Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Nuove Nvidia RTX... un flop annunciato?

Discussione in 'Hardware & Software' iniziata da Maurilliano, 21 Agosto 2018.

Condividi questa Pagina

  1. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    9.075
    Mi piace:
    1.517
    I giochi non sono quasi mai bloccati a 30FPS (salvo qualche raro esempio di conversione da console), semplicemente il frame rate cala aggiungendo effetti grafici avanzati, così come è sempre stato da quando esiste la grafica digitale.

    Se giochi a qualsiasi gioco senza anti aliasing, ambient occlusion, motion blur, depth of field, bump mapping, HDR, ombre, ecc. sicuramente questo andrà al doppio o triplo degli FPS che avresti con tutti gli effetti attivati, ma non vedo nessuno lamentarsi. La stessa cosa accadde quasi 20 anni con l'introduzione degli shader: ci volevano schede apposta ed erano pesanti arrabbiati, e adesso sono lo standard.

    Il fatto è che da 5-8 anni siamo abituati a praticamente non cambiare hardware e mantenere le stesse prestazioni, ed anche la grafica è avanzata pochissimo. Adesso per la prima volta in molto tempo c'è un nuova tecnologia, e molti non si ricordano come era ai tempi delle prime schede grafiche, dove tutto cambiava ogni 6 mesi (e non esisteva l'ossessione di giocare a 200FPS), per cui l'arrivo di una nuova tecnologia (perarlo, almeno per ora, completamente facoltativa) è vista con sospetto.
     
  2. Maurilliano

    Maurilliano DadoMani

    Messaggi:
    3.873
    Mi piace:
    1.239
    può darsi @Mesenzio, oppure loro non sanno più cosa inventarsi
    fino ad ora l'ottava generazione, dal momento che siamo vicino alla 9a, è abbastanza deludente
    e io credo che la prossima, lo sarà ancora di più, considerando che l'effetto uncanny valley prima o poi esploderà...
    molti utenti si stanno 'stancando' del realismo,
    perlopiù non lo riterranno necessario o anche solo utile, in un gameplay
    parere
    *tanto per la cronaca: una giuria popolare, ha nominato Fortnite Game of the Year al Golden Joysticks
    battendo titoli come RDR2, TombRider, AC-Odyssey
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2018
  3. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    9.075
    Mi piace:
    1.517
    Su questo siamo d'accordo. Come dicevo il progresso è stato molto limitato da un lustro a questa parte. Il ray-tracing porterà enormi miglioramenti all'illuminazione, ma in ogni caso non sarà un salto tanto epocale.
    Mestizia & Tristezza.
     
    A Maurilliano piace questo elemento.
  4. Maurilliano

    Maurilliano DadoMani

    Messaggi:
    3.873
    Mi piace:
    1.239
    In occasione della avvenuta conferenza stampa di AMD, rilancio il tread sul futuro delle schede grafiche ed del 'gaming'...ma non solo
    Mercoledì, l'amministratore delegato di AMD, Lisa Su, si è seduta con un piccolo gruppo di giornalisti seguendo il suo keynote del CES , nel quale ha annunciato formalmente la GPU Radeon VII e la CPU Ryzen di terza generazione. Durante la tavola rotonda, Su ha rivelato che ci saranno più core con il chip Ryzen di terza generazione e la presenza di una GPU di ray tracing in corso di sviluppo all'interno di AMD.
    Ma nel corso della conferenza sono emersi più dettagli e contesti e, beh, se sei interessato su quanto sta arrivando dal contractor AMD, per una migliore comprensione, vi invito a guardare il video di sotto.
    Prima di tutto una premessa:
    La Legge di Moore è morta
    La legge di Moore è al capolinea. Se ne parla da molti anni e a più riprese, ma un articolo apparso su Nature.com anticipa di qualche settimana le conclusioni alla quale è giunta la Semiconductor Industry Association (SIA), realtà che raccoglie le principali aziende produttrici di chip degli Stati Uniti (come Intel, AMD, Micron e IBM), insieme a organizzazioni analoghe in tutto il mondo. La "legge" si è dimostrata valida dal 1965, con diverse evoluzioni. Dice che "le prestazioni dei processori, e il numero di transistor ad esso relativo, raddoppiano ogni 18 mesi". Negli ultimi anni è apparso sempre più evidente che la miniaturizzazione estrema (e i costi a essa associati) ha portato a un rallentamento nella capacità di crescita esponenziale della potenza dei chip e del numero di transistor all'interno.
     
    Ultima modifica: 11 Gennaio 2019
  5. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    9.075
    Mi piace:
    1.517
    Se continua così AMD ha buone possibilità se non di scalzare, almeno di diventare tanto utilizzata quanto Intel coi processori. Per le schede video mi sarei aspettato di meglio.
    Questo s'era visto. Il fatto che possa giocare agli ultimi giochi più pesanti con un PC di quasi sei anni fa, cambiando solo la scheda video la dice lunga. O il fatto che il processore consigliato per Anthem sia del 2014.

