Il termine “Daedra” è di origine Chimer ed è una specie di “contraltare” del termine “Aedra” che significa “i Nostri Antenati”. In quest’ottica, il termine andrebbe inteso, più o meno, come “i Nostri Non Antenati”. Per semplificare, si tratta degli Dei legati a Padomay, ossia al “cambiamento” (ve ne abbiamo parlato qui).

Gli umani li vedono come Demoni ma non è così per tutte le razze. Non è chiaro se siano differenziati per sesso, a volte si parla della stessa entità sia in termini maschili che femminili: in realtà è probabile che varino a seconda di come si manifestano nel Piano Mortale.

La società Daedrica è gerarchicamente definita: ogni Principe Daedrico ha un suo Piano specifico e una torme di “servitori” che ai nostri occhi appaiono mostruosi.

I Principi Daedra non possono essere uccisi ma, se invadono il Piano Mortale, il loro “corpo mortale” deve essere distrutto per ricacciarli indietro. Alcuni sono in grado di usare l’incantesimo “Protonymic” che sprofonda il Daedra in una specie di sonno, condizione che non gli è congeniale, gli causa terrore e lo induce alla fuga. Questo incantesimo può essere usato una sola volta e, per ripetere l’operazione, sarà necessario elaborarne uno diverso.

I Principi Daedra noti (dopo TES IV: Oblivion) e che vivono nei rispettivi Piani di Oblivion, sono (circa) sedici e si chiamano: