Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Le vostre impressioni

Discussione in 'The Witcher 3: Quest & Spoiler' iniziata da Legolas1990, 19 Maggio 2015.

Condividi questa Pagina

  1. Sfaso86

    Sfaso86 Supporter

    Messaggi:
    484
    Mi piace:
    92
    Lo sto giocando a basso ritmo dato che non ho molto tempo, ma penso di essere arrivato quasi alla fine 

    Ho appena portato Ciri a Kaer Mohren

    Sono a livello 28, ho fatto quasi tutte le quest (a parte risse, corse a cavallo e alcune cacce al tesoro) e sto forzando un attimo la mano, dato che l'ho cominciato a Luglio e vorrei anche finirlo.
    Lo descrivo con una sola parola: FAVOLOSO.
    Essendo più un giocatore da "action" che da rpg puri penso possa essere il miglior titolo a cui abbia mai giocato, meglio delle saghe Bioware e anche di quelle Bethesda (che sono un po' le mie preferite).
    E' appassionante e non annoia (quasi) mai, Geralt è molto carismatico e ironico (magnifici alcuni doppi sensi nei discorsi con Yen), il sistema di crafting basato sugli artigiani è molto realistico ( il sistema dei TES è abbastanza irreale, passare dal non saper forgiare un coltello al trattare le ossa di drago nel giro di 100 ore è molto "fantasioso" ).
    Le quest da Witcher danno un senso alla "professione" di Geralt, così come il bestiario e le varie tecniche (segni, unguenti e bombe) per uccidere i nemici e l'utilizzo dei vari mutageni.
    Con XboxOne ho avuto parecchi rallentamenti nella città di Novigrad, risolti in buona parte tramite settaggi della consolle (non va usata in modalità standby) e con i salvataggi delle partite, anche questi risolti.
    Di negativo mi viene in mente solo un' eccessiva abbondanza di punti d'interesse, di cui 3/4 abbastanza inutili (tesori sorvegliati, nascondigli dei trafficanti....), infatti nelle Skellige no ho scoperti meno della metà.
    Aggiunga anche il gioco del Gwent che a mio parere è molto riuscito.



     
     
  2. Morte

    Morte Ex Redattore Avelloniano Ex staff

    Messaggi:
    4.377
    Mi piace:
    1.963
    L'hai tirata tu in ballo per primo... :ahsehb91zo6:

    Addirittura?

    Ma come non c'era tutto il mondo piegato a 90° per i polacchi fino a ieri?

    Da che pulpito? :asd:

    Avete "infastidito" i forum di mezzo mondo dal 2006 ad oggi a botte di "CAPOLAVORO!", "HATER!" ecc ecc... :asd:

    Si chiama Karma...

    Quante discussioni abbiamo avuto sul "si può narrare una bella storia in un Open World"?

    9999?

    E quante volte tu hai ripetuto che story driven e Open world non si potevano incontrare senza creare disastri?

    9999 volte?

    Mi fa piacere vedere che adesso hai cambiato idea... :sisi:

    Hai presente il concetto di concorrenza sul mercato?

    Ecco, quella cosa lì...

    No, ha solo violentato Fallout... :asd:

    Perché tu SEI un troll... :asd:

    Copia/incolla in writing e narrazione?

    E dove se ogni side quest al di fuori di quei 3 archetipi ha una mini-trama diversa?

    "Si legge solo"...

    Dove?

    Qui non mi pare...infatti sei stato talmente bravo a terrorizzare e zittire ogni fan polacco con questa storia del "infastidiscono" che qui sono spariti prima ancora che uscisse il terzo... :asd:

    (infatti 'sta sezione è stata praticamente deserta per mesi)

    Il troll lo devi pure saper fare però eh... :ahsehb91zo6:

    Ehm....il mercato?

    Lo standard che si alza di anno in anno?

    La concorrenza sempre più agguerrita e i costi che lievitano?

