Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

Consigli per giocarsi al meglio l'avventura

Discussione in 'The Elder Scrolls V: Skyrim' iniziata da LIVEnannino, 3 Settembre 2013.

Condividi questa Pagina

  1. LIVEnannino

    LIVEnannino Livello 1

    Messaggi:
    50
    Mi piace:
    7
    salve ragazzi,
    sono giovanni e sono nuovo di questo forum,

    ho da poco acquistato la legendary edition di skyrim ( la aspettavo da molto, e nell'attesa mi sono documentato un po' sull'universo the elder scrolls ) 
    so già che nel corso di questi mesi mi affidero' a voi ( che, leggendo dei post su questo forum, siete davvero dei mostri in materia) per chiedervi magari cose che non ho capito ( immagino che il gioco contenga molti riferimenti ad eventi di "ere" fa) ecc.ecc.

    per adesso, il mio primo dubbio è questo:
    come conviene giocare l'avventura di skyrim?

    intendo, è meglio concentrarsi sulla trama principale fino a concluderla, per poi passare alle quest secondarie?

    vi chiedo questo perchè già dai primissimi minuti di gioco, si capisce che la trama è massiccia e molto articolata, e non vorrei che, completando quest secondarie, si perda il filo della quest principale...

    vi ringrazio in anticipo per l'aiuto  :)
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 3 Settembre 2013
  2. ermejogreg

    ermejogreg Il Tizio Indeciso

    Messaggi:
    1.414
    Mi piace:
    684
    Nella mia prima run ho completato prima la storia,che secondo me non è una delle migliori,ma c'è di peggio,comunque io ti consiglierei di fare prima la quest principale,perchè interrompendola potresti perdere dei dettagli,e sopratutto perchè (secondo me) se la interrompessi perderesti buona parte dell'immersione nel personaggio
     
    A LIVEnannino piace questo elemento.
  3. Endes

    Endes Ex staff Ex staff

    Messaggi:
    3.142
    Mi piace:
    793
    All'epoca io feci prima la main per poi passare alle varie sub e gilde. Il mio modesto e personale consiglio, è di fare quello che più ti aggrada. Voglio dire, il mondo dei TES è da sempre vastissimo e con molte cose da fare; il divertimento sta proprio nel poter scegliere il da farsi. Sempre secondo me, se ti poni dei paletti per cercare di goderti appieno l'avventura, ti perdi gran parte del divertimento. ;)
     
    A LIVEnannino piace questo elemento.
  4. Bertoldo

    Bertoldo Livello 1

    Messaggi:
    616
    Mi piace:
    130
    Io mi associo a... entrambe le risposte! :)

    Nel senso che anch'io, le prime volte, ho giocato subito le mains quests (Alduin & Guerra Civile) e poi le secondarie (stessa politica, in seguito, per il DLC Dragonborn).

    Dopo però, esaurita la curiosità - e la novità - mi son sempre trovato meglio a ritardare il più possibile le mains quests, perché dopo averle completate per me il gioco perde parecchio di interesse e di stimoli.

    Ora come ora, iniziando un PG nuovo, gli faccio killare il primo drago a Witherun (per innescare il "giro" dei draghi e l'acquisizione delle "anime" per gli urli) ma poi ritardo il più possibile la visita ai Barbagrigia e faccio un sacco di altre quests. Il non andare dai Barbagrigia ti dà anche il vantaggio di poterti recare a Solstheim senza incrociare da subito i cultisti-killer di Miraak, e quindi di svolgere anche là un sacco di quests succose senza l'assillo di fare subito quella principale.

    Il vantaggio di tutto questo è - come dice Endes - la libertà di muoverti come vuoi, senza "paletti" e senza obblighi.
     
    A LIVEnannino e The Wanderer piace questo messaggio.
  5. toto

    toto Livello 2

    Messaggi:
    2.116
    Mi piace:
    713
    Segui l'istinto, in base a ciò che hai scelto!

    Ad esempio se sei un mago, conviene che tu passi prima dalle parti dell'Accademia di Winterold; non é d'obbligo.

    C'è chi preferisce esplorare un po' le lande di skyrim.

    Consiglio per aumentare la longevità del gioco:

    Scegliti una città in cui vivere e passare le prime ore, fai quest secondarie o delle gilde che trovi in città!

    Whiterun - squisitamente estratta dal signore degli anelli

    Markarat - città nanica, la si può riassumere nella citazione "a markarat scorre sangue e argento!"

    Solitude - la capitale; luminosa e costruita su di un arco naturale

    Morthal - nel bel mezzo di una palude; attento ai ragni!!!

