Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Dragon Age 4 è in sviluppo e continuerà a focalizzarsi su storia e personaggi

Discussione in 'Dragon Age: Inquisition' iniziata da Myriamel, 26 Gennaio 2018.

Condividi questa Pagina

  1. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.289
    Mi piace:
    4.909
    un battle royale coi draghi?
     
  2. baarzo

    baarzo Livello 1

    Messaggi:
    1.875
    Mi piace:
    548
    ssshh che se ti sentono lo fanno davvero
     
  3. sadasasd

    sadasasd Livello 1

    Messaggi:
    39
    Mi piace:
    10
    Io dal 2 in poi maldigerivo scontri che sembrano un balletto oltretutto estremamente ripetitivi.. ma so che pretendere un altro Origins nel 2019 sarebbe fuori dal mondo.
    buone le locations su Inquisition, finale che mi spinge a proseguire.. posso sperare facciano tesoro delle pesanti e anche a volte ingenerose critiche e ci offrano qualcosa di emozionante.

    Inviato dal mio VOG-L29 utilizzando Tapatalk
     
  4. Lupercalex

    Lupercalex Chaotic Good

    Messaggi:
    347
    Mi piace:
    123
    Io spero solo che cambino due elementi che proprio ho mal sopportato: controlli del combat system da a-rpg (meglio quelli da c-rpg, cioè punta e clicca) e ambientazioni semi-open world (vorrei si tornasse a dungeons più contenuti, tipo Origins).
     
  5. baarzo

    baarzo Livello 1

    Messaggi:
    1.875
    Mi piace:
    548
    Quoto però sul combat temo non tornino più indietro perchè ai più piace l'action anche se senza senso, sulle location van bene anche come erano ma anch'io preferisco più location più piccole, l'importante e che non si buttino sull'open
     
  6. Lupercalex

    Lupercalex Chaotic Good

    Messaggi:
    347
    Mi piace:
    123
    Prima dell'azzeramento del progetto (nel 2017) c'era l'idea di tornare a locations più piccole, però sembra si sia ripartiti completamente da capo e non si sappia con certezza quale strada stia percorrendo ora il team di sviluppo; purtroppo sul tutto sembra gravare l'ombra del "gioco-come-servizio" :( . Linko qua sotto un interessante articolo pubblicato ieri e che parla dell'attuale (e confusionaria) situazione Bioware, è in inglese purtroppo, vi consiglio di dargli uno sguardo. :( https://kotaku.com/the-past-and-present-of-dragon-age-4-1833913351
     
    Ultima modifica: 10 Aprile 2019
  7. scroc

    scroc Livello 1

    Messaggi:
    33
    Mi piace:
    1
    Io ho paura che riciclino i setting di anthem e ci mettano i draghi:(
     
  8. Einar

    Einar Livello 1

    Messaggi:
    45
    Mi piace:
    11
    Fuori dal mondo perché la maggior parte dei giocatori non vuole 'scervellarsi' dietro statistiche , combinazioni, studio dei pattern etc. Che senso ha chiamarlo Rpg alla fine se manca proprio la componente ruolostica? Ah si dimenticavo... la creazione del personaggio da zero , lo rende un rpg a tutti gli effetti. :/
     
  9. baarzo

    baarzo Livello 1

    Messaggi:
    1.875
    Mi piace:
    548
    a me interessa il proseguo della storia e che sia fatto bene, sul CS possono tenere anche quello brutto di DA:I, poi se invece copia e incollassero quello di DAO farebbero tombola
     
  10. kara.bina

    kara.bina Livello 1

    Messaggi:
    857
    Mi piace:
    335
    Mi ricordo ancora l'uscita di DAO! decine di giocatori che lo denigravano, tattiche incluse e io non mi capacitavo di sta cosa. Poi venne il 2 e già si cominciava a rimpiangere, un po' in sordina, l'Origins, poi vene DAI e cominciarono a dire, apertamente, che era meglio Origins!!
    Ma la parte più succosa furono le Tattiche! decine e decine di pagine a denigrare le tattiche di DAO, assurdo! Quelle di DAI erano solo una pallida idea di Tattiche, indecoroso persino chiamarle tattiche!
     
  11. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    200
    Mi piace:
    80
    Io penso che ben difficilmente Bioware abbandonerà la strada dell'open world, sebbene abbiano dimostrato apertamente che non è pane per i loro denti, prima con DA:I e poi con Andromeda: non ho mai visto infatti dei mondi statici, noiosi e pieni di inutili fetch quest come in quei due giochi.