    Tutte quelle cose di cui Bethesda non si preoccupa da almeno 9 anni, perché padrona del mercato e coperto da Zenimax, in pratica.

    Roba buona....roba polacca...

    Con una regia di quel tipo è ovvio che le emozioni hanno meno spazio, ma si possono provare anche anche selezionando un ramo di dialogo e interagendo con altri personaggi...

    Sti personaggi però devono essere scritti bene e reagire a quello che gli dici (e in NV mi pare sia così...o sbaglio?) altrimenti c'è ben poco da provare...(hai presente quello che si prova in Dead Money? E chi l'ha scritto e diretto quel DLC? Dai dillo ad alta voce! [​IMG])...

    Se invece interagisci con pupazzi scritti da gente come Pagliarulo non vedo molte prospettive...

    A meno che tu non ti emozioni parlando con dei pupazzi, appunto...

    De gustibus. :trollface:
     
  3. hyperionx

    hyperionx Supporter

    Messaggi:
    3.036
    Mi piace:
    1.087
    Ciao a tutti, vorrei segnalare a chi fosse interessato anche alla narrativa, che il libro "La signora del lago" è disponibile in pre-order su amazon*. 

    Data di uscita il 15 ottobre e la previsione di consegna "Prime" è tra il 19 e il 22.

    aquistato! e con questo dovrei averli tutti, ora ho il dubbio se aspettare a giocare la terza run con dlc oppure no.

    forse è meglio prendere ancora più informazioni dalla lettura dell'ultimo libro in modo da godermi ancora più dettagli ingame.  :)

    (Shani ritorna e di sicuro si "ritromba", io non mai capito che differenza c'è tra la spada e l'uccello di Geralt, o meglio ho capito che ne ha 3 di spade: una d'acciaio, una d'argento ed una di carne,  perchè miete tanti mostri e uomini quante donne si porta a letto. Anche la scritta elfica sulla spada se vai a vedere la traduzione c'è scritto: "O t'ammazzo o ti trombo")  :)

    * non ho messo il link diretto all'offerta perchè mi pare non si possa, ma basta crercarlo con la parola chiave.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 9 Ottobre 2015
  4. alaris

    alaris Livello 1

    Messaggi:
    1.939
    Mi piace:
    400
    Personalmente trovo il wiccio 3 un ottimo e divertente gioco...non per niente sono a duecento e passa ore di gioco.

    Ma, forse parlo per partito preso :rolleyes: , i Tes hanno un'altra filosofia...sei completamente libero di interpretare  qualsiasi personaggio mentre nel wiccio puoi interpretare solo Geralt.  Direi che,  ruolisticamente,   non sono paragonabili logicamente a favore del mastodontico lavoro fatto da Beths negli anni,  permettendoti di creare qualsiasi personaggio immaginabile in un lore mastodontico e fantastico e non preso pari passo da libro scritti da altri...con tute le limitazioni del caso... au revoir Morte.... :welcome: :spell:
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 10 Ottobre 2015
  5. auleia

    auleia Livello 1

    Messaggi:
    1.155
    Mi piace:
    50
    Alaris, così mi fai reinstallare morrowind, ma i finito.
     
    A alaris piace questo elemento.
  6. alaris

    alaris Livello 1

    Messaggi:
    1.939
    Mi piace:
    400
    Morro sul mio hard disk è presente da sempre come anche Obli e buon ultimo Skyrim e ogni tanto mi rituffo in quei fantastici mondi.

    Tieni presente che Morro lo rigioco sempre vanilla con solo il mod per rendere i personaggi un po' più realistici.

    Reinstalla, reinstalla....
     
  7. auleia

    auleia Livello 1

    Messaggi:
    1.155
    Mi piace:
    50
    Quale mod? Quindi niente overhaul e simili? Scusateci il fuori tema...
     
