Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Mass Effect 3 - ci sarà ancora la ricerca dei minerali

Discussione in 'Mass Effect 2' iniziata da Emelos, 23 Maggio 2010.

Condividi questa Pagina

  1. Emelos

    Emelos Editore Editore

    Messaggi:
    20.459
    Mi piace:
    1.551
    Nell'esordire con questa saga Bioware ha inserito uno dei minigiochi - momenti di gameplay più criticati e discussi della recente storia dei videogiochi: parliamo della famigerata ricerca dei minerali.

    Se nel primo Mass Effect si basava sull'esplorazione di pianeti a bordo del veicolo di superficie Mako, criticatissimo dai fan per la monotonia e ripetitività delle location oltre alla consistente inutilità delle ricompense ottenute, con Mass Effect 2 il team capitanato da Casey Hudson ha preso una decisiva svolta rielaborando completamente le meccaniche di questo aspetto del gioco.

    Si è passati dunque al sondare i pianeti tramite apposite sonde che, se lanciate nel posto giusto seguendo le letture del radar, raccoglievano minerali necessari a sviluppare potenziamenti per tutto l'equipaggiamento della squadra di Shepard.

    In questo modo è diventato vitale procurarsi iridio, palladio, platino e elemento zero per sopravvivere alla Missione Suicida. L'unico difetto è che in questo modo sono forse riusciti a rendere il minigioco ancor più noioso, nonostante una recente patch rilasciata per la versione Xbox 360 per velocizzare le scansioni.

    Raccogliendo i feedback dei fan, Casey Hudson ha tuttavia confermato la presenza di questa caratteristica anche in Mass Effect 3 ma ha promesso che il team si impegnerà a migliorarla ulteriormente. Cominciate a far scorta di sonde.
     
  2. SnowDragon1609

    SnowDragon1609 Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    4.030
    Mi piace:
    478
    Probabilmente sono uno dei pochi che giudicava sia il Mako che la scansione dei minerali un modo per rompere un po' il gioco in alcuni punti. A me, personalmente piacevano entrambi ed ho accettato con piacere sia il primo che il secondo. Se Bioware poi vuole mischiarli, potenziarli e poi inserirli insieme in un probabile ME 3 allora io sono più che felice. Speriamo solo che però riescano a fare di meglio, e non di peggio.
     
  3. Emelos

    Emelos Editore Editore

    Messaggi:
    20.459
    Mi piace:
    1.551
    Seconda me avevano due strade da percorrere: la prima era lasciare il mako ma ridurre il numero di pianeti e abbinarci side quest più articolate e varie, soprattutto a livello di ambienti; la seconda invece era conservare l'attuale modalità di Mass Effect 2 ma anzichè scansionare un pianeta per volta si scansionava il sistema, alla ricerca di pianeti. Se si trovano si acquisisce direttamente la quantità di minerali presenti oppure si inizia la side quest. I due compromessi sono stati noiosi e spezzano in una maniera paurosa il gameplay. A mio parere sono l'unico lato profondamente negativo della saga.
     
  4. SnowDragon1609

    SnowDragon1609 Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    4.030
    Mi piace:
    478
    Mah io non la vedo così negativa come dici tu...però c'è qualcosa nelle tue parle di giusto:

    si potrebbero mischiare le due modalità da te descritte in un unico minigioco. Si vola di sistema in sistema, cercando pianeti interessanti, Se se ne trovano si sbarca con il Mako/Hammerhead o quel che vorranno mettere per svolgere qualche quest decente però (erano in effetti un po' ripetitive) e dopo queste si prendono i minerali con le sonde, non è proprio una malsana idea.
     
  5. KingMob

    KingMob Campione Games Area

    Messaggi:
    734
    Mi piace:
    185
    .... Spinosa questione, io sono un fan Bioware. Ho giocato tutto quello che ha prodotto, di solito li ho anche rigiocati. Quindi non riesco ad essere obbiettivi nei loro confronti e credo che come me in tanti non ci riescano. La verità è che (immaginatemi nella veste di Fantozzi in un cinema) la ricerca minerali in entrambi i Mass Effect è.... una Cagata Pazzesca.

    Il mako era monotono è vero, ma figo... le sessioni a bordo erano noiose sia perchè tutte uguali sia perchè la guida del mezzo era da gioco anni 80. Cmq se si riusciva ad organizzarsi e ad intervallare missioni con l'esplorazione diciamo che si poteva a soprassedere (considerando che il gioco nella sua totalità era splendido poi, sarei riuscito a sopportare per finirlo anche spezzoni della pupa e il secchione).

    Consideriamo poi che il recupero minerali non era essenziale ai fini del gioco è il non farlo non ti faceva perdere niente tranne sbloccare obiettivi e avere il gusto di completare al massimo delle proprie possibilità il gioco .

    Nel secondo hanno peggiorato di gran lunga la questione, rendendo ancora la cosa più lunga fredda e noiosa.

    Credo alla fine di essere stato ore a espellere sonde. Diavolo è più divertente Pong.

    In più lo hanno reso necessario per costruire armi e altri item e potenziare la nave (importantissimo quest'ultima parte in termini di trama).

    Non vorrei esser maligno ma a questo punto sembrerebbe un mero artificio per allungare l'esperienza di gioco di per sè abbastanza breve se inquadrata nell'ottica Rpg.

    Cmq per quanto sia una parte non riuscita nel gioco rimane una singola nota stonata in una favolosa sinfonia.
     
  6. daxskajte

    daxskajte Livello 1

    Messaggi:
    346
    Mi piace:
    0
    singola nota stonata sì ma lunga,troppo lunga.Mi chiedo: ma nella fase di testing è possibile che non ci sia stato nessuno che abbia evidenziato la noiosità di questa parte del gameplay?Non ritengo possibile che lo abbiano provato solo estimatori come SnowDragon1609 che,con tutto il rispetto per le preferenze personali,credo faccia parte di una piccola minoranza.

    Aggiungo che personalmente sto usando ME2 per introdurre ai comandi dei videogiochi la mia nipotina di 9 anni e in questo l'esplorazione planetaria è uno degli elementi utili alla pratica del mouse control