    Se a questo aggiungiamo poi il fatto che mi sembrano in netta involuzione anche nell'elemento dove si sono sempre contraddistinti, ovvero la scrittura (storie, dialoghi, personaggi), potete facilmente immaginare quanta poca fiducia riponga ormai nel prossimo Dragon Age.

    Avrà avuto un sacco di difetti, dal combat system ridicolo, agli ambienti riciclati, al finale forzato, ma una sceneggiatura del livello di DA2, dove a mio avviso hanno raggiunto il loro apice dal punto di vista artistico, ormai possiamo scordarcela. Origins probabilmente è stato il più crudo, il più maturo, per certi aspetti anche il più romantico dei tre, ma le vette emotive che sono stati in grado di toccare con DA2 sono qualcosa di impareggiabile. Inquisition purtroppo sembrava già "Disney incontra Dragon Age"... :emoji_confused::emoji_confused:
     
    Ultima modifica: 11 Aprile 2019
    A Maurilliano piace questo elemento.
  12. Einar

    Einar Livello 1

    Messaggi:
    45
    Mi piace:
    11
    Poi ve la ricordate la main theme di Origins ? Un increscente inno , un lamento prima della battaglia...Era epico!! Ricordo anche con piacere l'accampamento , mi faceva sentire parte integrante del viaggio intrapreso dai custodi, non solo un punto in cui riposare . Fu emozionante sentire il personaggio di Leliana cantare. Se la memoria non mi inganna, Inquisition emulo' una scena del genere ma non ebbi lo stesso impatto emotivo .
     
    A sadasasd piace questo elemento.
  13. baarzo

    baarzo Livello 1

    Messaggi:
    1.875
    Mi piace:
    548
    la cosa che mi piaceva di più dopo ogni missione era passare un po' di tempo con i compagni, aiutava nell'immersione con tutto il gioco
     
  14. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    200
    Mi piace:
    80
    Riusciva a dare al giocatore una sensazione di pace, un vero e proprio momento di intimità. Di notte, con tutti i compagni radunati attorno alla luce del fuoco, sicuramente era uno degli elementi più romantici del gioco.
     
  15. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.289
    Mi piace:
    4.909
    tanto è inutile illudersi, c'è stata la diaspora della bioware originale
    l'unica consolazione possibile è, per esempio, reinstallarsi kotor [​IMG]
     
  16. Maurilliano

    Maurilliano DadoMani

    Messaggi:
    4.022
    Mi piace:
    1.271
    il QG di inquisition era un tedio mortale, non vedevo l'ora di finire tutte quelle attività noiose (avanti-indietro), per potermene uscire
    e quando stavo di fuori... mi rompevo le p**le e non vedevo l'ora di rientrare :emoji_kissing:
    francamente anche uno con il diploma di 5a elementare, avrebbe sviluppato un concept più soddisfacente :emoji_confused:
     
  17. scroc

    scroc Livello 1

    Messaggi:
    33
    Mi piace:
    1
    Secondo me DAI aveva avuto anche dei momenti buoni tipo l'arrivo a skyhold e la quest del ballo per me erano ben fatti...
     
  18. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    14.289
    Mi piace:
    4.909
    vero anche questo
    ne facessero una versione "concise" potrebbe diventare un gran bel gioco
     
  19. baarzo

    baarzo Livello 1

    Messaggi:
    1.875
    Mi piace:
    548
    si il problema di DA:I è stato il cercare di fare un OW anche se non serviva alla storia, problema nato dal concept iniziale del gioco che voleva essere un RPGMMO cosa che grazie a dio hanno deciso all'ultimo di evitare e riproporre in Anthem con "ottimi" risultati
     
  20. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    200
    Mi piace:
    80
    Vero. Il problema principale è che la main quest e il contenuto dell'open world danno proprio la sensazione di essere due elementi disgiunti. Provate a giocare solo la main quest ignorando tutto ciò che c'è attorno e realizzerete che è tutto contenuto superfluo che non arricchisce per nulla l'esperienza di gioco.

    Vero anche questo, il momento più alto del gioco è sicuramente la battaglia di Haven con successivo esodo verso la Skyhold. Il problema è che arriva dopo una decina di ore di gioco, dopo la quale ti attendono un'ottantina di ore di fuffa.

    Wicked Eyes and Wicked Hearts è quel genere di quest che è molto bella la prima volta che la fai, ma che nelle playthrough successive diventa solo una gran rottura di maroni.