Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

TOPIC UFFICIALE Alaloth: Champions of the Four Kingdoms

Discussione in 'RPG World' iniziata da Emelos, 9 Febbraio 2017.

Condividi questa Pagina

  1. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    3.701
    Mi piace:
    1.439
    a pagina 2 ne discutiamo con gli sviluppatori, avevano detto che non dipende da loro ma dai publisher
     
  2. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.955
    Mi piace:
    1.635
    In effetti è da un po' che sono silenti a riguardo.
    Spero non stiano avendo troppi problemi. A me Alaloth ispira molto e il fatto che sia fatto in casa non può che essere un valore aggiunto.
    Aspettiamo notizie...
     
  3. alaris

    alaris Supporter

    Messaggi:
    5.712
    Mi piace:
    1.917
    Soprattutto sulla localizzazione
     
  4. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    18.723
    Mi piace:
    7.206
    :emoji_alien:
     
  5. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.955
    Mi piace:
    1.635
    Alaloth: Champions of the four kingdoms è finalmente uscito il 30 Giugno, ma in versione Early Access e rimarrà così fino a data ancora da annunciare.
    Il titolo sviluppato dallo studio italiano Gamera Interactive è in sviluppo da parecchi anni e ha subito diversi rinvii e rallentamenti ma finalmente sembra vedere la luce in fondo al tunnel.

    Si tratta di un Action RPG con ambientazione fantasy classica e un gameplay davvero particolare.
    Sostanzialmente lo stile di gioco è quello degli Action RPG dai tempi di Diablo ma con un combat system tipico invece dei giochi d'azione, con i movimenti del personaggio cotrollati direttamente dal giocatore, attacchi, parate, contrattacchi e schivate. Il tutto governato da un sistema basato sulla stamina in pieno stile Soulslike.
    Non a caso è fortemente consigliato giocare il titolo con un gamepad.

    Il mondo di gioco, la trama, i compagni e i personaggi principali provengono dalla penna del famoso Chris Avellone in una collaborazione simile a quanto si è potuto vedere tra From Software e G.R.R. Martin per lo sviluppo di Elden Ring.
    Dialoghi, ambientazioni e personaggi insomma sembrano essere di un certo spessore, ma il focus principale del gioco rimane comunque il combattimento, quindi non ci sono da aspettarsi lunghi dialoghi a scelta multipla o missioni complesse dal punto di vista narrativo.

    Altra caratteristica peculiare è il mondo di gioco che vive di vita propria e cambia nel tempo in base ai progressi del giocatore.
    Per spostarsi da una zona all'altra, che sia una città dove accettare missioni e visitare il mercato o una cripta piena di non morti da sfondare a suon di mazzate, il gioco mette a disposizione una mappa a visuale isometrica liberamente esplorabile dal giocatore in uno stile simile a quello della serie Mount&Blade, con tanto di gruppi di personaggi che viaggiano da un luogo e un ciclo giorno/notte in tempo reale.

    Alaloth è un possente demone che minaccia di risvegliarsi e diffondere il caos nel mondo di gioco e il protagonista è un campione scelto dal proprio Regno con l'obiettivo di recuperare i quattro frammenti di una reliquia che permetterà di impedirne il risveglio, ma dovrà fare i conti la progenie del demone che inizierà a popolare sempre di più il mondo di gioco man mano che l'avventura avanza.
    Altra caratteristica molto interessante è la presenza di due modalità di gioco, una più tranquilla definita "singleplayer" che offre maggiore libertà di azione dove il giocatore è l'unico campione presente nel mondo di gioco, e un'altra definita "competitiva" dove ad aggiungersi al protagonista ci saranno altri campioni provenienti dai rispettivi regni e guidati dalla IA che avranno anche loro l'obiettivo di ottenere i quattro frammenti. Ma lo scopo dei campioni non è quello di lavorare insieme per salvare il mondo, bensì quello di essere i primi a comporre la reliquia per fermare il demone e dare così prestigio e potere al proprio regno di appartenenza.