    Whinterold - sede dell'Accademia dei maghi!

    Whildem - la prima città fondata! Antica e maestosa quanto fredda e dura!

    Riften - la sua città e feudo sono incantevoli, ma farà sembrare markarat l'eden!

    Falkreath - immersa nel bosco! Attento ai banditi e non solo.....

    Scegli quella che ti aggrada vivici quanto puoi e se ti é possibile evita il viaggio veloce, usa perlomeno le carovane!

    Ah scusa, c'è anche Dawnstar un allegro porto sul mare ghiacciato!
     
    A KillingJoke91 piace questo elemento.
  6. LIVEnannino

    LIVEnannino Livello 1

    Messaggi:
    50
    Mi piace:
    7
    siete stati gentilissimi a rispondere cosi' in fretta! la cosa strana è...che sono d'accordo con tutti e tre!

    mettere paletti all'esplorazione/curiosità va contro il ragionamento di un gioco come TES V, ma è anche vero che troppe quest secondarie ti fanno "dimenticare" il motivo per il quale " devi recarti in quel luogo", oppure " trovare quest'ogetto" ecc.ecc.

    in verità ( è una cosa di cui non vado esageratamente fiero) qualche tempo fa, da un amico, iniziai una nuova partita a skyrim, da zero....insomma per farla breve, dopo ben 30 ore di gioco, dovevo ancora andare a far visita ai barbagrigia ed il bello è che dopo aver parlato con un vecchio ubriaco alla taverna di witherun, mi ritrovai in una città nanica tutta d'oro lontanissima dalle "terre conosciute da me" e quindi conobbi il rispettivo jarl, gli abitanti della città e tutta una serie di altre storie che mi fecero proprio perdere di vista la "main quest"........... diciamo che non vorrei ripetere lo stesso errore

    P.S:
    scusate se sono stato cosi' orribilmente sommario ( mi riferisco "città nanica tutta d'oro, vecchio ubriaco, taverna a whiterun  :cheers: )

    P.P.S:
    toto solo ora leggo la tua risposta.... sarebbe comunque una possibilità  :D
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 3 Settembre 2013
  7. ermejogreg

    ermejogreg Il Tizio Indeciso

    Messaggi:
    1.414
    Mi piace:
    684
     Sono sia d'accordo che non,sono d'accordo perchè ormai sono alla sesta run,quindi di solito appena finito l'inizio del gioco faccio due missioni per comprarmi l'equipaggiamento di base e mi unisco alla gilda più adatta al mio PG(Anche se è Skyrim :mellow: )per livellare un pò.

    Sono in disaccordo perchè io mi ricordo la mia prima run,e la quest principale mi sembrava la cosa migliore del mondo,probabilmente se durante la mia prima volta non avessi fatto subito la missione principale tutto il gioco mi sarebbe sembrato meno epico

    Tranquillo,sapessi quanto ci ho messo a scrivere bene Windhelm  :)
     
    A LIVEnannino piace questo elemento.
  8. Bertoldo

    Bertoldo Livello 1

    Messaggi:
    616
    Mi piace:
    130
    A ricordarti costantemente la main quest ci sono i draghi che ti piombano addosso... Per non parlare del diario, ovviamente :)

    Cmq il bello di Skyrim è che non ci sono "scadenze" né scalette: finito un percorso o un dungeon puoi benissimo piantare lì l'avventura e riprenderla quando vuoi.

    Se ti fai "invischiare" da un contesto (Markhart, nel tuo caso...) significa che ti aveva intrigato e ti era piaciuto, e questo è proprio lo scopo di un gioco, secondo me.

    Insomma, ora come ora, resto dell'idea che le main quest è meglio riservarle a quando si "pensiona" il PG, perché ormai sai in cosa consistono e quel che devi fare, e concluderle presto toglie lo scopo finale e gli stimoli al gioco. Sono quello che viene chiamato "fil rouge", la trama di base che fornisce la continuità ad una lunga vicenda.

    D'altra parte, il gusto di un gioco è di fare quello che piace: quindi, vai d'istinto, come ti viene...
     
  9. LIVEnannino

    LIVEnannino Livello 1

    Messaggi:
    50
    Mi piace:
    7
    beh ragazzi....che dire.....si parte per il tumulo delle cascate tristi  :D
     
  10. The Wanderer

    The Wanderer Livello 1

    Messaggi:
    833
    Mi piace:
    424
    Dopo quasi due anni il sistema migliore che ho trovato per godermelo (ultima partita ieri sera) è stato non usare il fast travel.

