Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

CoronaviruZ - Istruzioni per l'uso (malevolo)

Discussione in 'Lo scannatoio' iniziata da Maurilliano, 16 Marzo 2020.

Condividi questa Pagina

  1. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Ci sono molti paragoni celebri.

    Lo scrittore William S. Burroughs sosteneva che il linguaggio è un virus che infetta le menti.

    Per Dom Cobb in Inception l’idea è un virus che una volta impiantata nella mente continua a crescere.

    L’agente Smith in Matrix sosteneva che l’essere umano è un virus che sta infettando la terra.

    I virus sono dei parassiti, si trovano sul confine tra gli esseri viventi e la non vita.
    Un virus si riproduce, ma ha bisogno di una cellula ospite.
    Un virus si evolve attraverso la selezione naturale , come nel caso del nostro coronavirus, ma non ha un metabolismo. I virus non mangiano, non si nutrono, non crescono, non invecchiano.
    Sono affascinanti, mettono in discussione la definizione stessa di vita.
     
    A kara.bina e Maurilliano piace questo messaggio.
  2. kara.bina

    kara.bina Livello 1

    Messaggi:
    1.550
    Mi piace:
    570
    In che senso "si evolve"?
     
  3. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.487
    Mi piace:
    1.167
    Nel senso che, come per gli organismi viventi, anche i virus sono soggetti a mutamenti del materiale genetico che possono portare dei cambiamenti di vario tipo. Quindi se oggi c'è un virus SARS-Cov-2 in futuro, probabilmente a causa di una mutazione, potrà esserci una nuova forma dello stesso. Lo stesso attualmente è un nuovo ceppo della SARS.

    Anche se in ambito scientifico è ancora incerto se catalogare i virus come organismi viventi o no, il fatto che abbiano del materiale genetico e che siano in stretta relazione con altri organismi viventi li rende soggetti comunque alle leggi della selezione naturale.
     
    A -R- e Maurilliano piace questo messaggio.
  4. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    11.144
    Mi piace:
    2.504
    Ecco, esatto, è quello che volevo chiarire. Sì, il senso era quello.
    Infatti il paragone che leggevo è legato all'architettura, ma segue una logica simile.
     
  5. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Come vi avevo promesso, vi comunico i primi risultati dell'indagine epidemiologica dei dipendenti degli Spedali Civili di Brescia.

    Il test sierologico è stato eseguito su prelievo venoso.
    Il test ricerca solo le IgG e non le IgM ( prodotte nella prima fase/ fase acuta dell'infezione).
    Il test ha quindi una sensibilità del 90,4% nei campioni prelevati tra i 5 -15 giorni dall'infezione e del 97,4% in quelli prelevati dopo 15 giorni.

    totale dei soggetti = 6840
    soggetti con test negativo, cioè che non hanno sviluppato anticorpi = 5308 (77,60%)
    soggetti con test positivo, cioè con anticorpi= 742 (10,85%),
    soggetti con il test dubbio= 80 (1,17%)
    soggetti che non hanno eseguito il test perchè in malattia, purtroppo non ci è stato comunicato quante di queste persone in malattia hanno il tampone positivo=710 (10,38%)


    588 dei soggetti con sierologia positiva erano senza precedente tampone positivo, sono stati asintomatici.
    Sono stati tamponati.
    Soggetti con tampone negativo= 477
    Soggetti con tampone con bassa carica = 7
    104 non pervenuti, non ci è stato detto se i loro tamponi sono positivi, in corso o non sono stati eseguiti.

    I soggetti con test dubbio eseguiranno nuovamente il test.
    I soggetti con test positivo eseguiranno nuovamente il test.
    Al momento non è ancora nota la durata della risposta anticorpale.

    Esistono soggetti che hanno avuto, sintomi, tampone positivo e test sierologico dubbio o negativo, non ci sono stati comunicati quanti sono però.
     
    Ultima modifica: 11 Maggio 2020
    A max13 e alaris piace questo messaggio.
  6. max13

    max13 Livello 1

    Messaggi:
    111
    Mi piace:
    61
    quindi gli asintomatici sono risultati 588 sul totale delle persone testate ? circa 8 % ? ti chiedo questo perche' per settimane gli " esperti da telecamera " hanno parlato di centinaia di migliaia di asintomatici in giro che spargevano il virus.

    comunque grazie, sono dati molto interessanti
     
  7. Maurilliano

    Maurilliano Sopravvissuto al mare LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    5.051
    Mi piace:
    1.758
    sembra che la percentuale di fallibilità del tampone (falsi positivi o negativi), sia piuttosto rilevante
    viene usato un tampone standard per l'influenza, non adeguato e concepito per questa specifica malattia
    è possibile che il processo di individuazione dei contagiati sia stato largamente sottostimato
    credo che sentiremo parlare per (molti) anni di cose che andavano o non andavano fatte
    il vaso di pandora è tratto
    :emoji_expressionless:
     
  8. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Il tampone non da falsi positivi.
    Il tampone ha un 30% di falsi negativi.
    Queste persone che sono state sintomatiche e hanno avuto il tampone positivo e sono risultate negative al test hanno sicuramente avuto il Covid, le risposte possibili sono diverse, da un falso negativo del test sierologico, al non aver sviluppato anticorpi o aver sviluppato anticorpi ma per antigeni diversi da quelli cercati dal test ( le supposizioni sono infinite).