    Insomma Alaloth è un titolo molto ambizioso e che offre diverse meccaniche decisamente innovative per il genere di appartenenza, caratterizzato da una buona dose di azione e un'alta rigiocabilità e longevità.
    Per ora è disponibile in Early Access e se qualcuno di voi lo sta già provando è pregato di scrivere qui sotto le sue prime impressioni che saranno decisamente molto gradite.

    Quasi mi dimenticavo. No, il gioco non uscirà in italiano al lancio ma se dovesse vendere bene inizieranno a valutare altre lingue da aggiungere al supporto ufficiale. Maggiori informazioni nell'intervista qui sotto al minuto 38:28.

    TRAILER


    GAMEPLAY


    INTERVISTA su Multiplayer.it (Dal minuto 19:30 al 51:10)
     
    A f a b i o, Vitbull88, Lupercalex e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. f a b i o

    f a b i o Livello 1

    Messaggi:
    723
    Mi piace:
    547
    temo che sia un filo fuori dal mio range (non mi è mai piaciuto Diablo), peccato perchè è facile ritrovarsi a casa con l'atmosfera fantasy crpg non lesinata in questo lavoro.
    ma seguo comunque
     
    A alaris piace questo elemento.
  7. alaris

    alaris Supporter

    Messaggi:
    5.712
    Mi piace:
    1.917
    Personalmente mi piacque solo il primo quando uscì ai tempi giocato e finito atmosfera unica...il secondo e il terzo li ho tutti e due ma mai iniziati in modo serio dopo un po' mi annoiavano
     
    A f a b i o piace questo elemento.
  8. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    18.723
    Mi piace:
    7.206
    vadanoadareviaiciap
     
    A alaris piace questo elemento.
  9. PRobbia

    PRobbia Bardo Mancato LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    1.213
    Mi piace:
    548
  10. Lupercalex

    Lupercalex Spazzino di dungeons LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    1.316
    Mi piace:
    652
    Ancora non ho capito che ci azzecca con Diablo: il paragone sarà forse per la visuale isometrica? Per il sistema di crescita del personaggio? Perché il gioco non sembra un hack&slash e anche il combat sembra ben distante dalla serie Blizzard; qua strutturato invece con moveset complessi delle armi, parate, schivate e barra della stamina.
     
  11. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.955
    Mi piace:
    1.635
    Dicono tutti che ha somiglianze con Diablo e simili in generale, ma con combattimento action puro anziché hack'n slash. Le città per esempio sembrano essere semplici hub dove fare compere e accettare missioni dai personaggi con un punto esclamativo sopra la testa e roba del genere.
    Le differenze ci sono eccome, basta guardare la mappa di gioco e come sono gestiti gli spostamentj.
    Però la struttura di base somiglia a quel sottogenere.
    Io non l'ho giocato, quindi parlo in base al poco che ho visto e sentito dire.
     
    A Lupercalex piace questo elemento.
  12. PRobbia

    PRobbia Bardo Mancato LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    1.213
    Mi piace:
    548
    Probabilmente il paragone con Diablo è per far capire che è più incentrato sulle mazzate che sul "ruolismo"...per capirci: niente persuasione, skill check o borseggio.
     
    A Lupercalex piace questo elemento.
  13. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    2.955
    Mi piace:
    1.635
    Questo sicuramente. Lo confermano sia i video di gameplay che l'intervista allo sviluppatore.
    Diciamo che di paragoni ne hanno fatti fin troppi. Chi cita i vari BG per gli sfondi, chi Diablo per la struttura, e lo definiscono Soulslike per il combattimento...
    Alla fine a me sembra un gioco che ha preso ispirazione un po' qui e un po' là ma in realtà è diverso da tutti avendo delle meccaniche molto originali. Per questo lo trovo interessante.
    Non ho intenzione di provare l'early access ma quando uscirà completo e rifinito sicuramente sarà tra i primi giochi nella lista da giocare.
     
    A Lupercalex piace questo elemento.