Benvenuto!

Registrati per poter accedere a tutte le funzioni del forum. Una volta iscritto ed effettuato il login, potrai aprire nuove discussioni, rispondere a discussioni già create, inserire aggiornamenti di status, seguire amici, inviare messaggi privati e molto altro ancora.

Chiudi
RPG Italia è sbarcata su LiberaPay!

Ospite, se vuoi sostenerci donando anche 1€ al mese, questa è l'occasione giusta! RPG Italia non ha pubblicità e l'unica fonte di finanziamento deriva dalle donazioni.
Siate generosi!

Per aderire, diventa un donatore su LiberaPay! È una piattaforma italiana che consente grande flessibilità di pagamento!

A cosa giocate questo fine settimana?

Discussione in 'Videogiochi' iniziata da Mesenzio, 15 Luglio 2016.

Condividi questa Pagina

  1. Shaun

    Shaun Livello 1

    Messaggi:
    418
    Mi piace:
    186
    Ho rinunciato al proposito di portare a termine AC Odyssey (e con questo fanno tre). Insostenibilmente longevo, inoltre l'idea di trascinarmelo anche nell'anno nuovo proprio non la sopportavo.
    Perciò mi sono buttato nuovamente su un usato sicuro: l'intramontabile Half Life 2.
    Credo che sia il primo anno in cui mi è capitato di giocare più titoli vecchi che nuovi; ma la cosa peggiore è che di questi ultimi non ce n'è nessuno che possa definire memorabile.
     
    Ultima modifica: 29 Dicembre 2019
  2. baarzo

    baarzo Supporter

    Messaggi:
    2.713
    Mi piace:
    816
    Gli AC quando ci si stufa bisogna fare solo la main e vola via liscio
     
  3. CyberLies

    CyberLies Loading...

    Messaggi:
    270
    Mi piace:
    121
    Non sono d'accordo, il fatto che vada di moda il "political correct" non vuol dire che non possano essere più trattati argomenti delicati come i diritti umani, o meglio ancora, cosa ci rende realmente umani? Se una forma di vita "artificiale" (tanto quanto potremmo esserlo noi) prende coscienza di se, prova emozioni, vuole VIVERE nel senso più vero che esista, come lo accetteremmo noi? Dopo quanto e quali azioni riusciremmo a comprendere cosa realmente rende vivi e reali altri esseri diversi da noi?
    Bè, trovo che il gioco abbia toccato questo tema (che ripeto essere importantissimo per me) con un rispetto ed eleganza di cui non poteva farsi meglio... Tutto questo pur lasciando una libertà spaventosa al giocatore.
    Quindi al contrario di te io trovo che sia, moralmente e tematicamente parlando, il suo miglior lavoro :)
    --- MODIFICA ---
    Io volevo farlo, ma ho incontrato un intoppo intramontabile... I livelli che ti impediscono di proseguire e ti obbligano a darti al fetch più sfrenato... Ribrezzo :emoji_cry:
    E si sono pure permessi di dire "abbiamo preso spunto da tw3" ah si? Lasciate stare che avete scelto solo le parti peggiori XD
     
  4. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    10.286
    Mi piace:
    1.995
    CheatEngine è la soluzione. Io ho fatto così per Origins.
     
  5. Shaun

    Shaun Livello 1

    Messaggi:
    418
    Mi piace:
    186
    A proposito di giochi memorabili....
    Sì, qualche punto in comune ce l'hanno: entrambi i protagonisti sono cacciatori di taglie, viaggiano prevalentemente a cavallo, si spostano fra le isolette in barca ma credo che le analogie possano terminare qui.
    Dietro The Witcher c'è tutto un mondo stratificato e coerente, mentre Odyssey assomiglia a 300 in versione PEGI 12.
     
