zangrillo , che tra l’altro non lavora in un ospedale Hub COVID, ha fatto un danno enorme.
    Io lavoro in un ospedale Hub COVID, gli Spedali Civili di Brescia, noi abbiamo sempre avuto pazienti COVID, anche durante l’estate, non ci siamo mai puliti.
    La notizia di quest’estate dell’ospedale di Bergamo “pulito” , valeva poco e niente, perché Bergamo non è ospedale Hub COVID.
    Al momento la mia unità operativa non è stata riconvertita COVID come a Marzo e ad Aprile, ma viviamo nel terrore della riconversione, ogni giorno controlliamo gli accessi del pronto soccorso e monitoriamo la saturazione dei posti letto nei reparti COVID.
    Il lockdown è una soluzione estrema, ma se non siamo in grado di consolidare il risultato attraverso un’intensa attività di screening e tracciamento ( in questo stiamo fallendo) risulterà uno sforzo vano.
     
    A alaris, f5f9, baarzo e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  8. aracnus2002

    aracnus2002 e se poi te ne penti?

    Messaggi:
    462
    Mi piace:
    244
    La mia affermazione circa la forma meno aggressiva del virus era riferita al fatto che il numero dei decessi è calato rispetto alle cifre spaventose dei primi mesi; non ho mai ascoltato quanto detto da Zangrillo, ho visto lo Zangrillo imitato da Crozza e mi è bastato: faccio a meno dell'originale.
    il virus non se ne è mai andato anzi, magari si era un po' defilato però ultimamente buona parte degli italiani non ha trovato nient'altro da fare che andare a cercarlo per riportarlo in giro e siamo ancora un'altra volta sull'orlo del baratro sanitario in "primis".
    Pure qua da me, nelle province di Lecco e Sondrio i casi aumentano quotidianamente e gli ospedali iniziano ad accettare solo pazienti Covid dirottando gli altri su altre strutture e non è il massimo se devi magari fare degli esami specifici, seguire delle cure/controlli e vederteli annullati e spostati di mesi.
    Solo per dare l'idea della deficienza che aleggia nelle persone: ieri pomeriggio ero dal dentista e parlando con la ragazza della reception mi ha detto che quasi tutti i giorni arrivano in studio anziani senza mascherina; lei fa presente loro che devono indossarla e loro bellamente rispondono che tanto poi dentro la devono togliere e quindi guadagnano tempo.
    Un campionario della follia: "... è tutta una questione politica...", ".... uffffh quante balle con ste mascherine...", "... si ma quelli che sono morti era poi gente che aveva già delle patologie...".
     
    A charlie1961 piace questo elemento.
  9. charlie1961

    charlie1961 Livello 1

    Messaggi:
    142
    Mi piace:
    63
    Io vivo a Verbania in Piemonte e la situazione è pressoché identica a quanto letto fin'ora... casi in costante aumento.
    Agli spavaldi nonnini che arrivano dal dentista senza mascherina perché tanto la devono togliere e si portano avanti (?)
    ...ma stanno entrando nel box Mercedes per il cambio gomme durante una corsa oppure in uno studio medico?....a loro ricorderei che la mascherina chirurgica è una protezione altruistica...nel senso che proteggono gli altri da noi stessi....e non il contrario... tanto è vero che il medico chirurgo in sala operatoria la indossa per proteggere chi viene operato dai suoi eventuali germi e non il contrario...a questi anziani furbetti gli vieterei l'ingresso nello studio dentistico!
    A coloro che dicono che, vietare di passare la serata con la bottiglia di birra in mano in mezzo alla strada davanti ad un locale uno ammassato all'altro, è lesione della propria libertà e quindi anticostituzionale, ricorderei che in molte zone del mondo il solo pensare ed esprimere la propria opinione/pensiero è molto pericoloso...questa è la vera soppressione della libertà e non perché il nostro Giuseppi ti obbliga per un tempo non infinito di non farlo. È in gioco la salute di tutti!
    La fabbrica dove lavoro, nel primo lockdown, in primavera ha preferito toglierci per le tre settimane di chiusura le nostre ferie (io e altri colleghi)ci siamo giocati 56 ore di ferie... piuttosto che dirci: signori tutti in cassa integrazione e poi ci penserà Giuseppi a risarcirvi.
    Tanto di cappello alla mia fabbrica per questa scelta ma un prossimo lockdown, è cassa integrazione perché nessuno di noi ha più ferie da mettere a disposizione.
    Io vorrei che le persone si prendessero le proprie responsabilità da persone civili per la salute di tutti.
    A chi nega il covid, se viene contagiato (perché il covid esiste) tre poveri cristi si devono mettere in ambulanza per andarlo a prendere a casa...altri poveri cristi lo dovranno accettare in ospedale e altri poveri cristi lotteranno ogni giorno per tenerli in vita.
    Io chiedo rispetto per tutte queste persone e prima di dire che il virus non esiste di farsi una domanda: "ma tu se ti ammali esisti per i medici, infermieri, dottori oppure no?"
     