  8. alaris

    alaris Livello 1

    Messaggi:
    1.939
    Mi piace:
    400
    Better qualcosa non ricordo...Un mod uscito anni e anni fa no niente overhaul...
     
  9. auleia

    auleia Livello 1

    Messaggi:
    1.155
    Mi piace:
    50
    ok.
     
  10. hyperionx

    hyperionx Supporter

    Messaggi:
    3.036
    Mi piace:
    1.087
    Non è possibile paragonare tw a tes (skyrim nel mio caso), sono proprio due filosofie differenti con i rispettivi punti di forza e di debolezza. Se poi vogliamo giocare su quale dei due rispetta più la categoria di gioco di ruolo classico, beh allora diciamo che per me sono pari, perchè rispettano entrambi i requisiti. Senza andare a cercare le differenze minuziose tra i titoli, altrimenti dovremmo scremare l'estrema confusione che c'è tra le categorie moderne di vg, che ibridano e assimilano elementi da qualsiasi altra e anche senza citare i vecchi soliti dinosauri di cui rimarrà solo il ricordo (forse).

    Il fatto che Tes sk conceda più libertà, significa solo che punta in una direzione diversa. Personalmente, se da un lato ne ho apprezzato la grandezza della mappa,dell'enviroiment e la totale libertà di interazione, dall'altro lato non ho apprezzato il dipanarsi della storia che è stata davvero poca cosa, a tratti ridicola e fatta pure male, per non parlare  poi di tutto il sistema di potenziamento e di skill  del personaggio, che alla fine diventa un dio che sa fare tutto.

    Un dio eunuco, "asessuato" e muto.

    Personalmente a me non frega un cippa lippa di farmi da mangiare o di diventare fabbro e spaccare materiali da rivendere al fabbro per poi rubargliele la notte, magari mettendogli  un tegamino sulla testa in modo che non mi veda. E' davvero poco realistico. Questa è una simulazione che lascio volentieri a The sims. 

    Se voglio una spada o la trovo o la demando a chi fa quel mestiere  dietro ricompensa e basta. Ognuno abbia il suo Ruolo. Aggiungiamoci il poco rispetto per i draghi che vengono ammazzati peggio delle zanzare in una calda giornata d'estate.

    Insomma per come la vedo io, ho speso 200 ore in "fuffa" senza un briciolo di empatia verso il personaggio di gioco che pur essendo "dovakino" leggenda, prende i calci nel culo da chiunque si pari sulla sua strada. (causa&effetto, alla hal 9000. almeno the witcher ha la scusa di essere un witcher di mer*a che odiano tutti sin dagli albori). Il gioco nudo e crudo, senza 30gb di mod (si perchè son ricorso anche alle mods per vedere se riuscivo a mettere un po' di sale su questa zuppa insipida), senza lovers lab, (si perchè la figa è il motore dell'universo) textures (gli occhi ce li abbiamo no?il tempo del vhs è finito da mò), patch dei 32bit, (irrimediabile purtroppo) e soprattutto senza un quad-sli o cfx per farlo girare ( motore di mer*a a 32bit non c'è nulla da fare), dopo tutte queste integrazioni è stato ugualmente deludente. Deludente da non per poterlo paragonare nemmeno al primo the witcher, che di difetti ne ha tanti.

    Premetto che odio fare paragoni, tuttavia volevo aggiungere anche il mio parere e rimango dell'idea che non siano paragonabili e non sto a dare spiegazioni sul perchè, visto che è abbastanza elementare capirlo viste le scelte di direzione artistica e non artistica.

    IMHO.  :)

    poi visto che siamo nel thread impressioni, vorrei far notare una cosa:

    Con the witcher la cdprojekt ha proprio creato o sta cercando di creare un'eccellenza polacca. Questo indipendentemente dal mio giuidizio sul gioco.