    Non si chi sia in quel video, ma l'immagine mi ha messo tristezza e rammarico per lo stato del mondo.
     
    A Maurilliano piace questo elemento.
  6. Spades

    Spades Livello 1

    Messaggi:
    77
    Mi piace:
    20
    Ma la potenza degli hardware attuali è più che sufficiente. Il livello grafico raggiunto dall'industria dei videogiochi non ha bisogno di evolversi ulteriormente. Non serve più fotorealismo e schede sempre più potenti: serve più sostanza nei prodotti che si programmano. Tra l'altro qualsiasi legge che si fonda su una crescita esponenziale illimitata prima o poi va a sbattere contro un muro per varie ragioni. Primo perché la tecnologia non è onnipotente e non è in grado di evolversi all'infinito; secondo perché l'evoluzione tecnica si scontra coi costi di produzione e l'industria deve trovare un compromesso tra questi due fattori.
    Già con la grafica attuale i giochi sono diventati troppo esosi nello spazio che richiedono sull'hard disk quindi per quanto mi riguarda la fabbrica delle scatolette può anche fermarsi dal concepire nuove schede o cpu fantasticose e metterci un punto.
     
    A Metallo e Maurilliano piace questo messaggio.
  7. Metallo

    Metallo Saprofago

    Messaggi:
    1.037
    Mi piace:
    308
    Appunto. Io non sono esperto, nè in campo scientifico nè in quello tecnico/informatico anche se sono entrambe delle mie passioni, ma mi pare ovvio che questa "legge" non abbia validità scientifica, perchè anche se fai i tuoi calcoli e vedi che effettivamente per un periodo di tempo, ogni 18 mesi, la potenza del circuito veniva raddoppiata, non hai i mezzi per dimostrare che lo farà per sempre. Anzi come ha già specificato Spades nei due punti sopra, non ci sono proprio le basi per definirla tale. Già solo i costi di produzione che sono più elevati dovrebbero far cadere l' intera base su cui si fonda la legge.
    Il fatto è che chi produce questi dispositivi lo sa benissimo, dato che già all' inizio del secolo scorso si è scoperto che quando i corpi sono infinitamente più piccoli o infinitamente più grandi sono soggetti a leggi diverse. Se pretendi di rimpicciolire la struttura all' inifinito e ti aspetti di avere risultati costanti parti proprio male secondo me.
    Il fatto è che quando fa comodo a loro, alle case produttrici e ai distributori, la chiamano legge, poi quando cominciano ad essere in difficoltà a soddisfare le aspettative del consumatore finale allora la mettono in discussione. Ma chi ci credeva alla legge?

    Per quanto riguarda i videogiochi io la penso assolutamente come te. Per me non c' è bisogno, ma per molti altri invece è di vitale importanza, quindi non c' è niente da fare. Piuttosto questi processori e schede video non li puoi neanche sfruttare con i giochi attuali, nemmeno con quelli più pesanti. È più un discorso relativo a chi ci lavora con il pc. Il punto è che se vuoi solo giocare con un pc allora non ti serve la fascia alta e l' innovazione ogni 6 mesi. Se ci devi lavorare il discorso è diverso.
    Il fatto è che da non molti anni si è creato un vero e proprio business sul mondo dei videogame dove le dirette live, i tornei e i "creatori di contenuti" fanno girare una quantità enorme di soldi. Il punto è che per farlo hanno bisogno di pc che permettono sia di lavorare che di giocare contemporaneamente e lì insomma si stanno concentrando le case produttrici.
    Se uno vuole solo giocare con il pc, può puntare pure al 4k e usare gli schermi più prestanti, ma di tutta questa richiesta tecnologica non ne ha proprio bisogno. Correggetemi se sbaglio...
     
    A Spades piace questo elemento.
  8. Attilax

    Attilax Livello 2

    Messaggi:
    2.399
    Mi piace:
    878
    Dipende dal monitor che hai.
    Se hai un monitor HD a 60 hz una 1070 ti basta a fare girare i giochi al massimo a 60 fps, ma se vai in 2k e 144hz devi salire di scheda, se poi vuoi giocare in 4k manco la 2080TI ti arriva a 60 fps stabili.
    Poi c'è pure chi compera una 2080 con un I7 9700K e gioca con monitor HD che non intende cambiare, ovviamente sono soldi buttati su un hardware non sfruttato.
    --- MODIFICA ---
    Chi gioca in 4k oggi vuole il top e non si accontenta dei 30 fps, quindi serve almeno una 2080 che arranca comunque a settaggi alti.
    Chi gioca online competitivo punta al 2k 144 hz, con almeno 60 fps costanti quindi fa te che GPU serve
     