  10. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    175
    Mi piace:
    152
    La mascherina, il lavaggio delle mani, il distanziamento sono fondamentali.
    Ma perdono il loro valore se non abbiamo la capacità di fare tamponi.
    Ieri erano 15 800 positivi con 177 000 tamponi ( compresi quelli di screening, ricontrollo e tracciamento) ... troppi pochi...
    Quando si identifica una persona contagiata, si dovrebbe testare tutti coloro che fanno parte del suo spazio di relazioni, dal vicinato, al lavoro, ai parenti, agli amici, ecc... in questo modo hai un’alta probabilità di trovare non solo l’origine del contagio, ma anche tutti gli altri contagiati.... sto parlando di numeri di tamponi molto alti, altro che i venti contatti di media che idealmente si vorrebbe fare, ma che nemmeno riusciamo a fare... questo è l’unico modo per pararsi il culo... per fare questo servono soldi, serve il MES.
    L’altra opzione è voi in lockdown, e io vestito come in virus letale.
     
    A alaris piace questo elemento.
  11. aracnus2002

    aracnus2002 e se poi te ne penti?

    Messaggi:
    462
    Mi piace:
    244
    Con l'ultima conferenza stampa, quella di ieri, se non ho capito male (anche perché è stata riportata da alcuni telegiornali) Conte ha tenuto a precisare che queste ulteriori limitazioni sono necessarie per consentirci di passare un Natale sereno.
    Ma quale sarebbe il piano? Appena iniziano ad avere effetto queste limitazioni (sperando che facciano effetto...) ritorniamo alla normalità per consentire a tutti di girare senza problemi per poter fare acquisti, scambi di auguri, brindisi, cenoni, veglioni e chi più ne ha più ne metta? Poi a gennaio cosa facciamo? Ricominciamo da capo?
     
  12. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    2.916
    Mi piace:
    926
    direi di sì, stanno cercando di preservare in tutti i modi il consumismo che si esprime all'ennesima potenza a Natale, se no sarebbe un ulteriore botta all'economia del paese
     
  13. kara.bina

    kara.bina Livello 1

    Messaggi:
    1.287
    Mi piace:
    479
    direi che è abbastanza normale come ragionamento, fin dove riguarda l'economia. Quello che non è normale è che la gente passerà veglioni e capodanno, spese e mercatini come se il virus non esistesse. E' questo che fa incazzare. Volete fare un cenone? Fatelo, ma adottate anche tutte le misure del caso. Lo so, mi rendo conto che non è facile, ieri l'altro sono venute a trovarmi a casa le mie due sorelle e la nipote, con me e mamma eravamo in 5 in casa. Fin troppi. Portavamo tutti la mascherina, però perché tra tutti sono solo io quella più prudente e le ho obbligate a farlo, altrimeti, fosse stato per loro, sarebbe stato normale, tanto... a sentir loro, loro sono sane. E te capiì che siete sane, ma se portiamo tutti la mascherina e ve ne andate anche presto (infatti non le ho fatte rimanere a pranzo) è anche meglio per tutti. O si fanno, sti sacrifici o non si fanno!
     