    Tra i titoli di coda ho scoperto che hanno demandato una parte di VFX (visual effects) alla famigerata 

    Platige Image che è molto conosciuta nel mondo degli effetti speciali. La ESA gli ha commissionato il video di presentazione della missione "Rosetta" tanto per intenderci.

    quindi:

    sh polacca capace (ormai di livello internazionale)

    narrazione polacca ( non credo ci sia bisogno di dirlo)

    effetti speciali polacchi. ( eccellenza internazionale effetti speciali con tanto di awards)

    Insomma tutto made in polonia.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 19 Ottobre 2015
    A f5f9, Morte e Law piace questo messaggio.
  11. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    15.112
    Mi piace:
    5.157
    :blink: ma quando mai ho fatto del trollaggio!io?
     
  12. Luc1us

    Luc1us Livello 1

    Messaggi:
    1.480
    Mi piace:
    270
    Ci credete che ancora lo devo finire ? (preso insieme alla 970 )

    che brutta cosa sto accumulando un  sacco di giochi e non riesco a finirli :(  
     
  13. hyperionx

    hyperionx Supporter

    Messaggi:
    3.036
    Mi piace:
    1.087
    Stamani, unbox de "la signora del lago"   :thumbup:   :book:

    se è come La torre della rondine alle 13 è finito :D

    Integration of Universal Concepts for tes team dummies:

    Dunque scrivo due cosette, ma proprio due che però rappresentano la base di qualsiasi Story Telling che funzioni, magari qualcuno può includerle in una email e girarle a bathesda in modo da applicarle nel prossimo tes?:   :harhar:
     
    -Base tecnica-:
     
    Prodotto:
    Concept
    Sceneggiatura
    Musica
    Marketing
    Social
     
    -storytelling introduzione-
     
    Q:non è un dono.
    A: si impara con anni di pratica e studio (qualcuno dovrebbe davvero studiare)
     
    Q: Non è riservato a film e romanzi.
    I meccanismi sono gli stessi, nei videogiochi c'è anche molto più tempo per sviluppare storia e personaggi.
     
    - Lo schema di una storia-
     
    raccontare storie:
     
    1 situazione
    2 sviluppo
    3 soluzione
     
    applichiamo lo schema ad uno spot anticalcare. (  :asd:  ):
     
    Situazione.
    A una casalinga che usa un anticalcare economico si rompe la lavatrice.
     
    Sviluppo.
    Un idraulico esperto consiglia un anticalcare di marca per risparmiare sulle spese di manutenzione.
     
    Soluzione.
    La donna decide di inziare ad usare l'anticalcare pubblicizzato.
     
     
    applichiamo la stessa formula a Star Wars:
     
    Situazione.
    In una gallassia lontana ,Darth Vader sta per schiacciare la rivolta dei ribelli.
     
    Sviluppo.
    Luke Skywalker viene istruito da Obi-Wan Kenobi sulla Forza e sull'importanza di cambiare il suo sistema dei valori.
     
    Soluzione.
    Luke decide di cambiare e distrugge il nemico.
     
    Entrambe le storie funzionano.
     
    -Punti chiave di una storia-
     
    1. Insegnamento (fiducia in noi stessi SW, fiducia in un anticalcare)
    2. Cambiamento (punto importante luke e la casalinga cambiano)
    3. Archetipi ( i personaggi che rispondono ad un numero minimo di archetipi o modelli originali)
     
    -Scrivere una storia-
     
    a.Identificazione del "soggetto" (es. in SW "C'è speranza nell'uomo")
     
    b.Identificazione dei personaggi. 
     
    Personaggi archetipici:
     
    b1. Eroe
    b2. Assistente dell'eroe
    b3. Maestro dell'eroe
    b4. Avversario dell'eroe (HAL9000 è un compurer o oggetto e in 2001 è l'avversario dell'eroe)
     
    una volta definiti i personaggi applichiamo la formula. 
     