    Ultima modifica: 12 Gennaio 2019
    A Mesenzio piace questo elemento.
  9. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    9.075
    Mi piace:
    1.517
    Era una "legge" per modo di dire. Nessuno si aspettava che con rigore scientifico, allo scoccare dei 18 mesi esatti, uscisse il processore che fa il doppio dei calcoli, per i secoli dei secoli, ma è innegabile che per una cinquantina d'anni questa assunzione si è rivelata pressoché corretta.
    In generale sì, e come dici il costo sempre più alto dei giochi limita in un certo senso lo sviluppo sotto questo aspetto (ma anche lì le cose stanno cambiando). Tuttavia, al contrario, siamo nuovamente arrivati ad un paio di muri con cui l'hardware corrente si scontra, che menziona Attilax qui sopra: risoluzione. Per giocare a 4K, o peggio, in VR ad altissima risoluzione, praticamente quasi non esistono schede video adatte al momento. Che poi la soluzione possa essere altrove e non semplicemente nell'aumento della potenza pura è un altro discorso.
    Questo dipende. Come dice Attilax giocatori diversi hanno esigenze diverse. Se giochi in multiplayer competitivo due FPS possono fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta. A me non frega niente neanche di arrivare a 60FPS, ma perché gioco ad altro. Al tempo stesso mi piacciono anche i simulatori di volo in VR, e lì la potenza ci vuole tutta.
     
  10. Spades

    Spades Livello 1

    Messaggi:
    77
    Mi piace:
    20
    Meno male che non sono la sola. Io ho un Pc modesto di fascia media eppure i giochi mi girano tutti alla grande. Basta che il framerate è fluido sono contenta. I VG già a 30 fps fissi mi scorrono in maniera piacevolissima e le risoluzioni standard odierne offrono una definizione appagante senza bisogno di nessun 4k ultra. Ripeto che secondo me le macchine casalinghe hanno raggiunto uno standard di cui ci si può felicemente accontentare. Le mega risoluzioni non mi cambiano l'esperienza interattiva: se un gioco per i miei gusti è stupido e noioso e lo faccio partire a 4k oppure a 1600x1200 sempre stupido è noioso mi risulta; stesso discorso se lo trovo appassionante. Non saprei che farmene di ancora più pixel su schermo o di fotogrammi che scorrono alla velocità della luce: a me interessa che i giochi abbiano pathos, una narrazione stimolante e delle meccaniche che divertono e al contempo fanno ragionare.
     
  11. Metallo

    Metallo Saprofago

    Messaggi:
    1.037
    Mi piace:
    308
    Infatti è quello che dico anche io. Mi fa sorridere il fatto che se ne parla ancora. É che spesso viene nominata per suscitare chissà quale meraviglia di progresso tecnologico, ma tutti sapevamo che prima o poi questo punto sarebbe arrivato.
    Ripeto, a me stanno antipatici i produttori e i distributori che quando fa loro comodo la tirano fuori per lustrare il proprio nome e i propri successi, poi quando i tempi cominciano a farsi incerti tirano la lagna. Ma è tutto normale, ovviamente sanno fare bene il proprio lavoro.
    Ora investissero sulla ricerca. I soldi a loro non mancano che ci fanno pagare le componenti per il computer quanto uno uno stipendio.

    Avete ragione. Io non parlavo di giocatori super competitivi, ne di VR, che anche se è una tecnologia che si sta perfezionando abbastanza in fretta, c' è da dire che il videogiocatore medio ancora non usa ne VR ne risoluzioni 2k e 4k. In questo caso si che la richiesta di nuove tecnologie hardware, ma vederle come standard presto non ci conterei. Ancora non fanno i giochi che sfruttano le attuali GPU e CPU al massimo che già c' è chi vuole di più... insomma.
     
  12. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    13.914
    Mi piace:
    4.773
    non necessariamente
    io ho preso un monitor 4k e lo sfrutto con la ps4 pro, il pc adeguato penso lo attaccherò quest'estate quando gli i9 e le 2080 saranno più abbordabili
    e garantisco che con certi titoli godo come un riccio
    per il resto: dipende sempre e solo dalla natura del gioco, naturalmente può risultare più avvincente e di maggior spessore un distraint (in pixel art) di un mordor (grondante effettoni speciali), generalizzando si sbaglia sempre
    quando uscì oblivion (tredici anni fa) credevo fossimo arrivati al capolinea della tecnica e della grafica ma mi sbagliavo di grosso, visto oggi (vanilla) mostra tutte le sue rughe
    di recente, analogamente, ho giocato god of war IV e mi sono di nuovo convinto che più in là non sarà possibile andare
    facile prevedere che tra qualche anno verrò clamorosamente smentito malgrado il rallentamento dell'evoluzione
    e sono anche sempre più convinto che non è vero che "si stava meglio quando si stava peggio", continuano a uscire meraviglie di eccellente profondità che non sfigurano affatto con quelle del buon tempo andato
    un esempio qualsiasi: ho recentemente scoperto quanto il tema della genitorialità possa giovare a certi vg quando è trattato con talento e partecipazione
    parlo di heavy rain, the last of us, appunto GOW IV ecc.
    la paternità è raccontata, a seconda dei casi, come ruvida, protettiva e/o iperprotettiva, rancorosa, rifiutata, nascosta, gonfia di tenerezza, auto colpevolizzante, dolente, quasi sempre viscerale e sempre permeata dalla paura dell'inadeguatezza
    francamente non ricordo giochi "vecchi" in cui il tema sia mai stato presentato con la stessa vertiginosa profondità e impatto emotivo
     