    Ultima modifica: 29 Dicembre 2019
    A CyberLies piace questo elemento.
  6. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    16.009
    Mi piace:
    5.532
    aspetta...
    effettivamente ci sono anche tre tombe che, tra l'altro, sono più sfiziose di quelle dell'ultimo tomb rider
    però, andando avanti, viene fuori sorprendentemente che il gioco ha uno scheletro niente male, il plot subisce un'accelerazione e si arricchisce di colpi di scena, rivelazioni, rimorsi, errori passati e nascosti e tutte quelle robe lì che servono a dare interesse a una trama
    insomma: non è solo salti, mazzate ed enigmi ambientali
    a questo proposito, guardicchiando svogliatamente i titoli di coda, ho scoperto che allo script ha collaborato un certo
    crhis avellone! :emoji_astonished:
    nella sua ennesima marchetta
    come si fa a dire una cosa simile in un anno in cui sono usciti days gone, death stranding, RE2 remake, ken follett's the pillars of the earth, men of medan e RDR2? (e altri che non ho fatto)
    per me è stato un anno belliFFimo (come direbbe il nostro esimio PDC :p)
    ecco! è qui che non sono d'accordo
    questa libertà, a differenza dei suoi giochi precedenti, non l'ho proprio vista
    trama e sceneggiatura ti rendono proprio impossibile compere azioni che agevolino quei nazifascisti degli umani biologici, quindi il tutto si limita a cercare di preservare al meglio gli adorabili sintetici impegnandosi nei QTE
    e le scelte pesanti sono sempre state la punta di diamante dei giochi di Cage
    forse non ti sei accorto di quanto il gioco sia customizzabile....
    di default ha un autolevellig più ributtante di quello di oblivion
    ma nelle opzioni si può correggere rendendolo simile a quello di skyrim, con gli avversari che rimangono fino a quattro livelli inferiori a quello del protagonista
    il gioco diventa tendenzialmente troppo facile (ma si può ovviare alzando la difficoltà), in compenso far crescere il personaggi assume un suo perché e la storia fila liscia senza ricaricare millemila volte
     
  7. Mesenzio

    Mesenzio Contemptor Deum Editore

    Messaggi:
    10.286
    Mi piace:
    1.995
    Allora gli ridarò una possibilità. Il livello iniziale mi era piaciuto un sacco.
     
  8. Norimberto

    Norimberto Livello 1 LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    931
    Mi piace:
    247
    Devo dire che Tomb Raider, a discapito di tutti i commenti negativi che gli hanno fatto, a me è piaciuto molto e me lo sono goduto.
     
  9. CyberLies

    CyberLies Loading...

    Messaggi:
    270
    Mi piace:
    121
    Quale?
     
  10. Norimberto

    Norimberto Livello 1 LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    931
    Mi piace:
    247
    Intendo anche il terzo, quindi per me tutti e 3!
     
  11. CyberLies

    CyberLies Loading...

    Messaggi:
    270
    Mi piace:
    121
    Per i primi 2 concordo, sono giochi molto piacevoli, il 3 però l'ho trovato un po noiosetto, però nel complesso anche a me sono piaciuti :emoji_metal:
     
  12. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    408
    Mi piace:
    190
    Sono a circa 20 ore di gioco di Pathfinder: Kingmaker

    Ecco le mie impressioni:

    PRO:

    - Estrema familiarità: immaginate un gioco che abbia lo stesso identico gameplay degli ultimi titoli di Obsidian (POE/Tyranny), ma con un sistema di combattimento molto più lento e ragionato e con sotto il set di regole di NWN2 (d'altronde Pathfinder è una derivazione della 3.5 di D&D). Il risultato è che la curva di apprendimento è rapidissima, giusto il tempo di capire un po' le variazioni che sono state fatte ad alcune classi e mi ero già totalmente ambientato come se ci giocassi da sempre.

    - Difficoltà profondamente customizzabile: Pathfinder Kingmaker è per 2/3 RPG classico e per 1/3 gestionale. Al termine del primo capitolo viene assegnata al giocatore una baronia da gestire. A differenza di quanto accade in molti altri giochi però questo non è solo un elemento cosmetico, ma un aspetto determinante perché il vostro regno può fallire economicamente oppure crollare sotto gli attacchi dei mostri, di conseguenza una cattiva gestione della parte gestionale porterà al game over anche se il vostro personaggio è un semidio e siete al 90% della main quest. Per questo motivo hanno separato i settaggi di difficoltà slegando la parte RPG da quella gestionale e dunque è perfettamente possibile giocare in modalità hardcore scegliendo però di abbassare la difficoltà del regno. Addirittura per chi non vuole nemmeno cimentarsi con questo aspetto, concentrandosi solo sulla parte RPG è possibile selezionare la modalità Auto, lasciando alla CPU il compito di gestire il regno. E per evitare brutte sorprese si può anche impostare il regno come "Invincibile", di modo da non trovarsi con un game-over inatteso nel caso in cui la il giocatore o la CPU facciano dei pasticci. Anche con questi settaggi però vanno comunque completate alcune missioni "critiche" legate alla sicurezza del regno.