    ( Letture d'approfindimento schemi narrativi: j.c "the hero with a Thousand Faces e V.P. Morfologia della fiaba." )
     
    L'eroe in 12 passi di j.c.:
     
    1- Presentazione dell'eroe nel suo contesto
    2- Un evento straordinario chiama l'eroe
    3- L'eroe rifiuta la chiamata all'azione
    4- L'eroe viene esortato dal vecchio saggio
    5- L'eroe accetta la missione e parte
    6- L'eroe affronta le prove e incontra i compagni di avventura
    7- L'eroe raggiunge metaforicamente "la caverna", "l'inferno" 
    8- l'eroe affronta la sfida definitiva
    9- l'eroe conquista l'obiettivo
    10- l'eroe inizia il viaggio di ritorno a casa
    11- l'eroe "risorge", cambimento
    12- l'eroe ritorna a casa,portando con sè l'elisir, il cambiamento.
     
    --Applicazione al signore degli anelli--
     
    1- Frodo Baggins è nella contea
    2- Bilbo Baggins scompare
    3- Frodo esita a partire
    4- Gandalf esorta Frodo
    5- Frodo accetta la missione e esce dalla contea
    6- Frodo conosce i membri della compagnia e affronta le prove
    7- Frodo raggiunge la caverna del monte fato
    8- Frodo lotta con sè stesso
    9- Frodo conquista la libertà
    10- La compagnia riparte verso la contea
    11- Frodo "è cambiato" e non può restare nella contea
    12- Le avventure rendono gli Hobbit consapevoli della loro forza.
     
    --Applicazione a Matrix--
     
    1- Neo è un programmatore
    2- Neo è inseguito dagli agenti
    3- Neo non vuole essere coinvolto
    4- Morpheus offre a Neo la pillola della conoscenza
    5- Neo accetta la missione e entra nel nuovo mondo
    6- Neo conosce nuovi amici
    7- Neo entra nella metropolitana
    8- Neo combatte contro Smith
    9- Neo conquista la libertà dalle macchine
    10- Neo si appresta a tornare nel suo mondo
    11- Neo è cambiato, ha dei poteri
    12 Neo porta nel suo mondo i nuovi poteri.
     
    --Un modello per tutte le storie--
     
    Universale (troveremo tutti o quasi tutti i passi e nello stesso ordine indicato da j.c. )
    Universale perchè funziona ( lo schema del viaggio dell'eroe è radicato e si ripete )
    Sfruttamento (teniamo presenti questi passi quando si scrive una storia)
    Sfruttiamo essendo Smart (il mondo è pieno di brutte copie di questo modello vedi sk  :D )
     
    --Poetica di Aristotele--
     
    1. I Cattivi non sono completamente cattivi
    2. I buoni non sono completamente buoni
     
    --Personaggi Umani e non di cartapesta--
     
    1- Il signore degli anelli = Frodo esita prima di gettare l'anello. (forse non lo getterebbe se non fosse per l'intervento di gollum)
    2- Harry Potter = Harry si ostina a non seguire i consigli dei saggi. (anche troppo umano)
     
    ** si instaura un legame tra il prodotto e chi ne fruisce**
     
    es. prodotto X tu pensi:
     
    A. no, non aprire quella porta!!!
    B. si, adesso apre la porta e l'ammazzano o lo decapitano. (prodotto non memorabile)
     
    --Delineare i personaggi--
     
    1. lo scopo è suscitare l'interesse dello spettatore e manterlo a lungo per tutta la durata di qualunque prodotto.
    2. Non limitarsi a descrivere i sentimenti e caratteristiche dei personaggi con le parole: mostrali.
    3. Mostra i personaggi con debolezze e contraddizioni, in modo che il fruitore possa indentificarsi con essi: i personaggi infallibili non funzionano.
     