    Comodo, comodissimo, per carità, ma dopo 5 personaggi mi sono reso conto che a camminare da una parte all'altra:

    1) Si sale di livello più velocemente, visto che si combatte spesso

    2) Si scoprono posti che andando di corsa manco si vedono

    3) E' più arduo sopravvivere, perché combattendo in continuazione si comincia a muoversi di nascosto, a centellinare le pozioni, a scappare se necessario: insomma, lo si vive con più immersività

    4) Quando si raggiunge finalmente un posto civilizzato ci si rilassa, invece di correre di nuovo, si fanno gli acquisti, si va in taverna, si cazzeggia... si vive

    5) Per chi è su PC, attivare un mod che crei una tenda rende l'esperienza ancora più appagante in caso di lunghe percorrenze. E' notte? Fammi tirare su la tenda, va'. Sei vampiro? La tenda me la tiro su di giorno :)
     
    A Matteum Primo, Andracos e KillingJoke91 piace questo messaggio.
  11. Gurtad

    Gurtad Livello 1

    Messaggi:
    43
    Mi piace:
    3
    Io sono al mio 3 personaggio che voglio giocare in maniera "seria",io ti consiglio di fare quello che vuoi tu,come hanno detto altri se ti fissi dei paletti ti perdi una parte del gioco,devi immergerti nell'avventura. Cosa c'è di male se sei rimasto a Markarth per tanto tempo? Alla fine è una parte della tua avventura,non partire con l'intento di fare missioni su missioni altrimenti il gioco si trasforma in un: uccidi,prendi questo,vai lì e torna là, gustatelo al massimo,anche se ti perdi per una settimana reale in una città fa lo stesso,anzi vuol dire che stai vivendo la tua avventura  :D
     
  12. Aradelth

    Aradelth Livello 1

    Messaggi:
    391
    Mi piace:
    72
    Questo non è un errore. Questo è The Elder Scrolls. Vanne fiero ;)
     
    A f5f9, KillingJoke91 e LIVEnannino piace questo messaggio.
  13. LIVEnannino

    LIVEnannino Livello 1

    Messaggi:
    50
    Mi piace:
    7
    Sapete... avete ragione.

     Sto giocando questo gioco nel modo più naturale possibile, senza mettermi paletti inutili.

    Così alterno la quest principale alle quest secondarie, ed entrambe ad una sana ed affascinante esplorazione  :D  .  Ah ragazzi ( lo so che non c'entra niente con il tema del post) ma...

    chi è olaf occhio solo? È ancora vivo? 

    ah ma prima di andare dai barbagrigia, dovrei unirmi ai compagni?
     
  14. Nightingale98

    Nightingale98 Livello 1

    Messaggi:
    139
    Mi piace:
    35
    Olaf Occhio Solo era Jarl di Whiterun e imprigionò Numinex a Dragonsreach (se non ricordo male) e poi salì al trono imperiale, ed è morto

    le gilde (compagni, confraternita oscura, gilda dei ladri e via dicendo) non hanno bisogno di momenti particolari per essere iniziate e finite, quindi puoi cominciarle quando vuoi, basta che sei arrivato nella città relativa
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 5 Settembre 2013
  15. ermejogreg

    ermejogreg Il Tizio Indeciso

    Messaggi:
    1.414
    Mi piace:
    684
    Sei sicuro che sia diventato imperatore?

    A me sembra che sia stato sconfitto mentre assediava Solitude.

    Per quanto riguarda le gilde io non le ho mai fatte tutte insieme,mi rovinavano l'immedesimazione con il PG  :unsure:
     
  16. Nightingale98

    Nightingale98 Livello 1

    Messaggi:
    139
    Mi piace:
    35
    Quando appare nella schermata del caricamento la descrizione di Olaf dice che era Jarl di Whiterun prima di salire al trono imperiale, sicuro :sisi:
     
  17. GANDALF2012

    GANDALF2012 Livello 1

    Messaggi:
    495
    Mi piace:
    168
    ho completato 4 run di questo gioco,piu di 500 e passa ore,i miei consigli sono fondamentalmente 2,in primis,non riempirsi il diario di missioni,non voler a tutti i costi,tutto e subito,salire di livello naturalmente senza starsene ore a forgiare pugnali di ferro o evocare creature da abbattere per far salire le relative abilità,e per quanto mi riguarda,ho sempre cercato di fare le quest in ordine di città,ad esempio prima fare le quest di whiterun,e poi di altre città,senza mischiare quest di una citta con l'altra(quando ciò è possibile ovviamente)... :D
     
  18. LIVEnannino

    LIVEnannino Livello 1

    Messaggi:
    50
    Mi piace:
    7
    ragazzi, perdonate la raffica di domande che sto per porvi, ma sto facendo ( credo ) un po' di confusione  :crazy:  

    - i compagni sono un ( associazione  :blink: ) di guerrieri, nata per...... per?