    Quello che mi preoccupa sono i 710 colleghi malati non testati, 1 su 10, quanti di questi sono in quarantena?
     
    Ultima modifica: 11 Maggio 2020
    A Maurilliano piace questo elemento.
  9. Maurilliano

    Maurilliano Sopravvissuto al mare LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    5.051
    Mi piace:
    1.758
    ah, ecco
    quasi uno su tre
     
  10. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Se ti incuriosisce anche il BAL ( lavaggio broncoalveolare) da falsi negativi...
    Nel BAL , attraverso un broncoscopio, ti spruzzano un liquido ( soluzione fisiologica) nei polmoni, che poi viene aspirato e esaminato.

    La Tac del torace è quella che ti da la certezza della diagnosi.
     
    A Maurilliano piace questo elemento.
  11. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    3.361
    Mi piace:
    1.225
    però il 30% di falsi negativi per me è un test non valido, io faccio il data science e se ho un modello con 30% di FN lo scarto all'istante
     
  12. golgoth

    golgoth Il tuttofare Amministratore

    Messaggi:
    18.426
    Mi piace:
    1.907
    Un test con il 30% di falsi negativi è meglio di non avere niente, no?
     
  13. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    17.641
    Mi piace:
    6.514
    this, molta medicina non è forse "statistica"?
     
  14. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    3.361
    Mi piace:
    1.225
    Di lavoro sviluppo modelli predittivi utili a capire se un composto circolante in europa è tossico o no (estremizzando in semplicità il mio lavoro)

    un modello con il 30% di FN per me equivale a lanciare una moneta e scegliere testa o croce.

    In questo caso abbiamo 5308 negativi, vuol dire che c'è il rischio che 1590 persone che vanno in giro pensando di essere negative e invece sono positive, fortunatamente questo test serve solo a vedere se si è contratto il virus nella "vita" e non se si è positivi al momento quindi questa bassa "sensitività" può essere tollerata, ma sono dati utili per uno studio epidemiologico non per monitorare lo stato di salute di una regione
     
    A Maurilliano piace questo elemento.
  15. golgoth

    golgoth Il tuttofare Amministratore

    Messaggi:
    18.426
    Mi piace:
    1.907
    Ripeto, meglio non avere niente allora?

    Veramente stavamo parlando del tampone, che quindi valuta la positività sul momento.
     
  16. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Il test sierologico ha una sensibilità del 90,4% nei campioni prelevati tra i 5 -15 giornidall'infezione e del 97,4% in quelli prelevati dopo15 giorni.

    Gli asintomatici sono 588 come ho scritto precedentemente.
    Hai confuso il test sierologico con il tampone.

    Ribadisco che il test sierologico non è a scopo diagnostico come invece lo è il tampone.
     
    Ultima modifica: 13 Maggio 2020
  17. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    3.361
    Mi piace:
    1.225
    Si avevo confuso le 2 sensibilità però questa notizia mi preoccupa di più, quindi con i tamponi da quel che mi dici 1 negativo su 3 è positivo, mi pare che il test in caso di negatività venga ripetuto e quindi in teoria i falsi negativi sono 1 su 9 che comunque non è poco, perchè è gente che poi si sente autorizzata ad andare in giro.

    No meglio piuttosto fare esami incrociati, tampone più test sierologico
     
  18. -R-

    -R- Livello 1

    Messaggi:
    329
    Mi piace:
    377
    Il test sierologico non lo facciamo ai pazienti, le IgG sono prodotte in minima quantità nella fase acuta e non sono d’aiuto per fare diagnosi.

    Per fare diagnosi usi rx del torace e/o tac del torace, un paziente con un quadro radiologico di polmonite interstiziale è quasi sicuramente un Covid.
    Il tampone poi ti darà la conferma che la polmonite è da Covid.
    Ma per agire non aspettiamo mica l’esito del tampone, noi guardiamo le immagini radiologiche dei polmoni, perché da quelle capiamo subito se la polmonite è da Covid.
    Se hai febbre e hai un addensamento polmonare non sei Covid, al cento per cento.
    Il Covid non da addensamenti polmonari, da polmoniti interstiziali.
    Spero di essere stato chiaro

    Il tampone poi devi usarlo per testare i contatti del paziente infetto, in modo da trovare gli asintomatici contagiati.

    Il test sierologico serve per capire se hai avuto la malattia, anche in forma asintomatica, perché testando le IgG si scopre se il tuo sistema immunitario ha sviluppato la memoria.
     
    Ultima modifica: 13 Maggio 2020
  19. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    3.361
    Mi piace:
    1.225
    questo era chiaro ma non si pùò fare per testare gran parte della popolazione
     
  20. Maurilliano

    Maurilliano Sopravvissuto al mare LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    5.051
    Mi piace:
    1.758
    oggi 23 maggio, ci sono 669 contagiati in più, di cui il 66% (441) solo in lombardia
    why???