    --La scelta dell'Eroe--
     
    1- Scelta di selezione: 
    stabilisce che il personaggio ha la stoffa per diventare un eroe. Morpheus sceglie Neo (ecco perchè Gandalf è in secondo piano)
    2- Fallimento: 
    L'eroe perde il primo scontro con l'avversario (l'eroe dopo la sconfitta impara la lezioe e abbraccia i consigli del saggio, acquista spessore )
    3- Scelta finale:
    L'eroe diventa consapevole della sua forza e sceglie di seguire i consigli del saggio.
     
    --Story Telling ed i rischi dell'improvvisazione--
    1. non funziona.
    2. La storia funziona perchè ricalcata incosciamente, ma avrebbe funzionato meglio se fossimo stati consapevoli dello schema usato.
     
    -- raccontare una storia è facile, raccontarla bene no. --
     
    A. la storia è noiosa se raccontata cone un semplice elenco di fatti
    (prima ho fatto questo,poi ho fatto questo,poi ho fatto questo..)
    1 la principessa leila viene rapita
    2 poi invia i droidi
    3 poi i droidi vengono catturati
    4 poi vengono aquistati da Luke
    5 poi r2d2 fugge
    6 poi luke viene aggredito
    ecc.
    B. La storia come catena logica di "ma" e "pertanto"
    1 la principessa Leila sta fuggendo
    2 Ma viene catturata
    3 Pertanto invia i droidi
    4 Ma i droidi vengono catturati
    5 Pertanto vengono acquistati dalla famiglia di Luke
    6 Ma R2D2 riesce a fuggire
     
    --Elenco VS Ordine logico--
     
    Storie basate sull'Elenco = Gli eventi possono essere montati anche in un ordine diverso o eliminati.
    Storia basata su eventi in ordine logico = Ogni evento è necessario, e il finale è la conseguenza degli eventi precedenti.
     
    (Aristotele Stagira 384 a.c. - Calcide 322 a.c.)
     
    --Canoni di Narrazione--
     
    a- unità di tempo, di luogo e di azione
    b- sequenza di "ma" e "pertanto"
    c- scansione dei tempi fissa e precisa.
    d- schema del "viaggio dell'eroe"
     
    -- Made to stick: Why some ideas survive and others die. -- (di Chip e Heath.)
     
    Dimostrazione: 
    a tre gruppi di persone viene dato l'incarico di scrivere una pubblicità
     
    Primo gruppo:
    1- ha l'elenco delle caratteristiche del prodotto 
    = i lettori giudicano il risultato noioso  :look:
     
    Secondo gruppo:
    1- ha l'elenco delle caratteristiche del prodotto.
    2- frequenta un corso di brainstorming e creatività.  :9zyl2c:
    = il lettori giudicano il risultato noioso.
     
    Terzo gruppo:
    1- Ha l'elenco delle caratteristiche del prodotto
    2- frequenta un breve training sull'uso di 6 schemi predefiniti.  :rofl:
    = i lettori giudicano il risultato creativo = +50% di apprezzamento per il prodotto pubblicizzato.
     
    seguire uno schema rende più creativi e produce risultati migliori, rispetto all'essere lasciati liberi di creare.
    (ampiamente dimostrato in più contesti, basti pensare a titolazioni preistoriche cha ancora oggi catturano l'attenzione)
     
    La storia ha solo un merito: quello di rendere il pubblico curioso di sapere quello che succede dopo.
    La storia ha solo una colpa: quello di rendere il pubblico non curioso di sapere quello che succede dopo.
     
    --I 3 segreti di una storia che funziona--
     
    1) Struttura
    - 12 passi di j.c. (cosa devi raccontare)
    - 3 atti di aristotele (il modo in cui lo racconti)
    2) Azione
    -Verosimiglianza 
    -principio di necessità ("ma" e "pertanto") ** da cosa nasce cosa.
    3) Sviluppo
    - sviluppo logico: ogni evento è essenziale (eventi non sopprimibili )
     
     
    ??? come si compie il salto tra la parola scritta e la sequenza di immagini???
     
    anche quì esistono regole ferree come il canone di F.D. che meritano uno studio separato.
     