    - Scelte di design interessanti: una feature che amo, e che avrei voluto in molti altri giochi è che è non serve fare il loot dei corpi dei nemici, perchè quando si abbandona l'area per tornare alla mappa del mondo il gioco propone una schermata di tutto ciò che c'è per terra, consentendo così al giocatore di raccattare tutto quello che gli interessa in una sola volta. Questo ovviamente non vale per forzieri e altri elementi sulla mappa che devono essere gestiti puntualmente.

    - Party flessibile, bilanciato e in grado di coprire qualsiasi esigenza. Ci sono 11 compagni di base + 2 che vengono aggiunto col DLC Wildcard (imperdibili!) e che di fatto occupano l'intero spettro di opzioni e classi, offrendo molta versatilità su tutti i fronti.

    NEUTRO:

    - i limiti di tempo: la main quest presenta numerose deadline, ovvero limiti di tempo entro il quale devono essere portate a termine le missioni, pena la fine del gioco. Questa scelta, che può avere senso per come è stata strutturata la storia, cozza un po' con la gigantesca mappa del mondo che da un lato invoglia il giocatore all'esplorazione, ma dall'altro lo frena poichè deve tenere sempre sotto controllo il countown dei giorni. Inoltre va considerato che i personaggi dopo un po' di ore di cammino si affaticano rendendo quasi obbligatorio l'accampamento, e che a livelli di difficoltà più alti quando si è ai primi livelli è quasi obbligatorio riposare dopo ogni combattimento per curarsi e rimemorizzare gli incantesimi. Di conseguenza, anche se questa deadline è sempre abbastanza generosa, a livelli di difficoltà più alti può risultare davvero limitante. Aggiungete poi il fatto che le missioni dei compagni devono essere portate a termine assolutamente prima di "chiudere" la main quest se non si vuole rischiare di perderle ed ecco che si configura un quadro di gioco che dal lato garantisce un certo livello di sfida e di gestione del tempo, ma dall'altro rende sicuramente il gioco indigesto a tutti quei giocatori che amano fare le cose con calma e senza vincoli di tempo o priorità.

    CONTRO:

    - alcuni aspetti frustranti: il gioco in modalità core presenta troppi gameover: gameover perchè abbiamo mancato la deadline, gameover perchè il nostro regno è crollato sotto i colpi dei mostri, gameover perchè abbiamo gestito male un'emergenza. Perdere decine di ore di gioco perchè abbiamo portato a termine la quest entro il giorno previsto ma non avevamo tenuto conto che dovevamo anche tenerci da parte il tempo sufficiente per tornare indietro a fare rapporto, subire un gameover dopo 90 ore di gioco perchè, presi dall'esplorazione, ci siamo semplicemente dimenticati di assegnare un un collaboratore ad occuparsi di un determinato problema del regno è forse chiedere un po' troppo anche al giocatore più paziente. Proprio per questo motivo alla fine ho deciso di abbassare al minimo la difficoltà della parte gestionale (non ho scelto l'automatico solo per non perdere alcune ricompense).

    - IA dei compagni inesistente: adesso, non pretendo un livello di customizzazione delle tattiche come quello di Dragon Age Origins, nel quale ancora un po' e potevi istruire i compagni su quando dovevano andare in bagno, ma nemmeno una IA che sappia solo ed esclusivamente attaccare il nemico con l'attacco base! C'è un' unica opzione extra selezionabile, nella quale si può impostare che i compagni facciano libero uso delle magie (ma non di oggetti e pozioni), tuttavia anche dopo averla impostata viene bellamente ignorata. Per fortuna che come dicevo più su il combattimento si svolge con ritmi ragionati, e spesso e volentieri c'è il tempo di impartire l'istruzione a uno o più personaggi senza nemmeno dover mettere in pausa.

