Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Distro Linux consigliata per il 2019?

Discussione in 'Hardware & Software' iniziata da Chris80, 24 Gennaio 2019.

Condividi questa Pagina

  1. Chris80

    Chris80 Livello 1

    Messaggi:
    157
    Mi piace:
    90
    Ciao a tutti, vorrei far rivivere un portatile di qualche anno fa mettendoci linux. Anni fa (dieci?) avevo usato fedora e mi ero trovato abbastanza bene, ma non mi dispiacerebbe provare altro. Prima ancora invece ubuntu ed era stata una pessima esperienza.
    Chi mi sa consigliare una distro moderna? No roba da smanettoni, leggerina, con buona disponibilità di driver... il software già installato non è invece prioritario, con i manager di pacchetti è molto facile mettere su quel che si vuole.
    Grazie!
     
  2. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    469
    Mi piace:
    108
    uuuu
    che bello parlare di linux :D

    allora.. tutto dipende da cosa devi farci e che ambiente vuoi usare.



    la prima grande scelta è: se non hai bisogno un ambiente desktop ci sono alcune distro, se DEVI avere un ambiente desktop si cade su altre... (e se non serve il desktop, che odio ahaha, puoi anche valutare un freebsd!..my love)


    cmq...

    altro grande mistero è:
    Gnome o KDE?

    Ubuntu negli ultimi 2 anni nel desktop è diventato il piu diffuso.. logicamente io prediligo un debian, ma è piu da smanettoni.

    se vuoi qualcosa di innovativo vai su MINT, che sfrutta MATE (derivato da GNOME 2).

    Ma ribadisco... prima di dirti qua o la..forse è meglio capire qual'e' lo scopo del notebook :)
    da li ti posso supportare passo passo :)
     
  3. Chris80

    Chris80 Livello 1

    Messaggi:
    157
    Mi piace:
    90
    Allora, ambiente desktop senza dubbio. L'utilizzo sarebbe molto standard, da PC da casa. Probabilmente vorrò farci un po' di sviluppo c++, magari con opengl. Per il resto direi proprio standard, scatola vuota che mi riempio io con quello che mi serve dal repository. Ripeto l'importante è che non mi faccia diventare stro**o per vedere una penna usb o il modem :)
     
  4. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    469
    Mi piace:
    108
    ahahah
    no no..
    allora..se vuoi la realtà ti direi: o vai di una bella debian..o se no non entrare nel mondo dei superlight... (ma qualche criticità l'avrai..)
    e se non vuoi impazzire molto (anche se a me non piace) rivaluta ubuntu.. oggi è davvero un top tra i prodotti desktop.

    Ma se la priorità sarà programmare e un compilatore stabile, scusa se te lo dico..ma tenta con freeBSD..te ne innamorerai.

    Poi io non sono un super esperto di ambienti desktop, in quanto sono vecchio e amo la console:p
     
  5. Chris80

    Chris80 Livello 1

    Messaggi:
    157
    Mi piace:
    90
    ubuntu me lo ricordo pesante e macchinoso, esoso di risorse... è ancora così?
     
  6. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    469
    Mi piace:
    108
    Assolutamente è più pesante di altre distro.
    Se vuoi qualcosa di leggero vai su Mint
    se vuoi il classico (tribolando a volte) vai di Debian
    Se vuoi qualcosa di pronto vai di Ubuntu.

    poi ci sono miriadi di altre distro..dipende anche con quale gestore di pacchetti sei abituato.
    Io non tollero molto yum, quindi sto lontano dai vari suse ...non amo il systemctl di redhat...
    dopo anni ti abitui ai tuoi strumenti.

    Comunque a mio avviso scegli anche se Kde o Gnome, e da li scegli una distro... mio consiglio, ripeto:
    Se non hai super dimestichezza, provare per provare, usa freeBSD e mi ringrazierai tra anni :))
    se noi...vai di debian e sarai sempre felice :)
     
  7. Sambu

    Sambu Livello 1

    Messaggi:
    251
    Mi piace:
    41
    Io mi trovo bene con MINT. È una distribuzione mi pare derivata da ubuntu, quindi anche per chi ha poco tempo per smanettare rimane abbastanza immediata.

    Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk
     
    A Spido piace questo elemento.
  8. Chris80

    Chris80 Livello 1

    Messaggi:
    157
    Mi piace:
    90
    @Spido: dici di dover scegliere tra kde e gnome, ma non ho idea di quali siano le differenze a parte l'estetica. Però da come lo dici sembra sia uno spartiacque fondamentale, tipo mele o pere.

    Sto scaricando Mint cinnamon alla fine, vi farò sapere :)

    grazie a tutti
     
    A Spido piace questo elemento.
  9. Spido

    Spido Supporter

    Messaggi:
    469
    Mi piace:
    108
    ahahhahaa
    eh... dipende che utente sei :)
    si lo sono... concettualmente:
    Sicuramente la differenza sta nel gusto, ma delle differenze ci sono:

    Kde è molto più simile a windows (o forse è windows che ha copiato KDE come dicono tutti) quindi se sei un microsoftiano, è più facile avvicinarsi.

    Ma le diff tecniche sono più profonde:

    Gnome è più leggero e dinamico, Kde è più "raffinato" ma pesante e soggetto a qualche crash..ma se sei un utente windows ne sei abituato hihiihih

    Poi l'os che scegli di "solito" ha un desktop predefinito o ottimizzato: openSUSE e mandriva sono KDE-oriented, mentre ubuntu, fedora si sono basate piu su gnome. Ubuntu ha gnome e Kubuntu kde. Ubuntu + Kde penso che è solo per masochisti hihi

    Yast e Mint (che monta Mate= sono derivazioni di Gnome (o gnome 2).
    Poi comunque ognuno ti darà la sua esperienza e preferenza.. io sono Gnome oriented da sempre (odio KDE) ma è molto piu soggettiva a volte la scelta.
    Ma diciamo che abituato ad una, cambiare è dura :)