    Nel momento in cui si adatta una storia esistente o se ne inventa una nuova, bisogna pensare immediatamente come suddividerla in piccole unità funzionali, ognuna delle quali spinge l'azione in avanti.
     
    --La Three-Act structure-- ( primo passo per creare una sceneggiatura. da non confondere con i tre atti di aristotele)
    W.Goldman: "le sceneggiature sono struttura,nient'altro. la qualità della scrittura che è fondamentale in quasi ogni altra forma di letteratura, non è la cosa che fa' funzionare una sceneggiatura."
     
    1- Primo Atto "Esposizione":
     
    a- si presenta la storia o la situazione.
    b- si introduce il protagonista (personaggio reale, brand, personaggio indefinito...)
    c- si presentano caratteristiche del personaggio e motivazioni.
       (visivamente associabile a tutte le pratiche narrative che rappresentano la scoperta (riprese aeree, dialogo di esposizione*, dissolvenze)
     
    2- Secondo Atto "Confronto"
    a- si sviluppa il conflitto, cioè il bisogno che deve essere soddisfatto o la situazione di iniziale inadeguatezza del personaggio.
    b- se non c'è conflitto, non c'è storia.
       (visivamente rappresentabile con la morte di un personaggio aiutante dell'eroe e il momento del tutto è perduto. quindi scene al tramonto, carrelli i lento allontanamento e dissolvenze incrociate sui visi tristi dei personaggi e altro..)
     
    3- Terzo Atto "Risoluzione"
    a- viene risolto tutto quello che è stato introdotto e sviluppato nei due atti precedenti.
    b- si dà chiusura alla storia.
       (la chiusura della storia, ovvero quello che la rende completa.)
     
    --Tradurre le parole in immagini--
     
    1. Evita le idee astratte
    eliminale o trasformale in immagini concrete.
    Anche se esiste sempre una sceneggiatura o uno script e questo script è formato da parole, le parole non hanno nessuna importanza. Se un personaggio dello script spiega a parole cosa prova o pensa, non si tratta più di immagini in movimeno (video) ma di "opere teatrali" 
     
    Spiegare VS Mostrare:
     
    es. un ex poliziotto, maniaco delle armi, istruisce la figlia su come difendersi:
    1. Il modo peggiore = Esposizione dei dialoghi.
    2. Una soluzione migliore= carrello su foto, titolo di giornale, stacco sull'attore.
    3. La soluzione professionale: In "kick ass" (trova scena), Nicolas Cage è un padre che punta la pistola contro sua figlia per insegnarle a difendersi.
       (il fruitore ha avuto informazioni essenziali come la relazione padre figlia ed è subito rapito dal contrasto surreale tra la relazione,dialogo e ambientazione.Ci sono tante domande che il fruitore si porrà e fintanto che il fruitore è curioso non smetterà di seguire la storia.)
     
    2. Show,don't tell
    Ogni idea, ogni pesiero deve essere mostrato, non descritto e raccontato.
     
     
    3. Azione>Parola
    Un'idea espressa attraverso un'azione o una reazione è più efficente di qualsiasi battuta.
     
    ...interruzione... 
     
    Non ho tutto questo tempo ma...pertanto...
     
    da questo punto in poi c'è lo sviluppo creativo, forse dimenticato? o forse non studiato?, boh.
     
    adesso possiamo fare anche altri tipi di paragoni non meno importanti no?
     
    sempre nell'email a bathesda: dietro cospicuo compenso posso elargire informazioni advanced  :coffee: , perchè una storia così possono scriverla tutti.
     
    see u soon.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 19 Ottobre 2015
  14. Mbops

    Mbops Livello 1

    Messaggi:
    65
    Mi piace:
    8
    Graficamente sono ottimi tutti i giochi per PS4, in quel senso il migliore a cui ho giocato è però The Order: 1886 (gioco più corto ma parecchio divertente in certi istanti - anche se non vado matto per gli Illuminati).