  14. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    16.563
    Mi piace:
    5.815
    hai detto niente
    e la risposta tombate te l'ha già data @kara.bina
    leggiti un po' questo:
    https://www.corriere.it/cultura/20_...010e3774-161f-11eb-89ba-6e7c36183521_amp.html
    non ho mai letto i libri di questa signora ma, a quanto pare, è una estremamente lucida
     
  15. golgoth

    golgoth Il tuttofare Amministratore

    Messaggi:
    18.397
    Mi piace:
    1.875
    Non ci liberano per Natale, tranquilli. Salvo improbabili novità dal punto di vista sanitario (mi riferisco a cure o vaccini), da qui a dicembre la situazione non può che peggiorare.
     
    Ultima modifica: 26 Ottobre 2020
    A -R-, charlie1961 e max13 piace questo messaggio.
  16. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    2.916
    Mi piace:
    926
    mi sa proprio anche a me
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 26 Ottobre 2020
  17. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.751
    Mi piace:
    838
    Volevo segnalarvi una cosa: ho scoperto pochi giorni fa che il numero di contagi che i giornali comunicano ogni giorno sono il risultato di una somma tra:

    • positivi al test
    • morti
    • guariti

    Facendo un esempio riferito a ieri 27 Ottobre, i giornali riportano 21'994 casi e 221 morti
    In realtà si tratta di (qui fonte):

    221 morti + 3'362 guariti + 18'406 positivi al test = 21'989

    Tralasciando il fatto che mancano all'appello 5 unità che, nonostante i numeri in gioco, è cosa irrisoria, risulta palese che come al solito l'informazione viene gestita dai nostri giornalisti in modo tale da seminare il panico il più possibile

    Anche perché il titolo ricorrente pubblicato dai giornali fa pensare che ai 21'994 persone che hanno contratto il covid vanno sommati 121 morti (si parla di 21'994 casi e 221 morti)

    In realtà i morti sono già stati compresi nel computo del totale, e per di più i guariti (che nell'esempio sono circa 1 persona su 6) vengono definiti come "contagiati" e conteggiati anche loro.

    Non sono un negazionista

    Quello che voglio trasmettere è che l'informazione che vi viene data è manipolata
    Forse verrà manipolata a fin di bene, ritenendo che più la paura è grande e più le persone adotteranno misure preventive (mascherine e igiene)

    Comunque sia sono convinto che in ogni caso è sbagliato a prescindere trasmettere i dati in modo non corretto e strumentale
     
  18. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    2.916
    Mi piace:
    926
    mmm più che altro non capisco il senso di mettere i guariti tra i nuovi casi
     
  19. kara.bina

    kara.bina Livello 1

    Messaggi:
    1.287
    Mi piace:
    479
    c'è qualcosa che non torna in questi numeri.

    se leggete sotto ai numeri scritti in grande, nell'articolo del link, vengono ulteriormente spiegati questi numeri, e il 21.994 viene riportato come positivi al tampone mentre il 18.406 come infezioni in corso

    Il disavanzo di 5 NON è poca cosa, significa che la somma non è stata fatta bene, ad esempio non vengono sommati nel tuo calcolo i ricoverati con sintomi (che anche questi non si capisce che cosa siano, se sono ricoverati il tampone lo hanno fatto di sicuro, che significa con sintomi? Stanno in ospedale senza sapere se sono positivi? Di questi tempi chi se lo può permettere se non i ricconi? Ma, penso, che 900 e passa ricconi siano un po' troppi tutti con i sintomi)

    Insomma, è il giornale stesso che, secondo me, fa confusione e non aiuta né a non aver paura né ad averne.
     
  20. bruco

    bruco Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    2.751
    Mi piace:
    838
    @kara.bina

    Se vai più in basso nella pagina, dove c'è scritto "Trend giorno per giorno", ti spiega (in una nota posta sulla dicitura "casi totali" che si vede a malapena) che la somma "comprende chi è ancora malato, chi è guarito e chi è deceduto"
    Per leggerla devi mettere il mouse sulla "i" e aspettare qualche istante fino a che non si apre una tendina in automatico

    Dal punto di vista del conteggio, come logica, va bene perché l'incremento degli "attualmente positivi" può assumere valori negativi (prima o poi la malattia finirà per tutti, guarendo o morendo), però i dati vengono trasmessi con fallacia perché si lascia intendere che i nuovi contagi siano maggiori di quelli misurati