    - i compagni sono in qualche modo associati ai guerrieri nati e ai mantogrigio?
    - i mantogrigio hanno a che fare con i manto della tempesta?
    - da quel che ho appreso nel gioco, i guerrieri nati, benchè un tempo amici dei mantogrigio, una volta acquisiti ricchezze, e in occasione della grande guerra, si associarono all'impero, diventando cosi' nemici dei mantogrigio, vero?

    -a proposito, ma mantogrigio e manto della tempesta....coincidenza?
    -ma se i mantogrigio non sono a favore dell'impero, e neanche ulfric, i due "manto" sono legati fra loro?

    - i manto della tempesta è il clan di quale città?
    -secondo voi, prima di andare dai barbagrigia, converrebbe unirsi ad ulfric e alla ribellione ( c'è una quest apposita, in una città molto lontana da whiterun)

    - se mi unisco ai compagni....divento alleato dell'impero? :crazy: ( ho visto che nei compagni c'è un vecchio mantogrigio )?
    - dovrei smetterla di fare domande?

    perdonate la mole di domande, ma vorrei fare un po' d'ordine, dà troppe informazioni questo gioco ( il che è grandioso  :wub: )

    grazie in anticipo :cheers:  
     
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 7 Settembre 2013
  19. ermejogreg

    ermejogreg Il Tizio Indeciso

    Messaggi:
    1.414
    Mi piace:
    684
    Allora:

    1- I Compagni sono gli eredi di Ysgramor,sono dei mercenari e il loro scopo è fare soldi.

    2-Fra i compagni c'è un Manto Grigio,ma a parte questo non c'è altro.

    3-I Manto Grigio appoggiano Ulfric.

    4-Si

    5-Credo che sia solo una coincidenza,ma Bethesda potrebbe avergli dato nomi simili dato che entrambi sono Pro Talos.

    6-Si,come ho già detto i Manto Grigio sostengono Ulfric.

    7-I MDT non sono un clan,MDT è semplicemente il nome dell'armata di Ulfric,comunque il QG dei MDT è Windhelm

    8-Puoi fare come vuoi,personalmente la quest della guerra civile l'ho trovata noiosa.

    9-No,i Compagni sono un'associazione mercenaria neutrale,come tutte le altre gilde.

    10-Continua pure a fare domande,mi sto divertendo  :)
     
    A Andracos piace questo elemento.
  20. Aradelth

    Aradelth Livello 1

    Messaggi:
    391
    Mi piace:
    72
    Allora, non ci gioco da quasi un anno ma vediamo cosa mi ricordo:

    - I Compagni sono un associazione mercenaria, risolvono problemi a contratto usando la loro arte della guerra. Es: un gigante attacca regolarmente una fattoria, conviene rivolgersi ai Compagni che sicuramente andranno ad ucciderlo.

    - I Compagni come avrai modo di scoprire, sono quasi una vera e propria fazione indipendente per via di una cosa che non posso spoilerarti ma che scoprirai molto presto lavorando per loro. Probabilmente, in quanto veri Nord, non simpatizzano per l'Impero, ma attenzione! Non simpatizzare per l'Impero non vuol dire automaticamente simpatizzare per la Ribellione, ci sono Nord che ripudiano il gesto di Ulfric (l'uccisione del Re dei Re), cosi come ci sono Nord fieri del fatto che l'Impero è effettivamente nato a Skyrim.

    - I Manto grigio sono dalla parte dei Manto della Tempesta, quindi della Ribellione.

    - Sono "nemici" per via del loro schieramento opposto nei confronti della guerra.

    - Si

    - Si, ma rimembra, la fazione Ribelle principale sono i Manto della Tempesta.

    - E' uno dei clan di Windhelm, ovviamente il più potente, i clan minori sono delle famiglie e un gruppo di Elfi Scuri scappati da Morrowind.

    - Non esiste nessun "prima" o "dopo", fallo quanto vuoi. Presumo che tu abbia superato la prima missione del gioco in compagnia del Ribelle, e che ti abbia suggerito di andare a Windhelm per unirti ai Manto della Tempesta. Questa non è l'unica opzione che hai, puoi sempre andare a Solitude per unirti all'Impero.

    - Se ti unisci ai Compagni diventi un membro dei Compagni. Però non fare confusione, i Mantogrigio non sono Imperiali.

    - No XD
     
    Ultima modifica da parte di un moderatore: 7 Settembre 2013