    Un punto di eccellenza a The Witcher III va per gli effetti sonori (ad esempio il calpestio del cavallo varia su decine di tipi di terreno diversi) ed è molto ben fatto, nonché al fatto che la libertà di movimento nel mondo è pressoché infinita.

    Le espressioni facciali trovo siano un altro punto forte del gioco.

    Se dovessi dargli un voto sarebbe: 7 all'8, posto che il 10 posso averlo dato soltanto prima di compiere i 15 anni.  :coffee:

    Io in realtà sto aspettando un videogioco dove si interpreti un demone ...  :Heavy_asd:
     
  15. alym

    alym Supporter

    Messaggi:
    1.322
    Mi piace:
    527
    Finalmente finito vi do le mie impressioni :

    TRAMA: In generale l'ho apprezzata molto , anche se mi sarei aspettato di più... nello specifico mi è molto piaciuta la prima parte , fino al      Barone per intenderci , dopo  di che il ritmo cambia e non sempre riesce a tenerti incollato; 

     è interessante perchè la Caccia Selvaggia rimane praticamente sullo sfondo e il tutto acquista un carattere quasi intimo. 

     L' elemento notevole è la qualità della scrittura generale,

     la caratterizzazione dei personaggi , sempre ben marcati 

     e la capacità di farti rimanere in ascolto anche difronte ad un dialogo potenzialmente noioso (grazie ad una regia notevole).                  Sotto questo punto di vista i ragazzi ci sanno fare.

    GAMEPLAY: Divertente il combattimento  , anche se dopo 30 ore una certa noia si fa sentire ,

    causa  un' intelligenza artificiale non eccelsa ed una mancanza di feedback dei colpi e di profondità generale.

    Non penso che nessuno si aspettasse un Soul's per rifinitura , ma qualche cosa in più si poteva fare.

    In parte queste mancanze vengono "colmate" dall' utilizzo di segni e bombe.

    Mi sarebbe piaciuta una costruzione più complessa di Geralt , alla fine il nostro eroe cresce principalmente come assassino..

    si , esiste il segno Axxi (o come cavolo si chiama) ma io ho sentito la mancanza di una "build eloquenza"......

    New Vegas rimane assolutamente inarrivabile , fra gli OpenWorld non ha paragoni.

    Le missioni secondarie sono generalmente ben strutturate e divertenti , si intrecciano con la trama principale in maniera sapiente e bilanciano la "monotonia" degli incarichi da Cacciatore...che cmq grazie alla solita scrittura eccelsa  si lasciano giocare.

    Una cosa insopportabile per me sono tutti quei punti interrogativi.......che non fanno altro che allungare inutilmente il brodo ,

    per me il troppo stroppia , punto.

    MONDO: Anche quì hanno fatto gran lavoro , personalmente non sono un' amante degli OW , credo che siano difficili da supportare 

    con una buona trama e trovo  l'equazione più "grande più bello" (tanto in voga adesso) senza senso.

    Detto questo il mondo è molto bello , variegato ed ogni tanto è anche piacevole girare e basta (la prima volta che arrivi a Novigrad , non puoi non rimanere incantato) , ma soffre di una serie di problemi di interazione veramente insopportabili : cavalli che si incastrano , bauli che non si aprono , gente che ti urta ogni fine dialogo , inventario che si inacanta ,eccetera

    per non parlare del frame rate su ps4 , inizialmente molto fastidioso.

    Per il momento non aggiungerei altro , il responso finale è abbastanza positivo e in molte occasioni  è riuscito ad emozionarmi e divertirmi.

    Posso solo sperare che nelle le prossime opere (qualcuno ha detto Cyberpunk?) migliorino la profondità ruolistica.
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 23 Dicembre 2015