  13. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    9.075
    Mi piace:
    1.517
    Ovviamente ci possono essere bei giochi con una brutta grafica e viceversa, ed altrettanto ovviamente ognuno la valuta diversamente, ma è anche sbagliato sottovalutare l'aspetto estetico (che al tempo stesso non vuol solo dire risoluzione e shaders). L'immersività conta, e mi domando se avrei giocato gli Assassin's Creed, per dire, con lo stesso piacere se non fossero stati così belli a vedersi.
     
    A Attilax piace questo elemento.
  14. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    396
    Mi piace:
    93
    esatto @Mesenzio ... concordo con te.
    Ci sono giochi che amo PIXELATI (vedi i revival) o giochi che preferisco il gamplay o la storymode alla grafica...
    ma quando mi siedo con il VR voglio grafica da URLO, ombre, immagini, e qualità non è mai abbastanza... e @Spades non considero stupido un simulatore di volo o un simulatore di auto solo perché non hanno una storia.. li la storia non serve ma serve il realismo e il fotorealismo e l'immersività.. cioè: diversi giochi diverse richieste...
     
    A Attilax piace questo elemento.
  15. Attilax

    Attilax Livello 2

    Messaggi:
    2.399
    Mi piace:
    878
    si stava parlando di pc e io mi riferivo al 4k su pc, tu stesso prevedi di usarlo con una 2080 quando l'acquisterai e quindi convieni col mio discorso ;)

    Guarda io ho ancora una GTX 780 che sul mio monitor HD ancora si difende bene anche coi giochi recenti, quindi la mia non è la posizione di quello che vuole tecnologia a tutti i costi.
    Anzi convengo con te perchè preferisco giochi con pathos e narrazione che quelli che hanno solo grafiche da urlo.
    Ma d'altro canto capisco anche chi vuole godersi un 4K spinto o quelli che vogliono giocare in competitiva, e in questi casi l'hardware spinto serve proprio.
     
  16. Spades

    Spades Livello 1

    Messaggi:
    77
    Mi piace:
    20
    E chi ha detto il contrario? Ma proprio in quelli molto più che la super grafica conta l'accuratezza della simulazione.
    L'immersività te la può dare pure un avventura testuale, non dipende da avere un miliardo di poligoni su schermo. Il primo Sturmovik era un simulatore realistico ed estremamente immersivo pur avendo una grafica insignificante per gli standard odierni. In un simulatore la fisica realistica conta mille volte più della grafica fotorealistica.
     
  17. Maurilliano

    Maurilliano DadoMani

    Messaggi:
    3.873
    Mi piace:
    1.239
    :emoji_grinning: e te credo...con quello che pagano
    una spesa 'enorme' per un uomo (o una donna), un 'piccolo' passo verso la miglioria grafica :emoji_first_quarter_moon::emoji_dizzy:
    Atti...manco gli auguri x natale mi hai fatto, braaavo :emoji_grinning:
    sei sparito :emoji_feet:
     
  18. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    396
    Mi piace:
    93
    Posso dirti che esistono prodotti che sono super simulatori (vedi assetto corsa, dcs, etc etc..) che se non avessero una grafica mostruosa in VR non varrebbero nulla..vedi rFactor2 che , dopo il super successo del primo, è un totale fallimento...perchè? perchè nel 2018 quando sono in staccata e vedo l'ombra che si stacca 10 cm dal terreno sfarfallando... e siccome un simulatore lo "senti" solo dal volante e la vista, ogni dettaglio è essenziale.... per me la grafica CONTA eccome...
     
  19. Spades

    Spades Livello 1

    Messaggi:
    77
    Mi piace:
    20
    @Spido : mi fido della tua esperienza anche perché ai simulatori non ci gioco. Il VR... quelli che conosco ad averlo provato mi hanno raccontato di aver sofferto di nausea per ore. Se il VR è il futuro potete tenervelo. ;)
     
  20. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    396
    Mi piace:
    93
    Io lo uso costantemente e non ho una manche minima nausea :)