    Riassumendo dunque, almeno per quanto mi riguarda lo sto apprezzando moltissimo (ho già fatto alcune volte le ore piccole giocandoci ed era un po' di tempo che non mi capitava) tuttavia lo sconsiglio a chi ama i giochi "liberi" in stile Beth e in ogni caso suggerisco di non fare gli "eroi" buttandosi pronti via a capofitto nella modalità più difficile, perchè è garantito al 100% che ci si va a schiantare contro un muro.

    Una piccolo curiosità per gli amanti delle romance: se pensate che quelli della Bioware siano dei rivoluzionari non avete ancora provato questo gioco! XD
     
    Ultima modifica: 30 Dicembre 2019
    A Lupercalex piace questo elemento.
  13. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    1.605
    Mi piace:
    566
    Eh io non lo prendo perché non ho voglia di sbattermi per l'inglese... Ma poi per Natale mi sono regalato Disco Elysium. :emoji_expressionless:
     
  14. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    408
    Mi piace:
    190
    Lo vorrei prendere anch'io Disco Elysium ma ormai applico la regola di attendere almeno 12 mesi dall'uscita. Non voglio più fare la fine di ATOM che un mese dopo averlo completato gli sviluppatori sono usciti con una Overhaul totale, ma a quel punto di rifarmi una campagna di 100 e passa ore non ne avevo più voglia. Ormai aspetto sempre che i giochi siano in versione "final" o quasi.

    Probabilmente farò un'eccezione solo per Cyberpunk.
     
  15. Lupercalex

    Lupercalex Spazzino di dungeons

    Messaggi:
    717
    Mi piace:
    281
    Beati voi che riuscite a giocarli in inglese (parlo di Pathfinder K. M. e Disco Elysium), io proprio non riesco la sera ad accendere il cervello e a mettermi a tradurre, ě troppa la stanchezza accumulata a causa dello stress della vita quotidiana, o probabilmente anche la mancanza di abitudine. :(
     
    Ultima modifica: 30 Dicembre 2019
    A PRobbia e CyberLies piace questo messaggio.
  16. Metallo

    Metallo Saprofago LiberaPay Supporter

    Messaggi:
    1.605
    Mi piace:
    566
    E fai bene. Sono io che a volte non riesco a resistere.

    Infatti per ora l'ho provato solo pochi minuti. Sarà dura trovare il momento giusto per giocarlo durante la settimana. È solo che ne ho sentito parlare troppo bene e gli sconti natalizi hanno influito non poco sull'acquisto.
     
  17. CyberLies

    CyberLies Loading...

    Messaggi:
    270
    Mi piace:
    121
    Beato a te che riesci, io sono troppo schiavo del'hype... Prossimo anno giochi come cyberpunk, dying light 2, ghost of tsushima, tlou 2 e biomutant dubito fortemente che reggerò un giorno di più oltre al D1.... Per non parlare di quando uscirà Starfield e Tes6 dove sarebbe cosa molto buona e giusta aspettare, invece sarò lì con la mia collector al D1 sulle mani XD Speriamo siano come F4 a questo punto, preso al D1 e mai avuto grossi problemi
     
  18. Elfen Lied

    Elfen Lied Livello 1

    Messaggi:
    408
    Mi piace:
    190
    Anche se non applico la regola dei 12 mesi, e magari preordino un gioco in segno di fiducia (o perchè voglio supportare la Software House in questione), di solito lascio comunque passare 1-2 mesi prima di iniziarlo, ovvero il tempo che rilascino quantomeno le prime fix grosse e di avere avuto la conferma che il gioco sia quantomeno stabile. Questa filosofia mi ha salvato tante volte l'esperienza di gioco. Tanto ho sempre qualcosa nel backlog per ingannare l'attesa. :)
     
    A CyberLies piace questo elemento.
  19. f5f9

    f5f9 si sta stirando Ex staff

    Messaggi:
    16.009
    Mi piace:
    5.532
    non mi nominare ghost of tsushima che mi vengono le palpitazioni, sarà lunga da qui al prossimo natale...
    e pensa che sono ancora più hypato da altri due gioconi: ghostwire tokio (estate 2020?) e il remake di RE 3 (aprile?) che se anche valesse solo la metà del 2....
     
    A CyberLies piace questo elemento.
  20. CyberLies

    CyberLies Loading...

    Messaggi:
    270
    Mi piace:
    121
    Non l'ho nominato solo perché ancora non è stato annunciato il periodo di uscita, sennò ti darei pienamente ragione ;)